D. LGS. 81/08  TESTO UNICO  SICUREZZA LAVORO
FORMARE NON E' INFORMARE
HOME
QUESITI TESTO UNICO
HAI UN QUESITO ?
RLS
RSPP
CANTIERI
SCUOLA
POWER POINT
REGISTRO OSPITI
SEGNALA GUASTI
IMPIANTI TERMICI


           

La medaglia per gli operai

 

MORTI 2014?

 cliccare sulla signora
 

La signora

 

OMICIDI BIANCHI

 

 

Risparmiare comprando libri sulla sicurezza  (o altro)  cliccare qui

            

DOMANDE

per le risposte cliccare qui

 

 

 

Domanda n° 947

sono CSE e nel cantiere che seguo un'impresa idraulica vuole avvalersi di un apprendista/stagista minorenne proveniente da una scuola per circa 3 mesi.La stessa impresa mi riferisce che non c'è nessun problema, in quanto in possesso di assicurazione, autorizzazione dei genitori e della scuola.Quali documenti devo esigere che ci siano e che successivamente dovrò controllare?Visita medica?formazione?devo segnalarlo sulla notifica preliminare?

 

 

Domanda n° 946

Gentile Ingegnere,
desidero porre un quesito relativo all'aggiornamento coordinatore sicurezza:
una volta scaduto il quinquennio di aggiornamento, ho frequentato il corso di 40 ore del periodo gennaio-aprile 2009, non posso più firmare PSC a partire da Aprile 2014?

Ho frequentato il corso di formazione di 120 ore   dal 16.11.1998 al 24.02.1999 e aggiornamento di 40 ore  avendo frequentato il corso di aggiornamento dal 01/2009 al 04/2009.

Siccome partecipo a gare di progettazione non vorrei dichiarare nei prossimi mesi nel caso non riuscissi a frequentare un corso di aggiornamento dichiarazioni false

 

Domanda n° 945

Due studi professionali separati (commerciliasti) che condividono lo stesso ambiente di lavoro devono redigere il DUVRI pur svolgendo lo stesso tipo di lavoro?

Abbiamo anche dei dipendenti e abbiamo già redatto il DVR, ognuno di noi ha fatto il proprio DVR

volevo sapere se oltre al DVR dobbiamo redigere il DUVRI?

 

Domanda n° 944

A)     In una scuola viene organizzata la formazione per la sicurezza, con un corso di 4 ore (generale:2+2 h) e di 8 ore (specifica: 2,5+2,5+3 h). Se un docente si assentasse solo alla prima lezione di 2 ore, avrebbe già superato il 10% di assenze e quindi sarebbe inutile seguire tutte le lezioni successive? Oppure la formazione generale e quella specifica vanno considerate separatamente?.

B)     In questo caso gli si potrebbe consentire di seguire la formazione specifica e rilasciargli solo il relativo attestato? Come si metterebbero le cose per la mancata frequenza del corso generale? Si potrebbe organizzare una sessione di recupero per i soggetti nella situazione prospettata?

 

Domanda n° 943

Egr. Ing. Mannelli,
sono in procinto di avviare una ditta individuale (impianti tecnologici) e ricoprire la figura di responsabile tecnico.
Contestualmente un'altra ditta s.r.l. mi ha chiesto di ricoprire la stessa figura, considerato che l'intezione è quella di avviare anche un rapporto di collaborazione lavorativa.
Di conseguenza chiedo se posso ricoprire la stessa figura sia per la mia ditta che per la s.r.l.

 

Domanda n° 942

buona sera ing. ho un quesito:
uno studio di fisioterapia con all'interno due operatori con P.iva quali obblighi formativi in materia di sicurezza ha?
Inoltre credo che debba anche attenersi alla normativa antincendio e pronto soccorso.

 

 

Domanda n° 941

Salve, ho una domanda da farle.
Leggo in quasi tutti i siti che parlando di PIMUS, che, in assenza di specifiche competenze per la redazione del Pimus di una persona qualificata, quest'ultimo può essere redatto dal datore di lavoro. Non capisco però di preciso nella legge dove sia riportata questa dicitura.
Può essermi d'aiuto?

 

 

 

 

Domanda n° 940

Può il responsabile Tecnico di un'impresa svolgere mansioni di Coordinatore della Sicurezza nell'ambito di un lavoro svolto dalla sua stessa impresa?

 

Domanda n° 939

Gent.le ingegnere,
Lavori di rimozione di pannelli in cemento-amianto in tutte le pareti perimetrali di una scuola.
A) Chiedo se possibile far convivere l'attività didattica con l'attività di cantiere, la committenza (Provincia) e la Dirigenza scolastica dichiarano che tutti i pannelli sono stati rimossi entro il 9 settembre e il 16 si riprendono le lezioni in un'ala (A) dell'Istituto.

B) Il cantiere prosegue per oltre un mese nell'ala B. Nell'ala A son state eseguite pulizie sommari da parte della ditta di pulizie in appalto, mentre finiti i lavori nell'ala B vengono fatte pulizie specifiche per due giorni. A nulla son valse proteste di studenti genitori e insegnanti ..

Le pulizie nell'area A sono state sommarie eseguite dalla ditta in appalto annuale, mentre per l'ala B dopo un mese, sono state eseguite pulizie specifiche  per due giorni...i ragazzi sono entrati in 160 nell'ala A in condizioni precarie,  abbiamo chiesto la restituibilità dei localo seppur non obbligatoria ma ci è stata negata
siamo preoccupati volevo mettere in evidenza che  nell'Ala A della scuola siamo rientrati con polvere e disagi vari,  le pulizia le hanno eseguite le signore che puliscono normalmente la scuola.

Nell'Ala B, dopo un mese, la Provincia ha incaricato altra Agenzia di Pulizie spendendo 1500 euro per due giorni di pulizie specifiche.

Disparità di trattamento.

IAbbiamo richiesto la "restituibilità" dei locali  ma ci è stato negato dicendo che era obbligatorio in quanto trattasi di CMA compatto

Noi lo chiedevamo in quanto scuola anche se non obbligatorio

Noi volevamo solo tornare a scuola a lavori conclusi e dopo pulizia accurata e analisi che certificassero oggettivamente la salubrità dei luoghi.

Tenga conto che avevamo ben due alternative: sede succursale o altra scuola comunale che aveva gli spazi per accoglierci.

 

C) Sempre su Sicurezza Scuola
 Se il DS si nomina RSPP, deve formalizzarlo? come ?
Con pubblicità nell' Albo P. ? Lettera a RLS? Altro?

 

Domanda n° 938

Salve, ho una ditta individuale, , senza altri dipendenti oltre al DL, per svolgere il proprio lavoro allestimento scaffali acqua e sapone (Nello specifico effettua la sostituzione di proddotti cosmetici dalle scaffalature di supermercati o esempio catena di acqua e sapone. E' un lavoro definito merchandising. )chiama dei collaboratori a prestazione occasionale, quindi che hanno un codice fiscale ed emettono ricevuta, ai quali versa ritenuta d'acconto.Effettuano prestazioni occasionali per un massimo di venti ore annue.Ora il mio dubbio è: li considero lavoratori? quindi faccio fare la nomina del medico visita, formazione ecc...

 

Domanda n° 937

Ing. buona sera,
volevo sapere come fare un dvr di una società che ha la sede legale presso un consulente commerciale e che lavora solo in subappalto della stessa ditta da cui ottiene in uso anche le attrezzature.

 

Domanda n° 936

Se un parruchiere prende una stagista per 30 gg è necessario che venga redatto il Piano di Sicurezza?

 

Domanda n° 935

Sono un ingegnere, ho sostenuto il corso RSPP e il corso di specializzazione prevenzione incendi. faccio consulenza tecnica nel settore sicurezza per alcune piccole aziende.La mia domanda è se posso fare anche formazione per addetti antincendio, Rls, Rspp?
Se per legge non posso, cosa posso fare per abilitarmi-accreditarmi per fare formazione?.

 

Domanda n° 934

Mi hanno posto una domanda alla quale non ho saputo rispondere: un quadro ASC di cantiere ha una scadenza? A me sembra che la dichiarazione di conformità del costruttore abbia validità illimitata sempre che il quadro venga utilizzato nelle condizioni previste dal fabbricante, ma al di là di questo come faccio nella pratica a accertare la funzionalità di un quadro che è stato installato in più cantieri e del quale non ho prove di affidabilità se non la Dichiarazione di conformità?

Lo chiedo anche perché c'è qualcuno che approfittando della ingenuità di un imprenditore voglia inserirsi forzatamente in un mercato di verifiche di quadri che non so se abbia ragione di esistere!

.

 

Domanda n° 933

Salve ing. Mannelli, Le pongo un quesito: una lavoratrice è stata fatta idonea alla mansione specifica con limitazione permanente da parte del medico
competente. Dopo alcuni mesi è stasta trasferita con ordine di servizio presso un altro reparto, in detto ordine di servizio non è stato specificato che la
lavoratrice era risultata idonea con  con limitazione permanente. Il datore di lavoro può essere sanzionato ai sensi dell'art. 18 c. 1 lett. c) del d.Lgs.
81/08 perchè gli ha  assegnato un compito senza aver tenuto conto delle capacità e delle condizioni della  stessa in rapporto alla sua salute e alla
sicurezza. Sicuro din vostro positivo riscontro si ringrazia anticipatamente.

 

 

Domanda n° 932

Salve, ho una cliente che ha dei collaboratori a partita IVA;,volevo sapere se secondo lei si può evitare di nominare e formare un RLS, in quanto non ci sono lavoratori dipendenti, o anche in questo caso è obbligatorio.. Nel momento in cui non è presente un RLS aziendale necessariamente viene assegnato un RLST o solo dietro richiesta?

Sempre relativamente alla stessa azienda ho un dubbio, la situazione è questa:
Ditta individuale che si avvale di collaboratori a p.iva che effettuano prestazioni occasionali.
Io la vedo cosi titolare ditta individuale lavoratore autonomo art.21
Collaboratori come ditte esterne quindi eventuale redazione DUVRI.
Oppure i collaboratori li devo considerare lavoratori?

Domanda n° 931

Salve, ho una cliente che ha dei collaboratori a partita IVA;,volevo sapere se secondo lei si può evitare di nominare e formare un RLS, in quanto non ci sono lavoratori dipendenti, o anche in questo caso è obbligatorio.. Nel momento in cui non è presente un RLS aziendale necessariamente viene assegnato un RLST o solo dietro richiesta?

 

Domanda n° 930

Buongiorno Ingegnere, le pongo questo domanda:.
Ingegnere buongiorno, le pongo la domanda in merito alla obbligatorietà della nomina del coordinatore in fase di progettazione ed esecuzione, con relativi piani, se questa sussite laddove si deve eseguire un lavoro in copertura per la sostituzione del manto e della piccola orditura, con montaggio del ponteggio di altezza variabile 10 -  12 mt., il tutto eseguito da un unica impresa e/o da ditta specializzata per il nolo. Non risulta obbligatorio la redazione del PSC, e la relaiva nomina del coordinatore sia in fase di progettazione che di esecuzione. Chiedo eventuale conferma.

 

Domanda n° 929

Salve Prof. Mannelli, le volevo porle il seguente quesito: una casa di cura costituita da due succursali oltre al R.S.P.P. deve nominare un A.S.P.P. o basta un PREPOSTO? La casa di cura in questione conta 43 dipendenti, in entrambe le succursali si svolgono le stesse attività ossia cura degli anziani.

 

Domanda n° 928

Ing. Buongiorno, gradirei avere un'informazione. Devo redigere un Pos per quanto riguarda la manutenzione di impianti antincendio in un cantiere. Volevo sapere: il Pos come lo devo redigere?devo scrivere i rischio della mia attività e basta?oppure devo valutare i rischi in base alla struttura del cantiere?e se fosse così chi mi dice quali sono i rischi nel cantiere?mi devono dare un documento che mi descriva il cantiere? La ringrazio anticipatamente.

 

Domanda n° 927

Ing. Buongiorno, gradirei avere un'informazione. Devo redigere un Pos per quanto riguarda la manutenzione di impianti antincendio in un cantiere. Volevo sapere: il Pos come lo devo redigere?devo scrivere i rischio della mia attività e basta?oppure devo valutare i rischi in base alla struttura del cantiere?e se fosse così chi mi dice quali sono i rischi nel cantiere?mi devono dare un documento che mi descriva il cantiere? La ringrazio anticipatamente.

 

 

Domanda n° 926

Salve Prof. Mannelli, le volevo porle il seguente quesito: una casa di cura costituita da due succursali oltre al R.S.P.P. deve nominare un A.S.P.P. o basta un PREPOSTO? La casa di cura in questione conta 43 dipendenti, in entrambe le succursali si svolgono le stesse attività ossia cura degli anziani.

 

Domanda n° 925

Ho una compagnia di navigazione con 1 nave a nolo. Ho solo 4-5 dipendenti  marittimi stagionali. La nave ha l’ISM: come armatori abbiamo incaricato una Compagnia di Gestione sicurezza esterna che ha già RSL, medico e RSPP, citati nel Manuale di Gestione della Sicurezza di Bordo ISM (Dlgs. 271/99 del 27.07.99 art. 6.5.i e 27.1). Occorre il DVR? Se si, possiamo farlo online standardizzato o con un consulente? a basso, medio o alto rischio? 

 

Domanda n° 924

Salve Ing. Io sono in possesso del modulo B macro settori 4,6,8,9 volevo sapere a quante ore di aggiornamento devo partecipare nei 5 anni, per poterli mantenere tutti?

 

Risposta

 

poichè  40 ore per RSPP dei macrosettori 1, 2, 6, 8 e 9 .

- e poichè  : 60 ore per RSPP dei macrosettori 3, 4, 5 e 7 .

 

TOTALE 100 ore

 

TOP

 

Domanda n° 923

ho iniziato dei lavori di ristrutturazione di un appartamento con una CIL  ed un unica impresa esecutrice, ma in corso d'opera ho cambiato impresa. La comunicazione di cambio impresa per il SUE del Comune non è stata ritirata in quanto  riferita a lavori oggetto di CIL. Nel complesso il totale dei lavori non supera i 200 u/g  ed è senza rischi allegato XI.
Domanda: Mi conferma che non sussiste l'obbligo della notifica preliminare?

 

Risposta

 

No purtroppo non confermo. Lei non poteva far lavorare la nuova impresa senza prima nominare il coordinatore e fare la notifica. 

 

 

TOP

 

Domanda n° 922

Buongiorno ingegner Mannelli. La formazione degli addetti antincendio in un luogo di lavoro che rientra nell.X del decreto del 10/3/98 (cinema con più di 100 posti a sedere) deve essere svolta necessariamente dai VVF oppure può essere fatta da uno studio e poi l'attestazione di idoneità viene rilasciata dai VVF?

 

Risposta

 

Può essere fatta da uno studio e poi l'attestazione di idoneità viene rilasciata dai VVF. a seguito di superamento esame con i VVF .....  a volte i miracoli avvengono.

 

 

TOP

 

Domanda n° 921

Salve vorrei chiedere se il datore di lavoro per svolgere il compito di RSPP,deve per forza avere il diploma di scuola media superiore o basta il diploma di scuola media.

 

Domanda n° 920

Buonasera,
nella ristrutturazione di un bagno mi trovo un'impresa e un idraulico (registrato come impresa).
E' obbligatorio redigere il PSC, (non essendo lavoratore autonomo)?

E nel caso l'idralico venisse ingaggiato dall'impresa e non dal committente?

 

 

Domanda n° 919

Da circa 10 anni è stata installata una risonanza magnetica nucleare al piano terra dello stabile dove abito.Doppo l'instyallazione abbiamo cominciato una serie di battaglie per capire se ci siano rischi per la salute degli abitanti. Di recente sono stati rilevati dall'ARPA campi magnetici di intensità superiore alla norma che raggiungono i garage e il marciapiede confinante con la stanza della risonanza. Non sono stati invece rilevati campi magnetici all'interno degli ambienti di lavoro. Il piano sopra la risonanza è abitato. Vorrei sapere se la legge consente l'installazione di una RMN in un condominio e quali sono le normative in merito. Quali iniziative e verifiche intraprendere a tutela della salute degli abitanti dello stabile visto che alcuni stanno lamentando sintomi quali insonnia, cefalea, tachicardia,tachicardia, magari collegati ai campi magnetici......

Il marciapiede di cui le parlo è quello interessato dal locale ove è installata la RMN proprio sulla strada. Posso dirle che da poco tempo su questo marciapiede sono apparsi dei grossi vasi di fiori che non consentono alle persone di passare proprio vicino la parete esterna del locale. Inoltre la RMN è collocata sopra  uno dei garage affittato alla società che gestisce il centro diagnostico ma sembra che i campi magnetici siano stati individuati campi magnetici sopra i limiti della norma. Attualmente l'amministratore del condominio ha fatto una richiesta di accesso agli atti alla ASL che da poco ha fatto dei sopralluoghi dai quali si evidenzia uno sforamento dei campi magnetici.......... Siamo molto preoccupati e abbiamo bisogno dei vostri consigli esperti per poter iniziare una battaglia che ci porti a qualche risultato......

 

Domanda n° 918

Salve, volevo saper se il tecnico competente è obbligato a firmare la relazione sul rumore oppure può essere sottoscritta direttamente dal datore di lavoro, in quanto dal 81/08 non è specificato.
Se manca la firma del tecnico competente è sanzionabile?

il cliente ha una relazione rumore effettuata da un altro consulente ancora valida ma non sottoscritta dal consulente stesso.

Quindi non volendo io sottoscrivere un lavoro effettuato da altri mi volevo comunque sincerare che ai fini di un controllo pur mancando la firma la valutazione non fosse sanzionabile.

 

Domanda n° 917

Buonasera Ing. Mannelli, sto effettuando una valutazione dei rischi per uno studio odontoiatrico, volevo chiederle quali documenti per la sicurezza devo preparare per i liberi professionisti che collaborano con lo studio? Il Datore deve provvedere alla formazione di 16 ore anche per loro?  volevo chiarire che i liberi professionisti non hanno alcun contratto con lo studio odontoiatrico, ma emettono fattura per le prestazioni effettuate.

Inoltre svolgono le attività di igienista dentale e montaggio di apparecchi per bambini e attività similari in uno studio adiacente a quello in cui opera il datore di lavoro e diverso da quello in cui operano gli altri lavoratori.

Quindi mi chiedevo come e dove si configura un rischio interferenziale per cui devo redigere un DUVRI?

Risolverei il problema facendo semplicemente ed eventualmente firmare per presa visione il DVR ai collaboratori esterni dello studio?

 

Domanda n° 916

buonasera mi perdoni il disturbo. Le scrivo per un dubbio: una società cooperativa sottoposta a sorveglianza sanitaria ha un socio che è lavoratore ma ricopre anche il ruolo di amministratore è corretto non sottoporlo alle visite mediche? Siamo una cooperativa di vigilanza e portierato, l'ingegnere che ci cura la sicurezza ci ha detto che il legale rappresentante della coop (che è pure socio lavoratore) non può fare le visite mediche ma solo i corsi a lui addebitati, sinceramente questa cosa la trovo molto strana anche lui fa lo stesso lavoro di tutti gli altri. Lei ritiene che debba fare le visite in "forma privata e a sue spese"?? cioè farle e tenerle fuori dal fascicolo della sicurezza??
Le ripeto l'amministratore della coop è vero è il datore di lavoro ma visto che anche lui lavora come tutti gli altri per me è assurdo che il Testo unico vieti le visite mediche.

 

Domanda n° 915

Sono titolare di un negozio di ferramenta registrata come ditta individuale nella quale mio padre svolge il ruolo di lavoratore occasionale. Sono obbligata ad avere un RSPP ? in tal caso può ricoprire questo ruolo mia cugina che è già in possesso di un attestato da RSPP modulo C anche se non lavora nella mia ditta ? Inoltre volevo sapere se sono obbligata ad inviare la copia della dich. di conformità dell'impianto elettrico all'ispsel ?

 

Domanda n° 914

Gent. ing. mi accingo alla Valutazione Rischi di una RSA. I dipendenti OSS usano sostanze chimiche x pulizie e disinfezione. Per la valutazione di esposizione a tali sostanze è giusto usare la frase di rischio riportata al punto 15 della scheda di sicurezza? O è necessario considerare anche quelle riportate al punto 8 relative alle singole componenti? 

 

 

Domanda n° 913

Salve, la classificazione atex di una carrozzeria solitamente viene chiesta dai Vigili del Fuoco all'atto della domanda del CPI?

Premetto che non mi occupo di pratiche incendio e antincendio in generale, facevo questo quesito in quanto una carrozzeria mi dice che la pratica relativa alla messa in sicurezza del nuovo impianto la stava effettuando l'ingegnere, e nel momento in cui ho chiesto i particolare di quanto stesse facendo per capire se eventualmente provvedesse anche alla classificazione ATEX non mi hanno saputo rispondere...

 

Domanda n° 912

Sono un impresa edile e volevo chiedere, a pagare le spese tecniche per la comunicazione fatta alla provincia  da un tecnico abilitato per il montaggio di un impalcatura è il committente a cui è intestato il permesso a costruire o io che sono l'impresa?

 

Domanda n° 911

Facendo riferimento alla terza domanda effettuata in precedente mail (in calce), ho optato a che l'impresa inserisse nel proprio POS il personale  acquisito con nolo a caldo.

La DPL della città (nella persona del dott. Attila) durante un'ispezione ha considerato tale modus operandi una anomalia, richiedendo il POS dell'impresa che fornisce il nolo.

Non riesco a trovare nel D.Lgs.81/08 un riferimento a tale questione che mi permetta di avvallare la mia tesi. Me lo può indicare lei? o comunque può darmi un consiglio su come "difendermi"?

 

 Mi preme chiederle un ulteriore quesito:

- L'impresa del cantiere per cui sono stato nominato CSE, ha  iniziato i lavori a mia insaputa (non avevo ancora nemmeno ancora indetto la riunionereliminare) senza avere nè POS, nè PSC, nè notifica preliminare.

Hanno nel frattempo avuto un'ispezione da parte della DPL. 

Io CSE cosa rischio?

 

 

Domanda n° 910

ho due quesiti da porle:

- se due imprese sono associate in una A.T.I. ma solo una di esse sarà operativa in cantiere, è necessario che in cantiere vi sia solo il POS della ditta che realmente opera in cantiere o di entrambe?

- se vi è un subappalto, in cantiere deve esserci solo il POS dell'impresa in subappalto o di entrambe?

- se un'impresa acquisisce personale con nolo a caldo, deve inserirlo nel proprio POS?  o è sufficiente che presenti il proprio POS la ditta che fornisce il nolo?

 

 

 

Domanda n° 909

Inoltre vorrei sapere un suo parere su un'altra questione sulla figura di RSPP. Se un ing. ha fatto i vecchi corsi A-B3-B4-C, con enti formatori diversi, poteva fare il RSPP nei settore 3 e 4.Secondo lei tale doppio corso,B3 e B4, conferisce 2 titoli di RSPP diversi, oppure un unico titolo da RSPP ma con più articolazioni ?

 

Domanda n° 908

Gentilissimo ing. Mannelli avrei di bisogno di un chiarimento, premetto che avrei di bisogno d'avere l'attestato del corso di RSPP e che mi sono iscritto per farlo presso l'Assessorato Regionale delle risorse agricole e alomentari Dipsrtimento Interventi Strutturali per l'Agricoltura VI Servizio Assistenza Tecnica in Agricoltura Unitá Operativa SOAT, il quale Ente organizza tali corsi gratuitamente. Il punto é questo a me l`attestato serve per uns attivitá vommerciale e non agricola , mi chiedo se il corso va bene lo stesso o come sostengono loro abbia validitá solo per il settore agricolo?

 

Domanda n° 907

Volevo chiederle un chiarimento sul RSPP,ossia può fare l'RSPP per una pubblica amministrazione (settore 8) un ing. che ha fatto i corsi ai sensi del D.Lgs. 195/2003, cioè Moduli A-B3-B4-C, con mod. C di 24 ore e non di 40 come è oggi? (febbraio 2014)

 

Domanda n° 906

La prestazione  volontaria e  gratuita di manodopera,  da parte dei genitori di alunni di scuola elementare, per tinteggiare i corridoi e le aule è equiparabile a lavoro irregolare  e perciò sanzionabile!
Il preside, in qualità di “datore di lavoro” nel ricevere tale offerta (sic!), quale procedura deve porre in essere e quali documenti deve elaborare per non subire ripercussioni in ordine alle prescrizioni dettate dal D.Lgs 81/08!

 

Domanda n° 905

Gent.mo Ingegnere. Sono responsabile di laboratorio di un IPIA ad indirizzo meccanico. Nella scuola in cui sono docente, è presente un laboratorio di torneria e una piccola officina meccanica. Vorrei sapere un suo parere sul comportamento da seguire in merito agli articoli 70-71 del d.lgs. 81/08. Le macchine sono state insstallate a partire dagli anni 60 fino agli anni 80. Sono datate ma funzionano correttamente e sono munite dei dpi richiesti. In particolare va redatto un registro di controllo volto ad attestare l'efficienza in termini di sicurezza delle macchine? (comma 9, art.71)

 

Domanda n° 904

Egr. Ing.,vorrei sapere un suo parere sulla valutazione del titolo di RSPP per esempio per un concorso. Se un ing. ha fatto i vecchi corsi A-B3-B4-C, per i settori 3 e 4, con enti formatori diversi, con 2 esami diversi, secondo lei i 2 corsi valgono come 2 titoli separati di RSPP, oppure costituiscono un unico titolo di un RSPP ma con più articolazioni ? 

 

Domanda n° 903

Salve Ing. Mannelli, sono il T.d.P. dell'ASL e gradirei un confronto con Voi.
Quesito: il medico del lavoro spesal U.P.G., quale titolare di inchiesta per malattia professionale, deve o può applicare il sistema sanzionatorio ai sensi del d.lgs. 758/94 per violazioni alle norme in materia di igiene e sicurezza dei luoghi di lavoro?
Nello specifico quali sono le sue competenze nell'emnazione dei provvedimenti?

 

Domanda n° 902

Durante una visita ispettiva dell'Ispettorato del lavoro su un cantiere edile di piccole dimensioni è stato richiesto al datore di lavoto, oltre alla documentazione di rito, anche il POS.

Premetto che le opere previste e che si stavano eseguento in cantiere erano la pavimentazione di un piccolo terrazzino a piano terra. Poichè per le lavorazioni da svolgere era previsto solo l'impiego di un flex (smerigliatrice angolare) per il taglio delle piastrelle, non è stato realizzato l'impianto elettrico di cantiere ed il relativo impianto di messa a terra, utilizzando quello civile dell'immobile oggetto di intervento.

In occasione della visita ispettiva, l'ispettore di turno ha detto al datore di lavoro che avrebbe dovuto dichiarare nel POS che avrebbe utilizzato solo un piccolo elettroutensile (smerigliatrice angolare) e che pertanto non era richiesto l'impianto di messa a terra di cantiere. E' corretto questo procedimento?Qual'è il riferimento normativo che permette di evitare l'impianto di messa a terra per piccoli cantieri cove è previsto l'utilizzo di piccoli elettroutensili? E' sufficiente l'utilizzo di elettroutensili a doppio isolamento per evitare l'impianto di messa  a terra in piccoli cantieri edili come quello del caso sopra descritto?

 

 

Domanda n° 901

Buonasera, ing. Mannelli,

ho avuto modo di usare il pratico manuale ISPESL “Capire la Sicurezza”, che ho trovato particolarmente efficace e chiaro.

Proprio per questo mi permetto di segnalarLe che la traduzione iniziale del detto di Paracelso non è precisa come si conviene, in quanto

dosa sola facit ut venenum non fit

significa

solo la dose fa sì che il veleno non agisca

e non

solo la dose fa la sostanza velenosa.

 

Se vogliamo intendere che in qualsiasi lavoro è insito un rischio e più aumenta la quantità di lavoro, più aumentano i rischi, la differenza si sente.

 

 

Domanda n° 900

Egr. Ing. Mannelli, volevo porLe due quesiti su recenti normative.

1) In un cantiere, quando viene smontata la gru, bisogna comunicare all'ASL il suddetto smontaggio?

2) Inoltre, man mano che in un cantiere si procede verso il completamento dell'opera, con lo smontaggio graduale di gru, ponteggi, ecc., anche la messa a terra si restringe man mano, si riduce, e lo schema relativo va aggiornato. Tali schemi aggiornati, ossia ridotti, vanno comunicati all'ASL o basta tenerli aggiornati sul cantiere ?

 

 

Domanda n° 899

Caro ingegnere,
vorrei chiederle se chi ha completato il percorso di formazione come RSPP  nel 2008 e, ad oggi, non ha frequentato alcun corso di aggiornamento quinquennale ha perso definitivamente l'operatività del titolo conseguito nel 2008 e deve, quindi,  rifare i moduli A, B e C,  oppure può sempre seguire un corso di aggiornamento di 40 ore (anche se è passato un quinquennio dalla data di conclusione del modulo B) e riprendere a espletare la funzione di   RSPP.

 

Domanda n° 898

Salve,
 il mio datore di lavoro ha deciso di nominarmi rssp interno per la mia azienda, (consulenza in ambito farmaceutico). La mia domanda è, poiché il mio incarico parte dal 1 febbraio e attualmente esiste già un DVR in azienda (che intendo modificare) entro quando dovrei redigere il documento (insieme al datore di lavoro  e MC) per successiva firma?  

 

 

Domanda n° 897

Salve,
 il mio datore di lavoro ha deciso di nominarmi rssp interno per la mia azienda, (consulenza in ambito farmaceutico). La mia domanda è, poiché il mio incarico parte dal 1 febbraio e attualmente esiste già un DVR in azienda (che intendo modificare) entro quando dovrei redigere il documento (insieme al datore di lavoro  e MC) per successiva firma?  

 

 

Domanda n° 896

Salve, ho una Sas nella quale l'accomandante svolge lavoro di ufficio mentre l'accomandatario svolge movimentazione, slddatura, ecc. volevo sapere se devo valutare le fasi svolte dal DL e valutare i rischi specifici a cui è esposto il DL e se devo fare un verbale di consegna Dpi al DL ( accomandatario)

 

 

 

Domanda n° 895

Salve ingegnere,
sono un neo-laureato in Tecniche della Prevenzione nell'Ambiente e nei luoghi di lavoro e inoltre ho conseguito il modulo C presso Università. Vorrei semplicemente sapere se per ricoprire il ruolo di RSPP esterno per un Ente pubblico (es. Comune) basta questo oppure occorre obbligatoriamente la partita iva e un'esperienza comprovata?

 

 

Domanda n° 894

dovendo redigere il DVR per un' impresa edile (s.a.s.)al  momento senza dipendenti devo comunque nominare il medico?

 

 

Domanda n° 893

Relativamente al montaggio e smontaggio ponteggi, la legge precisa un minimo di preposti per il relativo montaggio se si quanti?
vorremmo sapere se sono sufficienti due .
In quanto c'è chi dice 2 chi dice 4 chi dice 8. insomma non si sà.

 

 

 

Replica

 

Si per preposti intendo adetti al montaggio-smontaggio impalcature od impalcati in genere. ossia persone formate per fare tale tipo di lavorazione.
Diversi consulenti "dichiarano" che non è specificato il numero minimo che può quindi essere di due persone.
A volte alcune spisal in varie regioni redigono od hanno redatto delle linee guida in cui scrivono minimo tre persone,ma tutti i consulenti da me sentiti dicono che sono linee guida quindi non leggi  quindi in fase di controllo qualora ci siano due persone non possono dare alcun tipo di sanzione perchè la legge in tal senso non dice nulla e non precisa nulla e loro non possono sanzionare in virtù di linee guida.
Questo è il dubbio. 
Io la legge l'ho letta e difatti non è specificato un numero minimo. Di norma per montare ponteggio sopra la quarta campata si utilizza la gru quindi in pratica serve il manovratore della gru e l'addetto al montaggio e smontaggio quindi è sufficiente una persona abilitata neanche due. se invece bisogna montare il ponteggio manualmente a volte sono poche anche 6 persone.
Io sinceramente non capisco se è una cosa che si deve decidere di volta in volta in base al ponteggio o meno ed in base anche ai macchinari utilizzati per montarlo vedi gru, etc.
A riguardo le chiedo se può darmi indicazioni in proposito ed inoltre sono a chiederle se fà anche corsi di aggiornamento e li fà in tutta Italia o presso l'azienda o come?

 

 

 

 

Domanda n° 892

Egregio Ing. Mannelli,
Sono un artigiano edile con un dipendente, sto ristrutturando una casa dovrei fare il ponteggio, bisogna essere in tre o bastiamo io e il mio operaio tutte e due con attestato di ponteggiatore.
Grazie

 

 

 

Domanda n° 891

buonasera Ing. Mannelli, avrei bisogno di una sua gentile consulenza. Uno studio legale mi ha commissionato un DVR non ha dipendenti ma solo due praticanti, ci sono delle procedure particolari che devo seguire in questo caso? L'RSPP deve essere un esterno? e il Rappresentante dei lavoratori chi è se non vi sono lavoratori dipendenti?

 

 

Domanda n° 890

Cortesemente, questa volta vorrei una risposta in merito all' attività di  indagine relativa alla malattia professionale, in quanto ci sono delle diverse
interpretazioni tra noi Tecnici della Prevenzione e i Dirigenti Medici. In pratica vorrei sapere quale è la vera competenza del T.d.P e del D.M.
nell'attività di indagine inerenre la M.P.,  attraverso la normativa di riferimento. 

 

 

Replica

 

Per una malattia professionale già riconosciuta oppure no, quale è la competenza del  dirigente medico, ovvero è lui il titolare dell'inchiesta, noi invece siamo essere di supporto?Leggendo il protocollo d'intesa della Procura Generale della Corte di Appello di Firenze, le Procure della Repubblica della Toscana, le aziende UUSSLL della Toscana, l'INAIL Regionale e la Direzione Regionale del Lavoro, si camprende che in caso di M.P. è il dirigente medico con la qualifica di U.P.G.  il REFERENTE, in caso di necessità possiamo essere di supporto per la nostra competenza. 

 

 

Domanda n° 889

buongiorno, volevo porLe alcune domande.
- in una attivita con un dipendente di Bar Paninoteca con preparazione di cibi caldi posso redigere il DVR con Procedura standardizzata?
- nel caso di rischi specfici posso valutarli bassi o non influenti?
- devo fare la nomina al medico competente?
-devo fare comunicazione dell'impianto di messa a terra?

 

Domanda n° 888

Spett. Ing. come committente (manutenzione straordianria con scia)  ho tre imprese che lavoreranno sul cantiere con PSC.Una  è cooperativa di soli soci lavoratori ed afferma di non dover redigere il proprio POS. Il coordinatore dice no, chi ha ragione? Ci sarebbe un escamotage (es. far lavorare un socio con sua PI)?

 

Replica

 

. Spett. Dott. Mannelli
io ho estrema fiducia nel lavoratore in questione ed il coordinatore è una persona molto seria che ho avuto modo di apprezzare durante questi 2 mesi di lavori. Non si tratta di fregare qualcuno, perchè altrimenti fregherei me stesso, ma di capire come  poter mandare avanti i lavori in casa con la squadra che ho scelto dopo un anno di preventivi e sopralluoghi (di questi tempi...). Comunque il consulente del lavoro dello studio di commercialisti dove mi appoggio, lo studio Campi Bozzo Ivaldi di Genova,  mi ha confermato che il POS deve essere redatto sia che nel caso che questo lavoratore intervenga come socio sia come artigiano con la sua PI. Il lavoratore in questione non è uno sprovveduto e ha già presentato tutta la documentazione al coordinatore, per cui i lavori vanno avanti in gran sintonia.

 

 

 

Domanda n° 887

egregio ingegnere, le chiedo se un istruttore di scuola guida deve essere sottoposto a sorveglianza sanitaria e quindi se è necessario che il datore di lavoro nomini il medico competente.

 

 

Domanda n° 886

Buongiorno, la nostra società ha gia seguito il corso rspp nel 2008. La società ha cambiato ragione sociale e rappresentante legale l'anno scorso. Il responsabile rspp é uno dei soci. Ora deve essere fatto il corso di aggiornamento o si deve rifare tutto il corso a nome del nuovo rappresentante legale?

 

 

Domanda n° 885

Buongiorno Ing. lo smontaggio del ponteggio dev'essere autorizzato della D.L o dal CSE? L'impresa può smontare il ponteggio senza che il D.L abbia fatto tutte le verifiche necessarie sulle struttura in fase di collaudo.

 

 

 

Domanda n° 884

buon giorno
devo ristrutturare un appartamento. E' vero che se ci sono piu titolari di partita iva a fare lo stesso lavoro (ad esempio due muratori ognuno con partita iva e e non uno titolare e l'altro suo dipendente) vado a  spendere molto di piu come assicurazioni/anti infortunistica?

 questo è un appunto trovato su internet:

Due lavoratori autonomi con 2 P.Iva diverse non possono lavorare assieme, e questo è stato pure spiegato da una circolare ministeriale del 2011 dove indica che le lavorazioni di carpenteria, posa ferro, casseri e getto non possono essere eseguiti da lavoratori autonomi. 

 

 

 

Replica

 

sarebbe il mio caso se io decidessi di assumere due o piu muratori che a mio giudizio lavorano bene e ognuno di essi ha una partita iva separata, anziche fare capo ad uno solo
in questo caso verrei a spendere di piu per quanto riguarda sicurezza, apertura cantiere etc (ripeto: parlo con termini non appropriati xche non sono del mestiere), spero di riuscire a farmi comprendere

 

Domanda n° 883

Buongiorno ing. volevo un suo parere in merito ..
se il datore di lavoro organizza la formazione dei lavoratori art 37 DL81/08, secondo i contenuti richiesti dall'accordo stato regioni, con la consulenza di un responsabile del progetto formativo e docente esterno abilitato ..
il DDL deve firmare l'attestato oltre al responsabile del progetto formativo ? . e come comportarsi nel caso una azienda con codice ateco rischio MEDIO, ha dei dipendenti che ricadono in un rischio alto (corso frequentato di 16 ore), l'attestato del dipendente deve essere a rischio alto in base alla mansione o rischio medio secondo l'ateco ??? 

 

Domanda n° 882

L'RLS chi lo deve nominare? Sicuramente i lavoratori ma se non lo nominano cosa deve fare il datore di lavoro? E a chi si deve rivolgere il datore di lavoro per riuscire a capire se ne esiste uno territoriale? E in caso di unico dipendente è automatico che ci sia il RLST? E cosa deve fare un CSE che deve valutare un POS non vistato dal RLS? Deve pretendere il visto del RLST?

le vorrei chiedere se posso, discutendo del tema con i tecnici ASL, metterli al corrente dei suoi pareri.

 

  

 

Domanda n° 881

Buongiorno Ing. Mannelli,
, sono RSPP e da legge mi competono 60 ore di aggiornamento quinquennale (settore B4); il mio quesito è, se ho effettuato anche il corso come addetto alle emergenze (4 ore rischio basso) è possibile considerarle come ore di aggiornamento RSPP? Successivamente Le chiedo ma se l'aggiornamento è in base al settore che ha un suo corrispettivo di ore non basta solo farne il minimo previsto (cioè le 40 ore)? 

 

Risposta

 

 

 

Domanda n° 806

Buonasera, per lavori di manutenzione di un condominio oltre al psc va fatto anche il fascicolo dell'opera?

 

Domanda n° 805

Gent.mo Ing. Mannelli, nel caso di un lavoratore autonomo che deve svolgere un lavoro di pitturazione di una facciata di un edificio, nel caso di realizzazione di un ponteggio con la richiesta di sola manodopera ad altra ditta (per il solo montaggio e smontaggio del ponteggio) deve chiedere al Committente la nomina di un Coordinatore in Fase Esecutiva e il relativo PSC. Inoltre, il PIMUS deve essere redatto dal lavoratore autonomo (anche lui addetto al montaggio, uso e smontaggio del ponteggio) o anche dalla ditta che "presta" la manodopera. Entrambi devono redigere il POS ed eventualmente un DUVRI se non e` richiesto il PSC.?

il lavoratore autonomo è in possesso dell'attestato per ponteggiatori

Domanda n° 804

Lavoro con un srl e sono un rsl.
la mia domanda e  la seguente ,puo' una ditta esterna (elettricisti)lavorare vicino ai quadri elettrici di cisterne che trasportano prodotti criogenici ossigeno azoto e argon tra l'altro con una pericolosita'non indifferente  di sabato e senza la presenza di alcuno che sia esperto di questi gas liquidi?.

 

Domanda n° 803

Buongiorno ingegnere,

la presente per chiederle se una richiesta di verifica annuale presentata e non evasa ancora da ente preposto è sufficiente a far lavorare un sollevatore con verifica annuale scaduta.

 

Domanda n° 802

Devo installare  un  impianto di cogenerazione da 100/200 KW a biomassa liquida con serbatoi da 15 mc è necessario presentare la notifica preliminare ?

 

Domanda n° 801

Buonasera ing. Mannelli, la formazione per primo ingresso in cantiere mi sembra che sia stata equiparata alle 16h dell'Accordo stato regione in vigore dal gennaio 2012, ma gli erogatori per i cantieri sono solo le scuole edili o possono essere anche altri enti?

 

 

Domanda n° 800

Salve Ingegnere, devo fare un DVR PROCEDURE STANDARDIZZATE per un VIVAIO. Sto per acquistare il software DVR PS dalla Blumatica. Visto che devo farlo per un VIVAIO devo acquistare anche il rischio chimico,il rischio MMC e il rischio Stress P? Perchè credo siano rischi che vanno valutati in un VIVAIO o sbaglio? lei può fornirmi una chek list dei documenti che devo richiedere  al Datore di Lavoro per la redazione del DVR?

. Il Datore di Lavoro dice che le schede di sicurezza delle sostanze chimiche che utilizza per le piante non ce le ha ( forse le ha perse) e dice la stessa cosa sulla documentazione delle attrezzature usate. Come devo comportarmi a tal proposito? Inoltre volevo chiederle : Come si fa a sapere se in una azienda (come nel mio caso "VIVAIO") devo fare la valutazione specifica sul rischio incendio? 

 

Domanda n° 799

Ho un'attività commerciale vendita al dettaglio alimenti per l'infanzia.
L'attività va male per cui ho dovuto cercarmi un lavoro.
Posso essere messa in regola dal mio nuovo datore di lavoro avendo ancora l'attività avviata per cui p.iva aperta?
In negozio ci sta per ora mia sorella.
Mi possono rilasciare il certificato di disponibilità al lavoro?.

 

Domanda n° 798

buongiorno,sono un odontoiatra,vorrei sapere le misure minime e caratteristiche dello spogliatoio della mia unica dipendente.

 

Domanda n° 610

Buonasera
a seguito del rilascio di attestato di formazione ai sensi art. 37 comma 2  ('Accordo dicembre 2012) è stato contestato dal CSE perche mancante della dicutura informazione
A me sembra una forzatura perchè l'Accordo parla della formazione dei lavoratori e non di informazione
Lei cosa ne pensa? Bisogna menzionare anche l'art. 36?

 

Domanda n° 609

Buonasera Ingegnere  il quesito è il seguente:  due aziende metalmeccaniche che svolgono la stessa tipologia di lavoro, hanno locato  un locale  con due   zone lavoro separate ma con servizi spogliatoi e uffici in comune.  può esistere una situazione del genere e  se si che adempimenti comuni devono fare?  si allega anche layout di massima

si precisa che hanno max 4 dipendenti

 

 

Domanda n° 608

Sono RSPP presso una struttura della PA . L'incarico prevede  la corresponsione di un indennità giornaliera. Per l'Amministrazione l'indennità è corrisposta solo nei giorni di presenza, (sono in part time verticale,  tre giorni setimanali). Anche nei giorni in cui non sono in servizio, vengono richiesti degli interventi in tema di sicurezza. La funzione del RSPP e quindi  la relativa indennità, possaono riconoscersi in maniera alternata?

 

Domanda n° 607

Salve Ingegnere, Le devo una domanda in merito alle imprese familiari.
Se in un cantiere edile l'impresa affidataria dei lavori fa un contratto di sub-appalto con un impresa familiare, diventa obbligatoria la nomina del Coordinatore della Sicurezza in fase di Esecuzione?
Inoltre l'impresa appaltatrice si deve far consegnare il POS dall'impresa sub-appaltatrice?

 

 

Domanda n° 606

Buona sera Ingegnere.
In una scuola di primo grado (elementare) mi è stato chiesto da un idraulico di fare il progetto per la messa a norma di un gruppo antincendio esistente, il quale é attualmente conforme alla UNI 9490 e ora deve essere adeguato alla UNI EN 12845-2009.

Domanda: Le risulta che i gruppi antincendio esistenti debbano essere adeguati alla nuova normativa del 2009?

 

Domanda n° 605

Gentile ing. Mannelli non riescendo ad inviarle in altro modo il presente quesito, utilizzo questo indirizzo.
Dunque le chiedo: al completamento dei lavori di costruzione di un fabbricato, quindi alla chiusura del cantiere, è opportuno inviare la comunicazione di fine lavori agli stessi indirizzi a cui è stata
inoltrata la notifica preliminare?
E' altresì maggiormente importante quando in un cantiere sono stati ultimati i lavori strutturali ma non è stato completato il fabbricato?
In entrambi i casi sono coordinatore della sicurezza ed è scaduto il permesso di costruire.

Riformulo la domanda. Per un cantiere è scaduto il permesso di costruire,  nell'arco di validità del permesso è stata realizzata la sola struttura in c.a. Per ultimare i lavori bisogna richiedere un
nuovo permesso di costruire. Essendo scaduto il permesso ma non essendo comunque completo il fabbricato,  il CSE (nella fattispecie la sottoscritta)   è ancora responsabile di quanto accade nel cantiere
sotto il profilo della sicurezza? Il ruolo di CSE si estingue con la scadenza del permesso di Costruire? Oppure se qualcuno si fa male - anche dopo la scadenza del PdC - resta comunque la responsabilità in
capo al CSE?  Supponiamo che il proprietario decida di ultimare tra 10 anni  i lavori il CSE che fa? Vive pregando che non accada nulla oppure, dal momento che è stata formalmente  inviata la comunicazione
di fine lavori parziale al Comune è già svincolato dal suo ruolo di responsabile? E' opportuno e necessario fare una comunicazione che svincoli il CSE in questo arco di tempo?

 

 

Domanda n° 604

Nel caso venga redatto il calcolo di un ponteggio, in cui vengono utilizzati sia elementi prefabbricati che tubi e giunti, a sguito della realizzazione il progettista è obbligato a redigere una dichiarazione di conformità al progetto?

 

Domanda n° 603

Salve,

nel decreto 81/2008 art. 3 comma 13 per lavoratori stagionali intende solo quelli del settoe agricolo? perchè potrebbe essere interpretata no??!!! Lei che dice?

 

Domanda n° 602

Salve,

in caso di amministratore unico e socio non lavoratore si è ugualmente sottoposti all'81/2008 perchè nella normativa non specifica il socio non lavoratore!

 

Domanda n° 601

salve sig. Mannelli,
sono nuovamente a richiedere  informazioni relativa al dgls.81/2008.purtroppo dovrei fare dei DVR a ristoranti e bagnini che come ben sa hanno un lavoro stagionale e siccome hanno più di 5 dipendenti si
rifiutano di fargli fare i corsi anti incendio e pronto soccorso (perchè stagionali e variabili).
più di 5 dipendenti lo può fare Il socio lavoratore o il dipendente,confema?
c'è qualcosa che si può fare?oppure nel dgls 81/2008 c'è scritto qualcosa che mi è sfuggito che può evitare di fargli fare i corsi?

Domanda n° 569

buonasera.....gentilmente vorrei sapere se, avendo una ditta individuale,pitturazioni nello specifico, devo fare dei corsi per essere in regola? o lavorando cosi, posso avere dei problemi in caso di controllo? 

 

Domanda n° 568

le ore e le spese, fuori dall'orario di lavoro, per il corso Rls devono essere pagate dal datore di lavoro?

 

 

Domanda n° 567

gentilmente gradirei sapere se la direzione lavori di un cantiere edile puo' eseguire un sopralluogo senza attenersi alle normative di sicurezza, in tal caso la relazione eseguita e valida.

 

Domanda n° 566

Realizzazione di intonaco di facciata:
l'impresa appaltatrice vuole far realizzare il ponteggio da una ditta specializzata.
E' necessario redigere il PSC?
E se fosse il committente a chiamare la ditta di montaggio del ponteggio?

Può essere considerata una fornitura a ugual misura delle autobetoniere per il cls, ecc..?

 

 

Domanda n° 565

In un cantiere con più lavoratori autonomi, l'impresa principale (con dipendenti e attività prevalente impianti) non è iscritta alla cassa edile, quindi durc rilasciaito solo da inps e inail, può affrontare lavori inerenti un permesso di costruire e redigere il duvri?

 

 

 

Domanda n° 563

Gent.mo prof. deve redigere un psc per l'incapsulamento di lastre di amianto e al di sopra verrà realizzazta una copertura in lamiera grecata.
Mi potreste indicare quali particolari accorgimenti devo prendere in considerazione?

 

Domanda n° 562

ingegnere le chiedo:per una cooperativa sociale  con addetti assunti non soci  come si applica il dlgs 81/08?

 

Domanda n° 561

vorrei sapere se come dipendente sono tenuta ad essere informata di un cambiamento nella costituzione della societa' per cui lavoro,ovvero essendo un s.r.l. unipersonale  se devo essere informata del arrivo di un nuovo socio che si comporta come mio titolare ma di cui io non so niente, soppratutto se c'e' l'obbligo di comunicazione se deve essere per iscritto 

 

Domanda n° 560

Gentilissimo Ing. Mannelli le pongo un quesito: per una società quale s.r.l. che svolge pittura edile e costituita da un socio unico  e n. 2 lavoratori, sono da valutare nel D.V.R. i rischi a cui è esposto il socio unico (quale titolare) visto che svolge anch'esso pittura edile? 

 

 

Domanda n° 559

Buongiorno, cortesemente vorrei sapere in una sopcietà SNC di 4 soci di uguali quote societarie, in che modo si deve individuare il socio che dovrà frequentare i corsi relativi alla sicurezza  RSPP (datore di lavoro) etc, e quindi  contemporaneamente sarà  anche il responsabile della sicurezza

 

Domanda n° 558

buona sera vorrei informazioni specifiche sul modulo B (60 ore) obbligatorio riferito al corso da RSPP. Volevo sapere del modulo B 60 ore obbligatorio corso di aggiornamento  dopo i cinque anni, macrosettore 3-4-5-7.

 

 

Domanda n° 556

Buongiorno Ing.Mannelli,
il mio quesito è: lavoro con un'importante società di distribuzione gas metano e mi occupo di sorveglianza scavi per la posa delle tubazioni che affidiamo a ditte terze che lavorano per noi; mi chiedevo se fosse possibile che la società in cui lavoro mi designasse quale responsabile della sicurezza sia progettuale che esecutiva,previa le dovute formazioni in merito.

 

 

Domanda n° 555

 dovrei frequentare un corso di formazione per Coordinatori della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, secondo quanto previsto dal D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. però io lavoro nei cantieri industriali e non edili. questo decreto si applica ai cantieri industriali? questo corso potrebbe essermi d'aiuto se quindi si applica ai cantieri industriali ma nn ne sono sicura. potreste aiutarmi? nel corso si fa riferimento all'allegato XIV.

Le spiego più dettagliatamente la mia situazione; io spesso vengo assunto in aziende che eseguono il montaggio di stutture in ferro, come ad esempio centrali TURBOGAS, TERMOVALORIZZATORI, RAFFINERIE, ecc... all' interno di ogni cantiere ogni azienda ha il suo ufficio sicurezza con relativo personale. L' azienda con cui lavoro io ( che è un' azienda di montaggio industriale) ha il suo, l'azienda degli edili ha il loro, a me interesserebbe sapere se questo corso si adatta in tutti e due i campi.

 

 

Domanda n° 554

 Vorrei sapere quale è il riferimento normativo che permette ad un Architetto di redigere un D.V.R. per un azienda. Nel D.Lgs 81/08 trovo che la redazione è compito del datore di lavoro ma non ho individuato alcun punto che permette di affidare l'incarico a soggetti terzi.Inoltre se la redazione è fatta da  soggetto esterno tale informazione va riportata nel D.V.R.?

 

 

Domanda n° 553

 Gent. Ing. Mannelli, devo far eseguire la ristrutturazione di una gronda in c.a. per tutta la circonferenza del tetto di un villino  con ponteggi. Vorrei cortesemente sapere,  nel caso  si verificasse un incidente sul lavoro, quale documentazione la dittà appaltatrice della ristrutturazione deve fornirmi nel contratto di appalto per sollevarmi da ogni responsabilità

 

 

Domanda n° 552

 buon giorno Ing., lavoro in una azienda cooperativa (non sono socio lavoratore ma dipendente diretto) mi ha già nominato rls, anticendio e soccorso. Ora mi chiede di fare anche il preposto (con relativo corso). Le chiedo gentilmente dunque è  compatibile con le cariche già assunte? a che livello in busta paga devo essere inquadrato?

 

 

 

Domanda n° 551

 

 buona sera,  cortesemente vorrei sapere se un tizio che ha frequentato nell'anno 2009, il corso di 32 ore di montaggio e smontaggio ponteggi con regolare attestato, deve fare gli aggiornamenti.
se si, ogni quanto e di quante ore?

 

Domanda n° 550

 Buonasera ingegnere,
vorrei un chiarimento sul DM 37/08: un titolare di un'impresa nata nell'anno 2007 di cui è responsabile tecnico per la sola lettera a) ai sensi dell'art. 1  ed abililitata per tutte le lettere (grazie alla presenza di un ingegnere che è responsabile tecnico per le altre lettere), può diventare responsabile tecnico per tutte le lettere senza aver più bisogno dell'ingegnere?

 

 

Domanda n° 549

 Buongiorno Ingegnere. Le vorrei chiedere delucidazioni in merito al seguente quesito: può un socio di minoranza di una società di impiantistica (diciamo es: al 2%) ricoprire anche la funzione di direttore tecnico della stessa, pur essendo dipendente a tempo indeterminato di un'altra società di impiantistica ad un livello molto più alto di iscrizioni SOA.

 

 

Domanda n° 548

 Buongiorno..Avrei una domanda da fare.. Ho una ditta individuale nella quale lavoro solo io senza nessun dipendente, faccio servizio di portineria presso un'istituto privato, devo comunque fare il documento di valutazione dei rischi?

 

 

Domanda n° 547

 gentilissimo ing. Mannelli le chiedo se la normativa sulla sicurezza si applica anche per gli spettacoli teatrali, fiction ecc.?  in caso di risposta affermativa in che modo?

 

 

Domanda n° 546

 Buongiorno,
il nuovo accordo stabilisce che il lavoratore di nuova assunzione deve essere avviato ai corsi di formazione prima o non oltre i 60 giorni dalla stessa.
Ma se un lavoratore che deve entrae in cantiere fra 5 giorni, non ha completato la formazione può entrare in cantiere sprovvisto di attestato di formazione?

 

 

Domanda n° 545

 i serbatoi per il contenimento del gasolio (diesel tank) ubicati esternamente, devono essere marcati CE?

 

 

Domanda n° 544

 Una curiosità: Spesso si vede, su ponteggi montati in cantieri operanti da mesi e, quindi, completamente costruiti sin dal primo giorno, il cartello "ponteggio in allestimento". A che serve? Forse ad ... addolcire il controllore di turno, con la scusa che ... si stava provvedendo ...? E' malcostume, o cosa?

 

 

 

Domanda n° 543

 Vorrei sapere se l'impresa o lavoratore autonomo che effettua le misurazioni per la resistenza di terra e rilascia la dichiarazione di aver effettuato a regola d'arte l'impianto elettrico e il collegamento di terra deve essere riportato sul PSC e POS dell'affidataria  o soltanto nel POS di quest'ultima

 

 

 

Domanda n° 542

 Buongiorno Ingegnere,
è ancora sanzionata la mancata comunicazione all'ASL e INAIL (ex ISPESL) la Dichiarazione di conformità impianto elettrico e di terra?.

 

 

Domanda n° 541

 Buongiorno Ingegnere, Un'impresa familiare ha due negozi di vendita di occhiali in due diverse città. Il titolare avendo frequentato il corso antincendio con regolare attestato, è da ritenersi in regola per i due negozi, oppure, siccome in uno di essi la vendita è gestita quasi totalmente da una commessa, il corso dovrebbe farlo anche quest'ultima.

 

 

Domanda n° 540

 Sono stata incaricata di seguire la sicurezza sul lavoro di un piccolo panificio che inizialmente era a conduzione familiare.
Ora la struttura è così composta: un fratello è datore di lavoro (e anche lavoratore), un altro fratello è socio lavoratore, un altro fratello è apprendista e la madre è lavoratrice a chiamata.

Avendo instaurato un rapporto di lavoro in subordinazione, il datore di lavoro è obbligato a redigere il DVR, vero? Se si, i passi da eseguire sarebbero:
1.il datore di lavoro compila l'autocertificazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro (valida sino al 30/06/2012, dopodiché deve redigere il DVR);

2.il datore di lavoro deve seguire il corso da RSPP da 16 ore (...sono un ingegnere e ho seguito il corso da RSPP, posso io stessa formare il datore di lavoro e rilasciare l'attestato?);
3.il datore di lavoro può svolgere i compiti di Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione (posso formare e rilasciare l'attestato di ASPP?);
4.il datore di lavoro può essere l'addetto antincendio (posso formare e rilasciare l'attestato?);

5.il datore di lavoro può essere l'addetto al primo soccorso (non posso formare e rilasciare alcun attestato, è necessaria la formazione anche da parte di un medico, vero? Inoltre, se il datore di lavoro fa parte dei volontari della Croce Rossa e ha già seguito i dovuti corsi di primo soccorso, può essere esonerato dal seguire il corso di cui parla il d.lgs 81/2008?);
6.dev'essere denunciato l'impianto di terra all'INAIL;

7.dev'essere comprato un estintore;
8.si deve comprare il registro infortuni;
9.non vi è l'obbligo di redigere il Piano di Emergenza (sarebbe oltretutto inutile dato che le stanze sono due con rispettive porte d'uscita in strada...).
Mi conferma quanto appena scritto?

un'ultima domanda...ho dimenticato l'RLS! l'unico lavoratore dovrà nominare sè stesso e seguire un corso di 32 ore (che potrei tenere anche io, vero?). Mi sembra però inutile!Potrebbe quindi non essere nominato, vero?

 

Domanda n° 539

 Salve, è obbligatorio che il M.C. firmi il POS?

 

 

Domanda n° 538

 mi trovo a dover fare una valutazione dei rischi per una congregazione di suore che si occupa di assistenza anziani.
All'interno della struttura operano inoltre 4 persone dipendenti assunte dalla congregazione.Le mie conclusioni sono queste:il DVR deve essere fatto inserendo soltanti i dipendenti le suore devono essere lasciate fuori perche non equiparate in nessun modo ai lavoratori. Sbaglio? 

 

 

Domanda n° 537

 gradire sapere in quali occasioni bisogna produrre il DUVRI nelle scuole.

 

Domanda n° 536

 Avrei bisogno gentilmente di un chiarimento in merito alle visite mediche preassuntive. Il caso specifico riguarda un'attività che non rientra nell'obbligo della sorveglianza sanitaria (negozio di abbigliamento al dettaglio)

ed ha intenzione di assumere un apprendista minorenne (età compiuta 16 anni). Il datore di lavoro ha l'obbligo di sottoporlo comunque alla visita preassuntiva? e se s,i a chi deve rivolgersi non essendo presente una nomina di M.C.?

 

 

 

Domanda n° 535

 Il costo dell’impianto di terra e di protezione contro le scariche atmosferiche è da considerarsi come costo della sicurezza,  quindi da pagarsi a parte all’impresa, oltre che non essere soggetto a ribasso?

 

 

Domanda n° 534

 Buongiorno,
1)Una   società  snc  con due soci  lavoratori e un dipendente necessita del  RLS.
2)Nella redazionedel DVR, per una società di Autotrasporti, si devono considerare  solo gli uffici o anche gli autocarri. Ci sono altri adempimenti rispetto ad altre aziende.’?

 

 

 

Domanda n° 533

 sono il consulente di una azienda che lavora con l'APPA e chiedono di attestare i requisiti menzionati nell'art. 2 dpr 177/2011 comma a lettera a,b,c,d,f
Come facciamo a comprovare l'avvenuta formazione ed informazione in considerazione che questi contenuti ad oggi ancora non sono stati pubblicati?.

 

Domanda n° 532

 dovendo eseguire una palificata, tipo berlinese, volevo sapere se l'impresa  deve chiedere  all'INAIL la verifica della trivella..

 

 

Domanda n° 531

 Buongiorno, vorrei avere conferma sulle modalità con cui deve essere erogata la formazione per gli addetti antincendio. ovvero se questa deve essere effetuato solo presso i vigili del fuoco o anche tramite agenzie formative.

 

 

Domanda n° 530

 è passibile di denuncia, da un organo di vigilanza - Spesal/Asl, un datore di lavoro che, avendo un trattore gommato nel parcheggio della sua azienda agricola (il trattore non di sua proprietà, ma appoggiato da un utente, suo amico ed in maniera gratuita, per essere custodito), dove tale trattore viene prelevato, da un suo lavoratore, in maniera arbitraria e fuori dall'orario di lavoro? Si precisa, inoltre, che tale lavoratore non ha la patente di guida e non è neanche adibito, durante l'orario di lavoro, all'uso di altri mezii agricoli.
Infine, Vi porto a conoscenza che l'incidente è avvenuto su una strada interpoderale e senza svolgere attività lavorativa nei campi (la trattrice non aveva collegato nessuna fresa, tagliaerba, eccc.). Il motivo oggettivo per cui la trattrice agricola fosse stata prelevata non è nota in quanto la persona è deceduta e non ci sono testimoni.

 

 

 

Domanda n° 529

 Salve, io ho una laurea in Tecnico della Prevenzione conseguita a marzo 2008 in questo modo ho assolto modulo A e modulo B quindi sono ASPP, invece non ho ancora conseguito il modulo C perchè non ne ho avuto necessità fin ora. La domanda che le pongo è devo frequentare l'aggiornamento obbligatorio per ASPP, come previsto dall'Accordo 26/01/2006, di 28 ore entro i 5 anni? da quando decorrono i 5 anni?

 

 

Domanda n° 528

 un cantiere con una sola impresa deve realizzare un ponteggio per rifacimento tetto , mi chiedevo c'è bisogno di un psc o di un coordinatore per la sicurezza?

 

 

 

Domanda n° 527

 Un'azienda può avere più di 1 medico competente?

 

 

Domanda n° 526

 Un'azienda può avere più di 1 medico competente?

 

Domanda n° 525

 E' necessaria la redazione dei D.V.R. in relazione ad una consistente serie di piccoli lavori di manutenzione forestale che vengono eseguiti nelle foreste da operai, braccianti agricoli assunti, con fondi della Regione,  a tempo determinato a cura dei Comandi del Corpo Forestale dello Stato?

 

 

 

Domanda n° 524

 volevo sapere se in un cantiere il corso antincendio di 8 o 16 ore alle imprese subappaltatrici può essere fatto anche dal Coordinatore per l'esecuzione (se non c'è conflitto di interessi insomma), visto che il CE non può essere RSPP

 

 

 

Domanda n° 523

 volevo sapere se in un cantiere il corso antincendio di 8 o 16 ore alle imprese subappaltatrici può essere fatto anche dal Coordinatore per l'esecuzione (se non c'è conflitto di interessi insomma), visto che il CE non può essere RSPP

 

 

 

Domanda n° 522

Se in un cantiere il committente è un'impresa di costruzioni e poi entra in cantiere un'impresa subappaltatrice (es. impiantista), il POS di quest'ultima impresa deve essere firmato anche dall'impresa principale come committente, o basta solo il DL e RSPP del subappaltatore + Coordinatore per l'esecuzione?

 

 

Domanda n° 521

Ho redatto un psc per la costruzione di un porticato. Il mio quesito è  questo: Che succede se arriva l'ispettorato del lavoro,  e la lavorazione non coincide con il Gant?

 

 

 

Domanda n° 520

Ad un mio caro amico marmista è stato affidato da noi condomini ,di un piccolo stabile in progetto di ristrutturazione ,dopo sisma, l'incarico di committente nei confronti della ditta appaltatrice.Quali sono i compiti e gli obblighi che gli competono?E' lui che deve stipulare il contratto d'appalto con la ditta?

 

 

Domanda n° 519

Il quesito è molto particolare e forse non ci sono precedenti si tratta di questo: appartengo ad un G.A.S. (gruppo acquisto solidale) composto da 150 famiglie. I soci senza compenso a rotazione una volta la settimana devono scaricare il camion di frutta e verdura

si tratta di scaricare 8/9 tonnellate di merce che va stipata in cella e successivamente suddivisa tra le famiglie dai volontari stessi. G.A.S. ha una forma societaria di cooperativa con Presidente etc. Abbiamo qualche adempimento particolare da seguire?Avrei pensato ad un minimo di formazione per tutti i soci volontari su DPI, MMC microclima. Può bastare o occorre altro? Tra l'altro visto le continue richieste di adesione saremo nel futuro forse costretti ad avvalerci di qualche prestazione saltuaria retribuita dato che aumenterà il tonnellaggio. In questo caso credo che la formazione informazione (VDR?) sarà proprio necessaria.

 

Domanda n° 518

Vorrei sapere se in agricoltura è necessario la presenza degli rls e se si le eventuali normative che lo regolano ,ed inoltre se vi è la presenza di lavoratori avventizi tipo a giornata 51  come si ci deve comporta. E in agricoltura devono essere presenti gli rls mi parlavano di un calcolo delle u.l.a

 

 

Domanda n° 517

Dovrei occuparmi degli adempimenti sulla sicurezza inerenti una farmacia. Premetto che il farmacista proprietario dell'attività ha ceduto, nell'agosto scorso, il 50% della stessa ad un altro dottore, venendo così di fatto a cambiare la ragione sociale (quindi direttore, partita iva, variati dipendenti - in realtà ne è rimasta soltanto una delle tre precedenti al banco). Evidenzio altresì che tra la documentazione inerente la sicurezza  messami a disposizione,  ho trovato solo un Documento programmatico sulla sicurezza datato anno 2007 e una successiva autocertificazione così come prevista dall'art.29  c.5, seppur in scadenza alla data del 30.06.2012 .

In effetti vi è una sola dipendente. Non ho trovato tracce di attestati.  Ho prospettato quindi al dottore, tutte le figure  formate necessarie per regolarizzare l'attività ai densi dl d.lgs.:

a) RSPP

b) Medico competente ed esecuzione della visita medica del dipendente;

c) RLS

d) Addetto Antincendio;

e) Addetto al Primo Soccorso.

Per quest'ultima mansione, il farmacista mi ha chiesto se, considerando la sua qualifica e preparazione in medicina, volendo svolgere lui questo compito, potesse far a meno di seguire il corso previsto dal d.l. ... giro a Lei lo stesso quesito; razionalmente direi che senz'altro una laurea in farmacia da una preparazione superiore a quello che può essere un corso di poche ore, ma non trovando riscontro diretto di ciò nel d.l.,  ho preso tempo per rispondere.... 

Quindi, riassumendo mi chiedo (Le chiedo):

- l'autocertificazione esistente è ancora valida o va rifatta inserendo i riferimenti della nuova società costituitasi (anche se per metà ancora di proprieà del precedente gestore)?;

- per le farmacie è d'obbligo la nomina del medico competente o è sufficiente la sola visita medica del dipendente.

 

Domanda n° 516

ho un distributore carburante, e sono l'unico a gestirlo, senza dipendenti. devo fare il corso antincendio?

 

 

Domanda n° 515

1)Società X ha discarica inerti di proprietà con 1 dipendente che fa amm. e opera su mezzi meccanici. Società Y stipula contratto per occuparsi  con suoi mezzi e 3 uomini alle attività di movimentazione degli inerti. Il dipendente della X rimane li per pratiche amministrative. Ho proposto società X di elaborare DUVRI e fare verbale di sopralluogo congiunto. Società Y pensa di ricevere PSC. Chi ha ragione ? Se va bene il DUVRI la Y deve fare POS ?

2) 3 società che gestiscono 3 supermercati  (riferiscono ad un gruppo). Ho collaborato redazione dei 3 DVR. Ora 2 società sono state fuse nell'altra, i dipendenti di due società sono passati alle dipendenze della terza società in cui le prime due si sono fuse E' giusto elaborare un nuovo DVR per la terza parlando di 3 punti di vendita anche se diversi?
In alcuni punti il reparto pesce o carni è dato in gestione esterna ho proposto il DUVRI ma si sostiene che basta verbalizzare che non ci sono interferenze. 

 

 

Domanda n° 514

Buongiorno ingegnere,
un ragno o una pala gommata utilizzati   normalmente rientrano nelle  macchine indicate nell'ALL VII e quindi soggette a verifica ASL? Le pongo questa domanda poichè in una pubblicazione di una scuola edile di Brescia, ho visto che fanno rientrare il ragno solo se munito di gancio regolare con cui alza verticalmente pesi superiori a 200 kg

 

 

Domanda n° 513

Nei casi previsti dall'Allegato II del D.Lgs 81/08 in cui il datore di lavoro, nonchè proprietario di un'azienda, non può ricoprire il ruolo di RSPP interno (es.:il titolare di una casa di ricovero e cura), può egli nominare un proprio figlio o la propria moglie che risultino dipendenti ?

 

 

 

Domanda n° 512

ng. Mannelli, vorrei un chiarimento, sull'art. 97 c. 3/bis e 3/ter. quando si parla di "corrisponde i relativi oneri della sicurezza senza ribasso", vuol dire che l'affidataria eroga l'importo alla esecutrice? oppure quest'ultima deve accettare i costi predetti?
Da che cosa si ravvisa la preparazione dei Datori di Lavoro, Dirigenti e preposti? da corsi specifici?

 

Domanda n° 511

Ing. Mannelli vorrei un chiarimento sull'art. 97 comma 3bis e 3ter. Dove si parla di affidataria che corrisponde gli oneri per la sicurezza alla esecutrice deve intendersi che trasferisce i costi alla esecutrice oppure gli corrisponde l'importo che deve essere proficuamente usato per le misure di sicurezza?L'adeguata preparazione di datore di lavoro, preposti  e dirigenti da che cosa si rileva?

 

Domanda n° 510

Gentilissimo Ing. Mannelli sarebbe così cortese da indicarmi le qualifiche necessarie e gli eventuali  corsi di formazione obbligatori sia per il sorvegliante che per  il direttore di cava. Trattasi di cava a cielo aperto con meno di 15 addetti e l'estrazione del materiale lapideo avviene per escavazione senza alcun utilizzo di esplosivi.

 

Domanda n° 509

carissimo  ing., devo redigere. un PSC. Può l'impresa appaltatrice dei lavori utilizzare,  l'uso del w.c e   l'impianto elettrico del committente? 

 

 

Domanda n° 508

sono un preposto per la sicurezza nel  reparto di una grossa azienda metalmeccanica e sono stato convocato durante l'orario di lavoro da un I.P.G. della A.U.S.L. come persona informata dei fatti per un infortunio avvenuto ad un mio collega diversi mesi fa, il colloquio è durato quasi 3 ore, per tale assenza mi sono state sottratte dal mio monte ore le 3 ore è regolare questo?????  cosa prevede la legislatura???

 

 

Domanda n° 507

Potrebbe darmi i riferimenti normativi oppure pareri enti che anche un DL o RdL o progettista possa vantare esperienza nel campo delle costruzioni UTILE per la figura da coordinatore? Alcuni ritengono non possa applicarsi

 Avrebbe una bozza della dichiarazione da allegare al diploma e al corso delle 120 ore?

 Io sono perito industriale specializzato chimica ma dal 2003 nel campo delle gestioni patrimoniali immobiliari collaborando con studi tecnici ingegneri, architetti, geometri e ditte edili naturalmente NON ho mai firmato nulla ma solo assistito in alcune funzioni tranne RdL come amministratore di condominio (commitente) di alcuni lavori e simili

 

Domanda n° 506

Vorrei sapere info in merito alla sua RISPOSTA della domanda n° 393 (Il coordinatore per la progettazione e il coordinatore per l'esecuzione dei lavori devono essere in possesso almeno di diploma di geometra o perito industriale o perito agrario o agrotecnico) io SONO diplomato perito in chimica industriale ma cosa si intende specificamente per 3 anni di esperienza lavorativa nel campo delle costruzioni?

 

 

Domanda n° 505

I lavoratori sul set sono definiti ed assunti come “lavoratori dello spettacolo a tempo determinato” e quindi sono da considerarsi a tutti gli effetti dipendenti della casa di produzione, gli stuntman,nei set cinematografici sono soggetti alla formazione ai sensi dell’art.37 se dipendenti?
In caso positivo:
1)Chi e cosa certifica l’adeguata preparazione del lavoratore per un lavoro ad alto rischio.
2)Sanzioni in caso di inadempienza.

 

 

Domanda n° 504

Salve!Ho una piccola attività artigianale, un libero professionista mi da una mano.Con accordo(verbale)si è deciso che a fine anno avrebbe emesso una fattura unica per tutto l'importo (pagato in parte).All'inizio di dicembre , causa crisi abbiamo comunicato che avrei ritardato i pagamenti, ma lui non potendo permettersi di non incassare è andato via. Abbiamo cortesemente chiesto un pò di pazienz,invece lui pretende immediatamente i soldi,minacciandoci anche di denunciarci e qualche giorno fa ha mandato una racc. con dimissioni(?)per mancata retribuzione, e niente fattura. Specifico che gli acconti dati (in contanti),sono segnati ,da lui stesso, su dei fogli ,dei quali ne ho copia. Quello che gradirei sapere è che effetto possa avere questa racc. visto che non c'è mai stata un assunzione e a cosa vado incontro a fronte di tutta questa situazione. ho un attività di artigianato, più precisamente un’ autocarrozzeria, il professionista è un carrozziere che non avendo più una sede prestava servizio presso altre sedi.

 

 

 

Domanda n° 503

Volevo chiedere se era normato il numero di baracche di cantiere uso ufficio / spogliatoi e wc da inserire all'interno di un cantiere?

 

Domanda n° 502

Buongiorno,
nel 2007 partecipai ad un corso per RSPP macrosettore 6
Dovrei seguire ora le 40 ore di aggiornamento
Nel 2008/2009 partecipai però anche ad un corso per Coordinatore alla sicurezza progettazione ed esecuzione  (120 ore) presso il CPT di Milano.
Posso considerare questa ultima formazione come ore di aggiornamento, per lo meno quelle in comune tra i due settori ?

 

 

Domanda n° 501

Buona sera ing. Mannelli.
Volevo essere certo che un collega docente a tempo indeterminato non possa ricoprire la carica di responsabile tecnico ai sensi della legge 37/08.

 

 

 

Domanda n° 500

Ho una ditta individuale ,posso effettuare una D.I.A. a nome della mia ditta ma facendo eseguire le opere edili ad un'altra impresa ,non avendo io un operaio iscritto alla cassa edile ? ma il Durc Si ( visto che fiscalmente è previsto il revers cheng ) cioè che una ditta assumi un altra usufruendo dello sgravio fiscale ( del pagamento dell'IVA )

Domanda n° 499

Buongiorno ingegnere,
mi conferma che un negozio di fiori gestito da due soci deve fare verifica di terra quinquennale come richiesto dal DPR 462/01

Domanda n° 498

Gentilissimo ing. Mannelli le pongo un quesito riguardante i ponteggi.
Quale è la distanza massima che si deve rispettare tra gronda ed ultimo impalcato sottostante del ponteggio?
Ho visto che la normativa svizzera ha codificato il caso ponendo una distanza massima pari a 100 cm.

Non avendo una regola specifica nel caso di lavori da eseguire sul tetto come devo comportarmi (distanza massima da far rispettare), se voglio evitare di far posizionare un adeguato parapetto in corrispondenza della gronda??

1) Distanza massima tra gronda ed ultimo impalcato del ponteggio inferiore a 50 cm (facendo riferimento all'art. 146 comma3 del Dlg.s 81/08)??

2) Distanza massima tra gronda ed ultimo impalcato del ponteggio inferiore a 200 cm (facendo riferimento all'art. 126 del Dlg.s 81/08)??

3) Distanza massima tra gronda ed ultimo impalcato del ponteggio inferiore a 100cm (facendo riferimento alle norme svizzere)??

4) Altra distanza massima??

Domanda n° 497

un ingegnere ha ricevuto l'incarico di progettista, DDLL, responsabile della sicurezza di lavori di ristrutturazione delle facciate dello stabile. lo stesso ingegnere sta effettuando una consulenza tecnica di parte ad un condomino che abita nello stesso condominio di cui sopra, la cui causa intentata e' contro il condominio di cui sopra. non vi e' una palese incompatibilità tra i due incarichi ?

Domanda n° 496

Buongiorno, Vi pongo 2 domande:
1) L'RSPP con eventuali aiuti deve coprire tutta la giornata (3 turni) oppure può lasciar scoperte delle ore lavorative?
2)poichè fisicamente e legalmente una persona non può lavorare 24 ore, la ditta è obbligata a formare degli aiuti che, con l'RSPP possano coprire tutto la giornata lavorativa?

Domanda n° 495

Un mandato di incarico professionale ad una ditta edile per lavori di ristrutturazione ha una scadenza e se si quale?

Domanda n° 494

Se un tecnico fa corsi sulla sicurezza come docente presso un istituto riconosciuto dalla provincia,deve frequentare i corsi di aggiornamento di 40 ore previsti dal D.Lgs. 81/2008?

Domanda n° 493

Gent.mo ingegnere

1: può un lavoratore inquadrato contrattualmente come apprendista, in un'azienda con altri dipendenti non inquadrati con apprendisti, essere designato come addetto alla squadra di Primo soccorso e/o a quella dell'antincendio? oppure non è opportuno?

2: Un'azienda X che assume per passaggio diretto i dipendenti dell'azienda Y, affittandone i locali e i macchinari e rilevandone la tipologia di lavoro può nominare come addetti al Primo Soccorso e all'Antincendio gli ex dipendenti dell'azienda Y per utilizzarne la formazione obbligatoria già svolta?

Domanda n° 492

Buon Giorno
Volevo sottoporre il mio quesito.
Io sono un libero professionista per HACCP sono laureato in Scienze tecnologie alimentari volevo estendere la mia attività per la sicurezza.
Volevo sapere se posso svolgere i corsi di:

Pronto Soccorso
Datore di lavoro RSPP
Antincendio.

E estendere una valutazione dei rischi..

Domanda n° 491

Gentilissimo Ing. Mannelli le nomine del direttore responsabile di cava e del sorvegliante vanno impostate formalmente con gli articoli della 624 e 128 o in base al testo unico 81/08 (dirigenti e preposti)?
Un geometra con più di cinque d'esperienza in cava può essere nominato direttore responsabile di cava a cielo aperto con meno di 15 addetti, attendo una Sua risposta e la ringrazio anticipatamente.

Domanda n° 490

buongiorno, vorrei sapere se lavorando in un ufficio tecnico solo con il mio datore di lavoro potrebbe essere nominato un RSPP esterno che è titolare di negozi.

Domanda n° 489

Buonasera,
la nomina dell'RLS in una società in nome collettivo con due soci amministratori al 50% senza dipendenti non è prevista?

Domanda n° 488

Buonasera, volevo presentarle il seguente quesito: un lavoratore autonomo settore edile, con un dipendente, causa scarso lavoro lo licenzia e rimane da solo(quindi non si applica più il testo unico) per circa due mesi, dopodiché lo riassume. Non avendo adempiuto in precedenza agli adempimenti del testo unico puo ora sostenere di avere 90 giorni di tempo per mettersi in regola in funzione dell'art. 28 comma 3bis?

Domanda n° 487

Buonasera,sono Presidente di una Cooperativa arl di noleggio con conducente. Gli autisti sono soci della cooperativa e tutti possessori di partita iva, mentre abbiamo un dipendente per l'amministrazione. Vorrei sapere, per la conformità della legge sulla sicurezza del lavoro,quali obblighi abbiamo e se gli stessi soci,che non sono dipendenti, devono essere sottoposti a visita del medico del lavoro per l'idoneità alla mansione di autisti. la Società è composta da 30 soci con partita iva personale e per l'appunto nr 1 dipendenti. I soci della cooperativa lavorano per conto della società, ovvero la cooperativa emette fattura nei confronti dei clienti per i quali i soci hanno prestato i loro servizi. I soci a loro volta emettono fattura (hanno tutti partita iva) nei confronti della cooperativa per i compensi a loro dovuti e vengono così remunerati come fossero dei fornitori. Le vetture così come le licenze sono intestate ai singoli soci

Domanda n° 486

salve, le guardie giurate di un istituto di vigilanza devono seguire un corso antincendio rischio basso o medio?

Domanda n° 485

per cortesia tre chiarimenti:

1) apparecchiature elettriche che vengono usate in cantiere e dotate di doppio isolamento, occorre ugualmente il collegamento di terra?
2) un'impresa che per i lavori usufruisce del ponteggio (di altra impresa e montato da altra impresa) deve prendere visione del Pimus, dato che gli operai lavorano sul ponteggio stesso? Potrebbe dirmi per cortesia la norma che impone la presa visione del Piano del Ponteggio?

Io la so in questo modo: se c’è un ponteggio deve esserci il Piano in cantiere (anche se l’impresa non è quella che lo ha montato), questo però non vuol dire necessariamente che deve averne preso visione.

E’ nel cantiere a disposizione degli organi di vigilanza per verificare la compatibilità tra l’opera servita ed il piano, ma è diverso dal doverne necessariamente prendere visione.

2) vorrei sapere per cortesia cosa si intende per carico guidato e carico non guidato.
Ad esempio il braccio della gru che porta un fascio di legname da una parte all'altra del cantiere è un carico guidato?

Domanda n° 484

ho una ditta di autolavaggio ditta individuale con padre e fratello collaboratori familiari e un dipendente a contratto a chiamata che obblighi ho per quanto riguarda la sicurezza (bgni spogliatoi ecc ecc) ?? è vero che basta un autocertificazione per quanto riguarda le normative della sicurezza???

il bagno c'è e lo usiamo privatamente e pubblico.
lo spogliatoio c'è con doccia e armadieetto, venendo a lavoro già con abiti opportuni e non dovendo usare tute o quant'altro e non facendoci doccie, lo usiamo come magazzino, mi chiedo va bene lo stesso o deve essere libero da tutto????
il corso delle 16 ore per rspp che cos'è e dove lo dobbiamo fare e il costo????
gli estintori ci sono (2)
la denuncia a terra fu fatta quando si apri nel 2oo5 ovvero l'elettricista fece la certificazione dell'impianto va bene ??
e poi questa denuncia o quant'altro riguardi la corrente va fatta ogni anno o cos'altro?

Domanda n° 483

ho una ditta di autolavaggio ditta individuale con padre e fratello collaboratori familiari e un dipendente a contratto a chiamata che obblighi ho per quanto riguarda la sicurezza (bgni spogliatoi ecc ecc) ?? è vero che basta un autocertificazione per quanto riguarda le normative della sicurezza???

il bagno c'è e lo usiamo privatamente e pubblico.
lo spogliatoio c'è con doccia e armadieetto, venendo a lavoro già con abiti opportuni e non dovendo usare tute o quant'altro e non facendoci doccie, lo usiamo come magazzino, mi chiedo va bene lo stesso o deve essere libero da tutto????
il corso delle 16 ore per rspp che cos'è e dove lo dobbiamo fare e il costo????
gli estintori ci sono (2)
la denuncia a terra fu fatta quando si apri nel 2oo5 ovvero l'elettricista fece la certificazione dell'impianto va bene ??
e poi questa denuncia o quant'altro riguardi la corrente va fatta ogni anno o cos'altro?

Domanda n° 482

Buongiorno, volevo sapere se un datore di lavoro (impresa edile) con n.2 dipendenti può fare la formazione "di base" sui rischi nel cantiere in proprio, tramite un incontro c/o la sede della propria attività e fornendo materiale informativo reperito nel sito inail. Premetto che il datore di lavoro svolge tale attività da più di 3 anni.

Domanda n° 481

buongiorno vorrei sapere se un dipendente non assunto come operaio edile può con un semplice corso di 16 ore condurre una macchina per movimento terra

Domanda n° 480

Buongiorno,
una azienda mi chiede i seguenti corsi:
RSPP Mod. A - Macrosettore B (Metalmeccanica)
RSPP Mod. C
Quali devono essere i requisiti del formatore?

Domanda n° 479

salve, volevo chiederle chi può fare il psc , posso farlo io in qualità di imprenditore edile con titolo di studio di maturità?

Domanda n° 478

Lavoro Pubblico: Sistemazione cimitero
Impresa individuale (appaltatrice lavori) senza dipendenti.
Impresa appaltatrice chiede prestazioni d'opera ad altre due ditte individuali ognuna senza dipendenti. No sub appalto.
Ci vuole il POS per le altre due imprese?
Il cronoprogramma va fatto dall'impresa?
Va fatto il DUVRI?

Domanda n° 477

Un Condomino vuole ristrutturare il proprio celino usando semplicemente una scala, una picozza ecc,.. Mettendo solo una plastica per proteggere dai detriti. Il celino è a mt. 15 dal suolo. Può farlo prendendo lui la responsabilità?
Leggendo le norme di sicurezza tutto ciò per me è assurdo. Chiedo gentilmente un suo parere.

Domanda n° 476

Gentile Dott.Mannelli,
volevo porle una domanda per quanto riguarda il ruolo di RSPP. Sono laureato in Ingegneria Edile (cinque anni) nel 2007 iscritto all'albo e con P.IVA; mi è stato chiesto di svolgere il ruolo da RSPP.
Vorrei chiederle se devo seguire qualche corso, anche dall'art. 32 del D.Lgs mi pare di capire che non ce ne sia bisogno.

Domanda n° 475

Per svolgere il ruolo di RSPP esterno presso amministrazione comunale con 25 dipendenti e una casa di riposo per anziani con annessa scuola materna, quali moduli (a-b-c) con relativi attestati si devono frequentare

Domanda n° 474

Salve, vorrei cortesemente una risposta sul seguente quesito: di chi è la competenza come Organo di Vigilanza in caso di infortunio, malattia
professionale o semplice verifica in materia di igiene e sicurezza dei luoghi di lavoro in ambito delle FERROVIE dello STATO. Con preghiera vorrei essere informato sulla norma da applicare.

Domanda n° 473

Per svolgere il ruolo di RSPP esterno presso amministrazione comunale con 25 dipendenti e una casa di riposo per anziani con annessa scuola materna, quali moduli (a-b-c) con relativi attestati si devono frequentare ?

Domanda n° 472

salve, sono un RSPP interno di 2 istituti superiori: ITIS e IPSIA, il DS ha avuto sempre difficoltà nel reperire o quantomeno al pagamento di tale ruolo poiche' grava sul fondo di istituto. le mie domande: e' possibile creare un capitolo di spesa dedicato ? l'ho letto in un sito che qualche istituto ha adottato questo metodo....quanto deve essere pagato il rspp per il suo servizio e responsabilità al netto della tassazione dipendente ?

Domanda n° 471

Signor Ingegnere avrei un quesito da porle... Essendo Architetto e in possesso dei titoli inerenti la sicurezza,sono stato nominato RSPP nella scuola dove lavoro, il quesito che le pongo è il seguente:
l'RSPP come deve essere retribuito? con quali fondi e qual'è il compenso orario da percepire.
Tengo a precisarle che la scuola dove lavoro è un I.C. che abbraccia tre comuni diversi....

Domanda n° 470

una sentenza della cassazione afferma che il fabbricante ha l'obbligo di immettere sul mercato macchinari conformi alla normativa vigente ma permane a carico del DL la verifica che questi macchinari lo siano.
Con quali strumenti il DL può verificare che il macchinario che sta acquistando sia conforme ?

Domanda n° 469

Salve, una volta che RLS viene nominato e formato se va via da quell'azienda nel caso in cui nella nuova azienda venga rinominato come RLS deve rifare la formazione da capo?

le visite del medico competente possono essere fatte attraverso ASL?

Domanda n° 468

Chiedo scusa ma riguardo alla domanda:(che mi interessa molto) Domanda n° 426
L'articolo 100 della 81 però dice: I datori di lavoro delle imprese esecutrici e i lavoratori autonomi sono tenuti ad attuare quanto previsto nel piano di cui al comma 1 e nel piano operativo di sicurezza.
E poi non dovrebbe fare anche la visita medica come lavoratore autonomo?

Domanda n° 467

Buon Giorno Ing.
volevo chiederLe quali sono i requisiti che un Professionista deve avere per poter svolgere dei corsi o anche solo alcune lezioni per coordinatori della sicurezza...

Domanda n° 466

Buon Giorno Ing.
volevo chiederLe quali sono i requisiti che un Professionista deve avere per poter svolgere dei corsi o anche solo alcune lezioni per coordinatori della sicurezza...

Domanda n° 465

La nomina del medico competente è obbligatoria in tutte le aziende?

Domanda n° 464

Il costo dell'intero ponteggio metallico fisso per la realizzazione di un corpo di fabbrica è da considerarsi come costo della sicurezza?

Domanda n° 463

Vorrei un chiarimento per cortesia: qualora in un cantiere edile non vi sia l'impresa Affidataria in quanto le singole esecutrici hanno stipulato contratti diretti con la Committenza, per gli obblighi di trasmissione, i Piani di Sicurezza vanno inviati al Coordinatore direttamente da parte delle imprese? L'art. 101 del T.U. non contempla questa ipotesi in quanto parla di trasmettere i piani all'affidataria.

Domanda n° 462

Salve, già ci conosciamo a seguito di un mio quesito in materia di igiene e sicurezza dei luoghi di lavoro, la vostra risposta è stata celere e molta
esaustiva.
Vorrei porre cortesemente un nuovo quesito: un pensionato, svolge un piccolo lavoro di manutenzione presso lo studio legale dove lavorano alcuni avvocati, di cui uno è la figlia, l'altro è il genero. Il pensionato salendo su una scala portatile mette il piede in fallo e cade da un'altezza di circa 1,5 mt. Il piccolo lavoro di manutenzione non era stato commissionato da nessuno, il pensionato si accingeva a svolgerlo di sua iniziativa, essendo lo stesso di casa per via della figlia e del genero. Può essere identificato come infortunio sul lavoro ed eventuali responsabilità, se vi sono, a carico di chi possono essere addossate?

Domanda n° 461

Una società edile, con lavoratori sia nei cantieri sia in ufficio (lavori amministrativi) vuole elaborare il DVR valutando i soli rischi di ufficio. I rischi dei lavori edili, sostiene di prenderli in considerazione quando elabora il POS.
E' esatta questa impostazione ?
A mio parere anche il DVR dovrebbe già prevedere le fasi lavorative dell'attività edile.
Nel POS andrebbero contestualizzate in una deteriminata realtà.
Cosa ne pensa ?

Domanda n° 460

Due soci, stessa ragione sociale,stessa partita iva ma che lavorano in due negozi diversi , aventi attivtià diversa e dislocati su indirizzo civico diverso.
quindi è come se fossero due ditte individuali ma con stessa partita iva e l'uno non lavora mai nell'altro negozio.
i proventi confluiscono alla società. Devono redigere il dvr?

Domanda n° 459

Un'azienda ha una sede delocalizzata per i cui locali paga l'affitto al proprietario,del quale fa anche utilizzare, al proprio dipendente che ha lì, le macchine e attrezzature lì presenti. Problema: quasi tutte sono sprovviste di marcatura CE (sono vecchie..) e soprattutto di libretto d'uso e manutenzione(irreperibile). Come deve comportarsi il mio Datore in qs caso? qual è la corretta procedura che deve egli seguire?

Domanda n° 458

Un'attività autonoma è stata ceduta ad una società snc, in cui il titolare dell'attività autonoma non figura, ma contestualmente è stato nominato preposto. Il titolare avendo frequentato prima della cessione i corsi RSPP datore di lavoro, ANTINCENDIO E PRIMO SOCCORSO , può ancora ricoprire i vari incarichi.

Domanda n° 457

Spett.le Ing. Mannelli,
avrei due quesiti da porle:
1) Se tutti i dipendenti si rifiutano di essere addetti al primo soccorso e antincendio, e il datore di lavoro non può ottemperare a tale mansione, cosa succede?
2) Se si verifica un incendio sul luogo di lavoro e l'addetto antincendio (e chi ne fa le veci) non è presente, cosi come il datore di lavoro, cosa succede?

Domanda n° 456

Ho una gru a torre Edilgru 16x 22 con 750 kg di portata in punta, del 1980, perfettamente funzionante, dotata di radiocomando. Dovessi montarla come devo fare per renderla a norma, essendo un macchinario efficiente ma sicuramente non adeguato alle normative vigenti

Domanda n° 455


Gent.mo Ing. Mannelli,
mi è stata chiesta una consulenza presso uno studio di odontoiatria. Premesso che ho esperienza come CSE presso alcuni cantieri e che invece sono a completo digiuno in ambito "ex 626", le chiedo: quali sono gli
adempimenti (comunicazioni presso enti, redazione dvr etc.) a cui sottoporre il cliente?

Domanda n° 454


Ingegnere buon giorno, volevo chiederle cosa posso fare dopo aver scoperto (da alcune foto fatte dal mio vicino con il mio consenso durante la realizzazione dell'intera opera) che l'impresa che ha realizzato e ultimato il mio fabbricato ha usato dei materiali di risulta (non appartenenti al mio cantiere) sia per il riempimento degli spazzi tra le travi di fondazione che tutto intorno al fabbricato.

Lo stesso lavoro doveva essere realizzato con il lapillo ricavato in grosse quantità dallo scavo per la realizzazione del piano cantinato.
La ringrazio in anticipo per il tempo che dedicherà alla risposta della mia domanda.

Domanda n° 453


Vorrei sapere se in un cantiere con 3 imprese per cui è stato fatto il PSC in fase di progettazione e la notifica preliminare, qualora subentrasse un'altra impresa oltre l'aggiornamento del PSC in frase di esecuzione bisogna fare anche l'aggiornamento della notifica preliminare?
Inoltre in quali casi serve l'aggiornamento della notifica preliminare e in quali no?

Domanda n° 452


Sono un libero professionista con studio senza dipendenti, nè collaboratori d'ogni genere. Fra circa un mese devo svolgere al mio studio docenze ad un gruppo di 5 operai di un'azienda per conto di un ente di formazione accreditato dalla Regione. Occorre qualche adempimento a proposito di sicurezza?

Domanda n° 451


Ho il caso di un lavoro privato di rifacimento copertura (h>2.00 mt.), con 1 sola impresa: il PSC va redatto comunque per il rischio caduta dall'alto? Cosa si intende per caduta dall'alto "se aggravata dalla natura dell'attività o dei procedimenti ..." (comma 1 dell'art. 11)

Domanda n° 450


vi chiedevo quanto segue: il bagno chimico da cantiere chi le dove fornire la ditta appaltatrice o la ditta che subappalta il lavoro

Domanda n° 449


Gentil Ingegnere
una partita IVA che fattura per un unico cliente svolgendo attività di ufficio per lui per 8 h al dì per 5 giorni alla settimana (quindi videoterminalista) ha diritto a sorveglianza sanitaria e formazione o tra committente e P.IVA basta l'art. 26?

Domanda n° 448


Gentile dr.Mannelli ho conseguito nel 2008 la laurea in ingegneria biomedica (classe di laurea 9) posso svolgere il ruolo di rspp o sono obbligata a frequentare corsi(quali eventualmente) che mi abilitano ad esercitare tale professione.

Domanda n° 447


Egregio Ing. Mannelli, Le scrivo in quanto ho bisogno di porLe un quesito inerente alla seguente argomentazione:
"Un esercizio commerciale - artigianale, adibito a salone per parrucchiere, deve ampliare la potenza erogata dall'impianto elettrico.
Si tratta di un semplice intervento di adeguamento dell'impianto passando da 6 kW a 10 kW.

In questo caso l'Ente fornitore, deve sempre richiedere al Datore di Lavoro la Dich. di Conformità, con allegato il progetto, in base a quanto disposto dall'art. 8 del D. M. 37/2008?
Mentre l'Inail e l'Asl cosa devono richiedere al Datore di Lavoro?"

Domanda n° 446


Buongiorno
Vorrei sapere quali documenti relativi alla sicurezza deve produrre un'impresa formata da due soci lavoratori aventi quote della ditta differenti.

Domanda n° 445


Basta la laurea in ingegneria per tenere un corso antincendio rischio basso?

Domanda n° 444


in un ente pubblico dove sono presenti lavoratori con contratto a tempo determinato, il datore di lavoro è obbligato alle visite di sorveglianza medica ?

Domanda n° 443


Salve Ing.
sono un TPALL e svolgo la libera Professione.
Quesito 1:In una azienda Metalmeccanica vi si trova all'interno un'altra azienda che presta solo manodopera utilizzando i locali, le attrezzature e i materiali della azienda proprietaria; quali sono gli adempimenti? Penso normali ma cosa specifico nel DVR in merito ai locali, alle attrezzature ecc? E' necessario elaborare doc. specifici per la situazione?

Domanda n° 442


Per cortesia, artigiano lavoratore con 1 dipendente, lavoro in subappalto in edilizia monto tetti in legno, il Pos lo preferiscono effettuare la ditta appaltatrice, le domande sono due.
1° mi hanno chieso la CARTA D'Identità del dipendente
2° dichiarazione per le attrezzature? lui usa le attrezzature a nome della ditta ci sono già sia le attrezzature sia che lo stesso è stato informato del corretto uso.

Le attrezzature sono mie e hanno le dichiarazioni a loro mani già da me effettuate anno tutto quanto è da applicare ad un POS questa ditta per noi è nuova quindi ho dovuto rimandare il tutto, ma a differenza di quella che lavoriamo abitualmente ci hanno chiesto queste due cose che secondo noi sono strane, il tesserino solitamente per l’altra azienda l’abbiamo fatto noi.

Domanda n° 441


Non ho seguito il corso sulla sicurezza e pertanto, vorrei sapere se per la manutenzione ordinaria degli impianti termici (art. 1 c.1 lettera o) del DPR 412/1993) in edifici comunali e scuole comunali, la ditta affidataria del servizio ha l'obbligo di presentare il POS e se il Comune deve redigere il DUVRI..

Domanda n° 440


Buongiorno e complimenti per il sito davvero utile ed interessante, vorrei chiederLe se, nel caso in cui due aziende dividano la sede o le sedi di lavoro, gli addetti al primo soccorso, all'antincendio ed alle emergenze in genere possono essere di una sola ditta,

Domanda n° 439


Buongiorno,se un datore di lavoro di un azienda edile con meno di 15 dipendenti,è anche l'rspp di tale impresa,ma ha una sentenza penale per lesioni gravissimi che non è ancora stata chiusa, ma probabilmente finirà con un patteggiamento, potrà(quando ci sarà la sentenza)continuare con la carica da rspp?o come per il responsabile del sgsl non potrà più avere questa carica?

Domanda n° 438


Gent.mo Prof. Mannelli,
Le chiedo entro che termine si deve effettuare la valutazione del rischio stress lavoro correlato, è obbligatoria, ci sono categorie o attività non soggette?

Domanda n° 437


buongiorno è obbligatorio la nomina e presenza della Rls in una impresa artigiana con meno di 5 dipendenti?
Si trova qualche documento sul testo unico?

Domanda n° 436


Buongiorno,
approfitto della Sua disponibilità per chiederLe dove posso trovare un manuale valido e comprensibile per il settore impiegatizio/lavori di ufficio da consegnare ai lavoratori a fine riunione.
La ringrazio anticipatamente.

Domanda n° 435


Salve, faccio rls da circa 1 anno e mezzo , mi è sorto un dubbio. Ogni volta facevo delle segnalazioni mirate alla mia azienda (che tra l'altro è veramente molto poco collaborativa) , l'ultima fatta invece ho segnalato solo dei problemi per quanto riguarda sicurezza ambiente e salute e mi è stato risposto che dovevo essere più specifico. per la cronaca non ho mai visto l'attuale rspp.

Domanda n° 434


mi scusi che corso di formazione devono frequentare i dipendenti di un laboratorio chimico di un'azienda alimentare?

Domanda n° 433


Gentile Ing. Mannelli,
dovrei redigere un POS (prima volta) avevo dubbi sull' Imp. elettrico e imp. di terra; piccola cantiere che utilizzerà solo la betoniera ed alcuni utensili come la sega ecc..Utilizza dei quadri elettrici conformi alle norme EN 60439-4 che trasporta su ogni cantiere collegandosi alla rete dell'imp. esistente.Ora gli è stato chiesto di mettersi a norma; le volevo chiedere eventuale documentazione da presentare.

Domanda n° 432


Buonasera
una ditta ha fatto richiesta di un pos per lavori di demolizione di un fabbricato.
Interpellata, la ditta ha dichiarato che potrebbe subappaltare parte del lavoro.
Ho dei dubbi e volevo dei chiarimenti:
- il pos va elaborato elencando tutto il lavoro?
- se la ditta non farà tutto il lavoro dovrò fare un altro pos e menzionare che una parte del lavoro potrebbe essere subappaltato?

Domanda n° 431


Egr Ing. Mannelli
ho frequentato tutti corsi e gli aggiornamenti (ATECO) per il D. Lgs. 81/08. Posso organizzare e gestire (docente)i corsi per RSPP (16 ore) per datori di lavoro e se si posso quindi rilasciare l'attestato corrispondente?
Ciò vale anche per i corsi di 4 ore per prevensione incendi ( sono abilitato alla 818) ?

Domanda n° 430


Un titolare di un bar o un avvocato con 2 dipendenti quante ore di corso per la nomina di rspp deve fare?a proposito deve fare degli aggiornamenti periodici,se si quali?

Domanda n° 429


Come figura professionale si sta eseguendo la direzione lavori e il coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione di un fabbricato in fase di ristrutturazione, di cui i proprietari vogliono eseguire dei lavori, Posso redigere una lettera di sgravio responsabilità per questi lavori?

Domanda n° 428


Ogni quanti anni gli impianti elettrici hanno bisogno della dichiarazione di conformità 37/08? Cioè come dirigente di una società di impianti elettrici volevo sapere se i nostri clienti tipo :

Ristoranti ,Teatri , Sale Cinema, Farmacie e Condomini anno bisogno di avere la 37/8 aggiornata.

Domanda n° 427


Ogni quanti anni gli impianti elettrici hanno bisogno della dichiarazione di conformità 37/08?

Domanda n° 426


ho una ditta individuale mi chiedono il pos non ho dipendenti ,lo devo fare .nel mio caso occorre un altro documento?

Domanda n° 425


Avendo ottemperato alla legge 81/08 in tutte le sue parti vorrei sapere se ci sono delle scadenze annuali da pagare per una società di impianti elettrici srl composta da amministratore unico, un socio lavoratore e 2 dipendenti.

Domanda n° 424


buonasera ing. avrei un quesito da porgerle sono socia non lavoratrice di una s.r.l. avendo fatto il corso per RLS posso svolgere questa funzione per l' azienda? Premetto che sono dipendente di una Asl.

Domanda n° 423


Gentile Ing.,
le vorrei chiedere se è possibile, in una piccola impresa edile costituita da 6 operai, che il RSPP che abbia tutti gli attestati, possa svolgere tale funzione per due diversi cantieri. In realtà, mi spiego meglio, egli è presente con tale funzione, in due POS diversi,per due cantieri diversi.

Domanda n° 422


egr.ing. vorrei sapere se un RSPP con delega di funzione in una azienda con 3300 dipendenti possa firmare il pos e tutto quanto compete ad un rspp, pur non avendo il modulo B specifico del settore interessato, ma di un altro settore; se può nominare aspp che possiedono solo il modulo A. Se ciò non fosse possibile, quali sono le sanzioni e come si può intervenire?

Domanda n° 421


Sono la referente per la sicurezza della mia scuola. Il dirigente mi ha incaricato per l'acquisto di strisce adesive per il pavimento per indicare le vie di fuga(verdi) e strisce rosse per indicare la distanza da tenere dalle porte con apertura sul corridoio. Potrebbe darmi maggiori indicazioni sulla loro applicazione?

Domanda n° 420


Ing. Mannelli l'art. 31 c. 6 punto g. del Dlgs 81/08 impone che il datore di lavoro non possa ricopriere il ruolo di RSPP. una COOP. sociale ha 54 dipendenti, di questi 24 lavorano presso una struttura di accoglienza di proprietà della coop. mentre gli altri 34 presso una struttura non di proprietà e non gestita dalla coop. Può in questo caso la Presidente della Coop. ricoprire il ruolo di RSPP avendo svolto il corso di 16 ore?

Domanda n° 419


può un rspp abilitato per il macrosettore 8 esercitare l'attività di rspp in uffici con presenza di ambulatori, sale rx e fisioterapia? O serve l'abilitazione anche al macrosettore 7?

Domanda n° 418


se ho un cantiere dove è scaduto il permesso di costruire ma non sono finiti i lavori, come CSE cosa devo fare per tutelarmi da eventuali imprese che, senza avviso, entrano a lavorare (magari in accordo con il committente)?

Domanda n° 417


un dipendente di una Cooperativa sociale presta servizio presso un Comune in qualità di operaio (servizio di manutenzione verde pubblico ed arredo urbano), sulla base di un contratto di affidamento di vari servizi tra Comune e Cooperativa. Tutte le attrezzature di lavoro (decespugliatori, escavatore,..) sono di proprietà del Comune che provvede alla loro manutenzione e/o sostituzione, così come le sostanze eventualmente usate. Il contratto è molto generico ed è il Comune quotidianamente a stabilire luoghi e tipologie di lavoro da svolgere.

In qualità di RSPP esterno di tale cooperativa, mi chiedo:

1. Come è possibile effettuare una corretta valutazione del rischio dal momento che non è il datore di lavoro della Cooperativa a stabilire luoghi, modalità, tempi di esposizione, sostanze ed attrezzature utilizzate.

2. Pur trattandosi di un appalto di servizi, peraltro privo di DUVRI, ed affidato in maniera generica e lacunosa, mi sembra evidente che ci sia una chiara dipendenza funzionale dell'operatore con il Comune. Non protrebbe configurarsi un distacco o una somministrazione di lavoro (probabilmente fraudolenta)?

Come avrà capito mi trovo in difficoltà ad effettuare la valutazione del rischio e tutelare al meglio la cooperativa,desidererei un suo parere in merito.

Domanda n° 416


Buongiorno a lei. Sono un artigiano edile senza dipendenti. Presto la mia opera a clienti privati e/o ad una ditta edile che mi subappalta dei lavori (manutenzione di condomini).Per essere in regola con la normativa della sicurezza sul lavoro le chiedo se sono obbligato a sottopormi a visita medico sanitaria nel caso di lavori in proprio o di subappalto.

Domanda n° 415


Egr Ingegnere,
vorrei gentilmente sapere se per "impresa esecutrice" dell'opera (Titolo IV - Art 89 c.1 i-bis) si intendono solo la/le imprese edili o anche le altre che operano nel cantiere edile : ad esempio quelle per impianti elettrici, idraulici, ecc.
Questo al fine di identificare la necessità di nomina del CSP e CSE come espresso all'art 90 c.3.

Domanda n° 414


Ho una dipendente che lavora un giorno a settimana, per 5 ore, pulisce un ufficio, deve essere in regola con la 81/08.?

 

Domanda n° 413


gentile Ingegnere,
vorrei sapere se il POS per un lavoro di riqualificazione interna sottotetto, deve essere inviato per conoscenza anche alla ASL di competenza. Operatori previsti in cantiere 4 dipendenti+2 autonomi

Domanda n° 412


Buonasera,
una impresa deve eseguire lavori ad un condominio consistenti nella demolizione, il rifacimento della copertura di un terrazzo.
L'Impresa è unica e non c'è PSC, cosa va consegnato il POS o PSS?

Domanda n° 411


Buonasera,
alla ns. azienda (Snc con n. 2 soci lavoratori e n. 2 dipendenti) è stato richiesto il verbale di nomina del preposto. Siamo obbligati a redigerlo ? Ed in caso affermativo, tale funzione può essere svolta dallo stesso datore di lavoro ?

la richiesta è stata fatta dal responsabile sicurezza di un cantiere edile a cui è già stato fornito il POS, la lavorazione che eseguiamo è tinteggiatura e verniciatura di locali interni.

Domanda n° 410


vorrei sapere se per i lavori di ristrutturazione di una facciata condominiale, alla presenza di due ditte individuali con p.iva (senza operai), c'è bisogno di due piani operativi di sicurezza?

 

Domanda n° 409


Buongiorno Ing. Mannelli,

una datore di lavoro di una impresa edile con 14 o più operi, sia nel caso in cui lui stesso sia abilitato come RSPP o che non lo sia, può eseguire direttamente lui, appunto come datore di lavoro, la formazione necessaria al RLS nominato dai lavoratori, ai sensi dell’art. 36 e 37 del D.Lgs 81/2008 e s.m.i., o deve obbligatoriamente iscriverlo ad un apposito corso organizzato da organismo autorizzato.

 

Domanda n° 408


caro ingegnere avrei un quesito da porle,
in una azienda con meno di 200 dipendenti con un unica capacità economico finanziaria, avendo diversi appalti nell'ambito nazionale e con tipologia di attività differente per cui applica a propri dipendenti quattro differenti ccnl di categoria, quanti rls si devono eleggere e quanti dvr deve avere? uno per ogni tipologia di attività oppure uno per tutti?

Domanda n° 407


Una lavoratrice di un bar con contratto a chiamata per 20 ore mensili può fare l'RLS?
E' tenuta ad avere anche l'informazione e la formazione (art.i 36 e 37 del D.lgs 81/08)?

Domanda n° 406


Gentile ing. sono titolare di uno studio dentistico dove opero solo io, devo redigere il DVR, fare corsi pronto soccorso e antincendio, ho due ambulatori con due riuniti ( poltrone che usa di solito il dentista o l'odontoiatra per la pulizia o per gli interventi) e 1 sala di attesa

 

Domanda n° 405


Gentile ingegnere, vorrei sapere se è ancora necessario comunicare all'ASL ed all'Ispettorato del Lavoro le nomine dell'RSPP ed RLS mediante raccomandata A/R.

Domanda n° 404


Buongiorno,
se un'impresa edile ha un dipendente da 6 anni, il titolare è nominato come RSPP, come resp. primo soccorso e antincendio, è obbligatorio far fare un corso di formazione?

 

Domanda n° 403


Buongiono, in rif.to alla guida di muletti, ho letto che è il datore di lavoro che deve rlasciare l'attestato di formazione ai lavoratori. Da cosa si evince però la formazione del datore stesso? Qualora non ci siano dipendenti o l'unico autorizzato alla guida sia il solo titolare, è necessario comunque l'attestato? Rilasciato da chi?

Domanda n° 402


Gentilissimo Ingegner Mannelli,
siamo a chiederLe conferma sul fatto che uno studio associato di 2 professionisti senza dipendenti non ha l'obbligo di redigere il DVR ne tantomeno il DVR stress lavoro correlato.

Domanda n° 401


Salve, vorrei approfondire un questione relativa alle società in nome collettivo. L'individuazione di un socio come datore di lavoro (responsabile della sicurezza) di tale società, deve avvenire nell'atto costitutivo della società o può essere prodotta con atto a parte esterno?
Gradirei un risposta esaustiva...

Domanda n° 400


Buongiorno,
chiedo un suo parere in merito agli obblighi sicurezza per una società che affitta spazi per brevi periodi ad altre aziende. La società locataria è costituita da soli 3 amministratori, che lavorano per la stessa. Nessuno di questi ha un contratto di lavoro come dipendente e/o collaboratore e non vi sono altre figure subordinate. Il Testo Unico si applica?

 

Domanda n° 399


La scadenza dei due anni per il controllo fumi la si considera partendo dalla data dell'ultimo controllo e deve essere fiscale(es.:ultimo controllo 9 aprile 2009 occorre farla esattamente il 9 aprile 2011 oppure entro l'anno 2011?).
Chiedo questo perchè se uno acquista una casa,aspetta al venditore fare la revisione di fumi entro la scadenza dei due anni oppure aspetta al compratore e lo può fare entro il 2011?.

Domanda n° 398


devo ritinteggiare la facciata e sostituire le grondaie, domanda
-il ponteggio lo monterà una ditta specializzata che rilascerà il POS e il PIMUS
- i lavori di tinteggiatura e sostituzione delle gronde, li eseguiranno n. 3 lavori autonomi, di cui 1 è l'appaltatore,

a-l'autonomo appaltatore si configura come datore di lavoro degli altri due autonomi, quindi un impresa di fatto, e di conseguenza dovranno consegnare il POS e io dovrei incaricare un CSE per redigere un PSC ?
b- dovrei inoltrare la NOTIFICA PRELIMINARE?, i lavori non necessitano di titolo abilitativo e si utilizzeranno 180 uomini-giorno,
la ringrazio anticipatamente

Domanda n° 397

una mia amica ha aperto un'attività di parrucchiera e centro estetico con un'altra persona.
devono svolgere il corso RSPP datore di lavoro? non sono in società,

Risposta

Se una persona fa l'estetista e l'altra fa la parrucchiera e lavorano ognuna per conto proprio sono lavoratori autonomi che sfruttano lo stesso locale di cui dividono le spese. In questo caso non si applica il D. lgs. 81/08 , il testo unico sulla sicurezza, nessuno è datore di lavoro e non occorre fare niente.

TOP

Domanda n° 396

Gent.mo Ing. Mannelli mi è stato chiesto di redigere un Pos in questo caso : i lavori sono sostituzione coppi tavolato danneggiati. Si occuperà dei lavori un lavoratore autonomo.Però questo si avvarrà dell'aiuto di un altro lavoratore autonomo.

Per il montaggio del ponteggio un altro lavoratore autonomo(cognato del primo dei due!).I lavoratori autonomi non redigono il Pos se lavorano singolarmente ma poichè i primi due dovranno sostituire il tutto insieme sono obbligato a farlo o no?Il terzo redige il pimus.Mi può dire per favore cosa spetta ad ognuno? .

Risposta

I primi due devono fare il POS. Il terzo non deve fare niente (nè carte nè lavoro) perchè è pericoloso montare un ponteggio da solo!. (art. 136 comma 6 Il datore di lavoro assicura che i ponteggi siano montati, smontati o trasformati sotto la diretta sorveglianza di un preposto, a regola d’arte e conformemente al Pi.M.U.S., ad opera di lavoratori che hanno ricevuto una formazione adeguata e mirata alle operazioni previste.)

Se invece la terza fosse una impresa la terza deve fare il POS con allegato PIMUS.

TOP

Domanda n° 395

Gent.mo Ing. Mannelli mi è stato chiesto di redigere un Pos in questo caso : i lavori sono sostituzione coppi tavolato danneggiati. Si occuperà dei lavori un lavoratore autonomo.Però questo si avvarrà dell'aiuto di un altro lavoratore autonomo.

Per il montaggio del ponteggio un altro lavoratore autonomo(cognato del primo dei due!).I lavoratori autonomi non redigono il Pos se lavorano singolarmente ma poichè i primi due dovranno sostituire il tutto insieme sono obbligato a farlo o no?Il terzo redige il pimus.Mi può dire per favore cosa spetta ad ognuno?

Risposta

I primi due devono fare il POS. Il terzo non deve fare niente (nè carte nè lavoro) perchè è pericoloso montare un ponteggio da solo!. (art. 136 comma 6 Il datore di lavoro assicura che i ponteggi siano montati, smontati o trasformati sotto la diretta sorveglianza di un preposto, a regola d’arte e conformemente al Pi.M.U.S., ad opera di lavoratori che hanno ricevuto una formazione adeguata e mirata alle operazioni previste.)

TOP

Domanda n° 394

Può un ispettore del lavoro durante una visita su di un cantiere bloccare i lavori ?e mandare via il personale perchè non è presente il titolare dell'impresa ?quali sono gli estremi giuridici per fermare i lavori ?si possono citare per danni ?al momento del sopralluogo non hanno redatto verbale .

Risposta

No, No No. La materia è regolata da varie circolari e norme di legge. L'ultima è

DIRETTIVA 18 settembre 2008
Rilancio della filosofia preventiva e promozionale di cui al decreto legislativo 23 aprile 2004, n. 124, contenente misure di razionalizzazione delle funzioni ispettive e di vigilanza in materia di previdenza sociale e di lavoro, a norma dell'articolo 8 della legge 14 febbraio 2003, n. 30.

La mancanza di verbalizzazione è, paradossalmente, la carenza più grave. Se si vuole agire occorre farlo con il supporto di un avvocato che raccolga le testimonianze dei presenti e presenti denuncia alla procura della repubblica. Successivamente si può pensare a chiedere i danni al ministero.

TOP

Domanda n° 393

Vorrei sapere se un tecnico diplomato ipsia come me puo fare per legge il coordinatore per la sicurezza, perche la mia azienda mi ha indicato per fare questo corso ma durante lla formazione delle prime 40 ore ci è stato detto che giuridicamente non è possibile

Risposta

Il coordinatore per la progettazione e il coordinatore per l'esecuzione dei lavori devono essere in possesso almeno di diploma di geometra o perito industriale o perito agrario o agrotecnico,

TOP

Domanda n° 392

per un artigiano installatore impianti elettrici è obbligatorio il documento " DURC"?

Risposta

No la Direzione Generale per l'Attività Ispettiva, con nota n. 2988 del 5 dicembre 2005, indirizzata all'INPS, ha chiarito che per i lavoratori autonomi senza dipendenti, in caso di effettuazione di lavori pubblici o privati, non c'è l'obbligo della certificazione della regolarità contributiva nei confronti di INPS, INAIL e Cassa Edili (DURC).

Secondo il Ministero, sembra del tutto ragionevole interpretare l'art. 8, comma 3, del D.L.vo 494/1996 nel senso che i lavoratori autonomi senza dipendenti non siano destinatari del DURC.

TOP

Domanda n° 391

Premetto che sono alle prime armi e dovrei dirigere un piccolo lavoro che consiste nella chiusura di una veranda che permette l'ampliamento di una camera ;io cpme D.L. al comune dovrei presentare il Durc dell'impresa .Ma mi chiedo questa non fa dipendenti (lavoratore autonomo), quindi al comune basta Durc + iscrizione camera commercio e eventualmente una dichiarazione come non ha dipendenti?

Risposta

Si. Niente POS, niente notifica alla ASL, il direttore dei lavori è responsabile dei lavori (cioè della sicurezza) solo se riceve apposito incarico dal committente. è comunque prudente per lui, essendo l'unico tecnico presente, intervenire se il lavoratore autonomo viola grossolanamente le norme di sicurezza.

TOP

Domanda n° 390

In un immobile di proprietà privata, locato ad una pubblica amministrazione per essere adibito ad Ufficio Pubblico, le spese relative alla verifica degll'impianto di messa a terra sono a carico del proprietario dell'immobile oppure dell'amministrazione locataria?

Risposta

Salvo diversa e apposita norma contrattuale le spese relative alla verifica dell'impianto di messa a terra sono a carico dell'amministrazione locataria..

TOP

Domanda n° 389

1) Seguo un cliente che si occupa di gestioni museali (biglietteria, book shoop, sorveglianza sale, didattica, etc.) il personale che utilizza è di solito preso con contratto a progetto. La 81/08 li equipara ai lavoratori subordinati. Hanno seguito un corso di formazione e visita (rischio postura e vdt). Ecco la domanda è questa: possono essere designati dal DL come addetti antincendio e addetti al primo soccorso ?

2) Seguo un cliente che organizza mostre all'interno di strutture e siti di proprietà del committente. Per realizzare la mostra (stand, impianti, etc) si avvale di ditte specializzate e di un architetto che fa il progetto. I lavori durano più di due giorni. Uno o più addetti della società vanno in loco per seguire i lavori. Di quali documenti nella loro totalità c'è bisogno ?

Risposta

1) Se il progetto lo prevede e se fa loro seguire l'apposito corso di formazione, sì

2) In linea generale il committente deve allegare al contratto il DUVRI sulla base delle informazioni che il suo cliente ha dalle ditte cui affida il subappalto ovvero l'esecuzione di alcuni lavori. Nel caso che l'allestimento stand possa configurare la realizzazione di un cantiere edile il suo cliente , se chiama più ditte, deve nominare il CSP ma potrebbe essere, per il tipo di contratto, che il CSP lo debba nominare il committente del suo cliente. In questo caso cessa l'obbligo del DUVRI .

TOP

Domanda n° 388

Buongiorno,
il datore di lavoro di una azienza specializzata per il montaggio dei ponteggi può essere preposto ai sensi dell'art. 123 ed anche capo cantiere?

Risposta

Si se ha fatto il corso secondo l'allegato XXI

TOP

Domanda n° 387

Ho tutti i requisiti per poter fare il coordinatore .Mio padre è titolare di un'impresa edile, POSSO fare il Coordinatore per la Sicurezza in cantieri dove c'è la sua Impresa??
C'è che mi dice di si e chi mi dice di no. io non sono dipendente di mio padre (cioè non sono assunto) io faccio il geometra libero professionista e lui fa l'impresa, ma se io volessi fare il coordinatore in un cantiere dove tra le imprese c'e' anche quella di mio padre posso fare la sicurezza??? io so di no perché c'è un conflitto per via del vincolo di parentela!

Risposta

si se il cantiere è relativo ad una lottizzazione o altro ove suo padre è committente (caso del committente che lavora nel proprio cantiere assieme ad altre imprese) No in caso contrario . In questo caso sarebbe illegale se lei lavora per l'impresa del papà, sarebbe deontologicamente non corretto se lei non lavora per l'impresa del papà. Se suo padre fa parte delle imprese in un cantiere e lei non è dipendente ( a contratto o come consulente) dell'impresa di suo padre giuridicamente può fare il coordinatore in quanto la incompatibilità giuridica è per il datore di lavoro delle imprese affidatarie ed esecutrici o un suo dipendente o il responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP) da lui designato. Il grado di parentela non rileva. Però deontologicamente non lo può fare perché il suo giudizio potrebbe essere incrinato dal grado di parentela. Quindi è una sua scelta, insindacabile da parte dell'organo di vigilanza ma di cui dovrà eventualmente rispondere davanti al magistrato in caso di infortunio grave o mortale.

TOP

Domanda n° 386

Buonasera in caso di impresa dipendente -lavoratore autonomo visto che chi eseguirà i lavori in cantiere non ha dipendenti quali sono i documenti da elaborare per la sicurezza?c'è bisogno della notifica alla Asl?e il responsabile della sicurezza coincide col direttore dei lavori?

Risposta

Il lavoratore autonomo non deve fare alcun documento per la sicurezza. Il responsabile della sicurezza nel cantiere è il committente. Il direttore dei lavori non c'entra niente a meno che il committente non lo nomini "responsabile dei lavori" con delega totale in modo da togliersi qualsiasi preoccupazione sulla sicurezza.

TOP

Domanda n° 385

Sono un impresa edile avrei qualche dubbio :
1) il DVR è unico oppure va redatto per ogni cantiere?
2) il mio DVR e' stato redatto il 2008 e da allora si sono avvicendati svariati operai e tecnici per esempio attualmente nessun operaio presente nel DVR e' in forza alla mia azienda ora mi e' stato chiesto di presentarlo per la stipula di un contratto cosa dovrei presentargli?

Risposta

il DVR è singolo per azienda mentre il POS è singolo per cantiere. Quando le maestranze cambiano occorre integrare il DVR con gli attestati di informazione, formazione e addestramento del nuovo personale indicando quali mansioni vanno a ricoprire. Quindi il vecchio DVR va bene se correttamente integrato.

TOP

Domanda n° 384

Sono il titolare e socio di una srl che ha svolto lavori di impiantistica ed edilizia, l' altro socio è mio fratello. Causa crisi la società è ferma dal 2009 senza dipendenti ed ha sede legale formalmente solo dal commercialista. La srl quindi ha 2 soci e abbiamo nominato un associato in partecipazione come responsabile tecnico alla CCIAA e vorremmo nominarlo RSPP ed eventualmente RLS. Ad oggi posso fare autocertificazione?

Risposta

Anche senza associato non possiamo dire che la società è senza lavoratori (anche se è senza dipendenti) Infatti è lavoratore il socio lavoratore di società, anche di fatto, che presta la sua attività per conto delle società e dell’ente stesso. L'autocertificazione si può fare fino a 10 lavoratori quindi non c'è problema . Non nominerei l'associato come RSPP se non è ingengere o architetto perchè dovrebbe fare tre corsi (28 ore/ 60 ore/24 ore) ma anche se ingegnere o architetto deve fare un corso di 24 ore + aggiornamento periodico. Se l'RSPP lo fa il datore di lavoro questi deve fare invece un corso di "solo" 16 ore. Per il RLS non fate corbellerie. Il RLS deve essere eletto dai lavoratori non nominato dal datore di lavoro e deve fare un corso di 32 ore + aggiornamenti annuali. Con un solo lavoratore il RLS non serve e non è obbligatorio.

TOP

Domanda n° 383

Premesso che:

L'art. 3 c.7 del d. lgs. 81/08 smi, dice che, "nei confronti dei lavoratori a progetto ....e dei co. co.co. le disposizioni di cui al presente decreto si applicano ove la prestazione lavorativa si svolga nei luoghi di lavoro del committente".

L'art. 26 del D.Lgs. 81/08 si applica ai contratti d'appalto o d'opera o di somministrazione.

La domanda è:

Per un mio co.co.co. che svolga la propria attività presso un ente terzo non devo fare assolutamente nulla in materia di sicurezza?

I co.co.co. lavorano presso l'Università in funzione di una Convenzione tra l'Università medesima e il mio Ente che stabilisce che siano a carico dell' Ente tali costi.

Sono per la quasi totalità tutor didattici (insegnano,fanno assistenza durante gli esami, etc.) tranne uno che è un tecnico informatico.

Non ho capito bene cosa intende per forma lavorativa. Le posso dire che il contratto recita così: co.co.co. a carattere autonomo, sia sotto il profilo formale che sostanziale, con esclusione di qualsiasi intervento del committente (il nostro Ente) in merito alle modalità di svolgimento e ai tempi di esecuzione della prestazione, nonché di qualsiasi vincolo di esclusiva da parte del collaboratore.

E' escluso nei confronti del collaboratore ogni assoggettamento al potere direttivo e di controllo dei dipendenti del committente.

E' esclusa ogni partecipazione diretta o indiretta del co.co.co. alle attività lavorative .....

Risposta

Siamo di fronte ad un appalto promiscuo. Nell’appalto promiscuo i dipendenti della ditta appaltatrice per poter eseguire la propria prestazione lavorativa devono lavorare in un contesto di unita’ spazio-temporale con l'attività lavorativa svolta dai dipendenti del committente, insistendo negli stessi luoghi ed ambienti ed avendo o potendo condividere spazi, accesso alle fonti di energia ed agli impianti tecnologici presenti nell’ambiente Scattano quindi gli obblighi del secondo comma dell'art. 26 D. Lgs. 81/08 con scambio di informazione con esclusione del DUVRI se l'attività svolta è intellettuale cosi come appare. Comunque lei non deve fare nulla se non segnalare gli obblighi citati al proprio datore di lavoro .

TOP

Domanda n° 382

Egr. Ing.
vorrei sapere se all'interno di un cantiere il getto di calcestruzzo fatto da una betoniera, con o senza autopompa,e senza che l'autista prenda parte al getto ma si limiti soltanto ad usare il telecomando,è considerata una lavorazione o una semplice fornitura a pie' d'opera.E' quindi necessario chiedere all'autista della betoniera tutti i documenti della sicurezza, in primis il POS ? Oppure niente.

La mia funzione è di Coordinatore per l'esecuzione dei lavori.

Lo stesso problema del POS si pone in effetti anche per la ditta installatrice che fa la messa a terra del cantiere: per fare la messa a terra di 4 o 5 macchine in realtà la ditta lavora in cantiere per poche
ore, magari fa la messa a terra in un paio di giorni lavorando un paio d'ore al giorno. Questa ditta ha comunque l'obbligo del POS ?

Risposta

La questione ormai è superata dalla circolare emanata dal Min Lav. che esclude l'obbligo del POS. Qualunque impresa entri nel cantiere deve fare il POS escluso il fornitore di calcestruzzo in quanto così disposto dal Min lav. In quest'ultimo caso il CSE deve assicurarsi che sia avvenuto il coordinamento tra fornitore cls e impresa richiedente facendosi mostrare copia della modulistica prevista in tale circolare.•Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali•_ Partenza· Roma, 10/02/2011•Prot. 15/ SEGR /0003228

TOP

Domanda n° 381

Avrei due domande da porLe:
1. se ho appena assunto il mio primo dipendente, posto il fatto di dover fare la valutazione dei rischi e tutto ciò che richiede il d.lgs 81/2008 per la formazione,come devo comportarmi per la valutazione dello stress?su che dati devo basarmi,se l'assunzione l'ho appena fatta?

2. devo fare e comunicare all'ispesl la verifica della messa a terra e la verifica dell'impianto elettrico visto che ho assunto il mio primo dipendente?

Risposta

Fortunatamente può risolvere tutto con l'autocertificazione che comunque adesso deve fare o ripetere se già fatta. Eventualmente voglia "esagerare" può fare una riunione con il dipendente entro novanta giorni , gli chiede se si sente stressato per l'organizzazione del lavoro, se ha qualche suggerimento da dare e fa un verbale firmato..

per l'impianto elettrico deve avere la dichiarazione di conformità fatta dall'elettricista. Deve inviare entro trenta giorni all'INAIL ex ISPESL copia di tale dichiarazione utilizzando la modulistica che può trovare sul sito ISPESL locale o di altre sedi. poi ogni cinque anni dovrà fare verificare l'impianto di messa a terra dalla ASL o da un organismo privato abilitato.

Grazie dei complimenti. è stata molto gentile

TOP

Domanda n° 380

vorrei sapere se il parafulmine è obbligatorio sugli edifici scolastici come la scuola elementare oggi Primaria e sull'asilo oggi scula dell'infanzia. Nel primo caso trattasi di scuola con addetti inferiori al n. di 100, nel secondo caso minore a 50

Risposta

Secondo una normativa scolastica assurda e obsoleta sì. Secondo il D. Lgs. 81/08 ( e secondo la buona tecnica) solo se il calcolo dell'autoprotezione fatto secondo le norme CEI lo rende necessario.

TOP

Domanda n° 379

Buongiorno,
In una cooperativa ARL il RLS va eletto ??? Essendo tutti soci puo essere chiunque??
In una società sia con dipendenti che con soci, RLS puo essere un socio al quale ovviamente non è stata data delega in qualità di responsabile della sicurezza aziendale?

Risposta

Il RLS è un diritto dei lavoratori e nessun dovere per chiunque quale che sia la formula societaria. Quindi la domanda è incomprensibile a meno che la preoccupazione sia quella di evitare il futuro pagamento all'INAIL di due ore lavorative e l'intervento del RLST. Comunque RLS può essere chiunque (anche un socio escluso il datore di lavoro) sia eletto democraticamente dai lavoratori tranne i componenti del servizio di prevenzione e protezione

TOP

Domanda n° 378

Buonasera ingegnere, a breve dovrò fare dei lavori di rifacimento delle facciate, i lavori verranno eseguiti da me in economia, premetto non ho partita iva e non sono artigiano... l'edificio si trova entro il perimetro di un lotto privato, dovrei erigere un ponteggio alto circa sei metri. il ponteggio è provvisto di libretto...

posso io stesso montare il ponteggio senza incorrere in sanzioni ? utilizzerò tutti i dpi, ma la cosa che mi spaventa è che pare non sia piu possibile utilizzare i ponteggi propri, ma solo quelli montati ìda società con titolo di montatori... se i lavoro a casa mia li faccio direttamente io è necessario prendere in affitto un ponteggio?

Risposta

Supponiamo che lei riesca a fare tutto da solo, ma per tutto si intende TUTTO. Ebbene, può farsi male tranquillamente perchè la normativa che le hanno detto (e di cui ha paura) si applica per attività edili da chiunque esercitate e alle quali siano addetti lavoratori subordinati o autonomi. Quindi non si applicano a lei. Però se i lavori sono visibili dalla strada o se ha qualcuno che la segnala all'organo di vigilanza si vedrà probabilmente arrivare qualche ispettore del lavoro che le chiederà il POS, il PIMUS, l'attestato di formazione per ponteggiatore, le contesterà che per montare un ponteggio occorrono almeno tre persone di cui uno è preposto, l'attestato del proposto, la nomina del medico competente, il corso per RSPP ecc. ecc. ecc. Lei potrà dire che sta facendo del bricolage ma non è detto che l'ispettore desista. Una via di compromesso sarebbe farsi montare il ponteggio da una ditta di ponteggi ma, ripeto, se non si fa aiutare da nessun altro negli altri lavori. .

TOP

Domanda n° 377

L'amministratore del condominio, di cui faccio parte, dopo una decisione assembleare, " trovare un volontario che si prestasse a spostare i contenitori della spazzatura dall'androne e riporli nella gurdiola", trovato il volontario si e fatto firmare una certificazione che scagionava il condominio in caso di eventuali infortuni. E legale tale azione. Ha un valore legale la dichiarazione firmata dal condomino, in caso di un qualche infortunio?

Risposta

Quando si affida un lavoro, anche se il lavoro viene svolto gratuitamente si forma un rapporto di lavoro datore di lavoro. lavoratore (art. 2 comma 1 lettera a D. Lgs. 81/08). Il datore di lavoro deve garantire la sicurezza del lavoratore ed è punito penalmente se sbaglia. Le responsabilità penali non si possono eliminare con un pezzo di carta (sa che pacchia sarebbe altrimenti per alcuni imprenditori poco seri!)
Pertanto quella dichiarazione non solo è nulla ma costituisce un'aggravante in caso di infortunio perché dimostra che già si sapeva che poteva capitare un infortunio e ciò malgrado non si è fatto nulla.

TOP

Domanda n° 376

Gent.le Professore,
in una farmacia con due dipendenti è possibile effettuare una autocertificazione della valutazione dei rischi o deve essere redatto obbligatoriamente il dvr visto che come rischio credo debba essere valutato quello chimico e biologico oltre alle posture incongrue, movimenti ripetitivi etc.

Risposta

è possibile l'autocertificazione. In qualche caso l'organo di vigilanza chiede prova della valutazione. Cioè se tu dici nell'autocerticazione che il rischio è moderato o trascurabile a me va bene che lo autocertifichi ma voglio vedere come hai fatto la valutazione: appunti, chelklist, analisi ecc. naturalmente questa richiesta è più probabile se in farmacia c'è un piccolo laboratorio chimico

TOP

Domanda n° 375

in un intervento di manutenzione straordinaria (da farsi con comunicazione di attività di edilizia libera) con la presenza non contemporanea di più imprese, importo inferiore a 100.000,00 euro e con meno di 200 u/g è obbligatoria la notifica preliminare?

Risposta

Si , occorre anche il CSE

TOP

Domanda n° 374



Gent.mo Ingegnere
per quanto concerne la realizzazione di nuova unità abitativa residenziale, posta al piano terra ricavata dalla chiusura di porticato del medesimo edificio è obbligatorio redigere il PSC oppure è sufficiente il POS.?

Risposta

Il PSC non dipende dai lavori da fare ma se tali lavori sono fatti da almeno due imprese, L'importo dei lavori è irrilevante . Prima del D. Lgs. 81/08 in effetti erano rilevanti i lavori particolarmente pericolosi ai fini della nomina del coordinatore. Attualmente la pericolosità è irrilevante, occorre che ci siano almeno due imprese

TOP

Domanda n° 373



un RSPP può tenere un corso di formazione per i preposti ed i dirigenti?

Risposta

Si, nessun problema. .

TOP

Domanda n° 372



Bisogna redigere il PSC per un cantiere inferiore a 200 uomini\giorno, ma con opere in elevazione da realizzare (sostituzione di alcuni coppi sulla copertura del tetto)?

Risposta

Solo se intervengono nel cantiere, anche in tempi diversi, almeno due imprese.

TOP

Domanda n° 371



Sto compilando il PIMUS, la ditta esecutrice mi ha comunicato che subappalterà il lavoro inviandomi le generalità ed i nominativi del personale della ditta subappaltatrice. Il nominativo va inserito nel PIMUS?

Risposta

Il PIMUS deve essere redatto dal datore di lavoro dell'impresa subappaltatrice. Tale impresa dovrà fare un POS al quale allega il PIMUS. Ovviamente scatta l'obbligo del PSC

TOP

Domanda n° 370



volevo sapere se è sufficiente che io rspp firmi il pos, oppure è obbligatoria anche la firma del DL, RLS e mc come il dvr.

Risposta

La prima firma è quella del DL, poi occorre quella del RLS e se il datore di lavoro è prudente seguono le fime del RSPP e MC

TOP

Domanda n° 369


Il Dm 24 novembre 1984 è stato abrogato interamente?

Risposta

Non mi risulta. Partendo dalla versione qui di seguito reperibile

http://www.sicurezzaonline.it/leggi/leggas/leggas19801989/leggas19841989doc/leggas19801989dmi/dmi19841124.htm

dobbiamo togliere

DM del 16 e 2. A decorrere dalla data di entrata in vigore del presente decreto sono

abrogate le seguenti norme:

a) la Sezione 1 (Disposizioni generali), la Sezione 3 (Condotte con

pressione massima di esercizio non superiore a 5 bar), la Sezione 4 (Impianti

di riduzione della pressione), la Sezione 5 (Installazioni interne alle utenze

industriali) e le Appendici: «Attraversamento in tubo di protezione» e

«Cunicolo di protezione» del decreto del Ministro dell'interno del 24 novembre

1984;

del 17 aprile 20082. A decorrere dalla data di entrata in vigore del presente decreto non sono piu' applicabili le prescrizioni di cui alla parte prima e quarta del decreto del Ministro dell'interno 24 novembre 1984 recante: «Norme di sicurezza antincendio per il trasporto, la distribuzione, l'accumulo e l'utilizzazione del gas naturale con densita' non superiore a 0,8» e successive modifiche, per quanto inerente agli impianti di trasporto di cui al presente decreto.

quindi rimarrebbe la parte non espressamente abolita. Certo una maggiore chiarezza nelle leggi sarebbe auspicabile.

.

TOP

Domanda n° 368


sono un autocisternista, vorrei sapere se sono obbligato ad agganciarmi con l'imbragatura al corrimano della cisterna, se dall'alto non ci sono agganci?

Risposta

Come lavoratore non autonomo lei non può decidere se e come attaccarsi ma deve rispettare le norme aziendali di sicurezza. Se tali norme non ci fossero o fossero carenti deve far presente il pericolo di caduta dall'alto cui è esposto al datore di lavoro il quale, tramite il proprio responsabile del servizio prevenzione e protezione, deve individuare il corretto punto di aggancio. Tenga infatti presente che il punto di aggancio è la cosa più difficile da individuare in caso di pericolo di cadute dall'alto perché ci sono tre fenomeni, insufficiente resistenza del punto di aggancio- insufficiente tirante d'aria - effetto pendolo, che , se non valutati correttamente, annullano la protezione dell'imbragatura.

TOP

Domanda n° 367


Per ovviare al PSC è possibile frazionare il lavoro nel caso intervengano più imprese prima e dopo l'appalto a distanza di mesi e infine non considerare il proprio personale ?
Questa è l'indicazione aziendale.

Risposta

Penso che alla fantasia italiana non c'è limite! Il PSC è legato al progetto non all'appalto.

art 90 c. 3 Nei cantieri in cui è prevista la presenza di più imprese esecutrici, anche non contemporanea, il committente, anche nei casi di coincidenza con l’impresa esecutrice, o il responsabile dei lavori, contestualmente all'affidamento dell'incarico di progettazione, designa il coordinatore per la progettazione.

Il personale del committente , se svolge attività lavorativa nel cantiere, realizza una impresa.

La mancanza del PSC e/o del coordinatore quando previsto dalla legge è responsabilità non del coordinatore stesso ma del committente e/o del responsabile dei lavori che, nel caso specifico, si identificano con il dirigente che firma il contratto di appalto e con il RUP

TOP

Domanda n° 366


Egregio ingegnere,
la invio un nuovo quesito:
- è possibile che un assistente tecnico (ancorché architetto) riceva un incarico di RUP e gli venga assegnato, come Direttore dei Lavori, il proprio Direttore del Servizio?

Risposta

Purtroppo si.

TOP

Domanda n° 365


Egregio ingegnere,
sono un dipendente ASL con vari incarichi di RUP. Poichè con le delibere di incarico non mi è stato delegato il potere decisionale e di spesa le pongo i seguenti quesiti:
1) il DUVRI deve essere firmato dal legale rappresentante dell'Ente?


2) Poichè è stato istituito un servizio di Prevenzione e Protezione con un Direttore (RSPP), spetta a quest'ultimo sottoscrivere il DUVRI?

Risposta

Nel campo di applicazione del decreto legislativo 12 aprile 2006. n. 163, e successive modificazioni, tale documento è redatto, ai fini dell’affidamento del contratto, dal soggetto titolare del potere decisionale e di spesa relativo alla gestione dello specifico appalto;

così è scritto nel d. Lgs. 81/08. pertanto il DUVRI deve essere firmato dal dirigente che affida l'appalto. Ovviamnete tale dirigente può richiedere, tramite il datore di lavoro, l'intervento del RSPP che, in tal caso, deve anche lui sottoscrivere il DUVRI.

TOP

Domanda n° 364


DUE domande.

LA PRIMA

Nel mio Ente (Consorzio Universitario – Consorzio di Enti locali ai sensi dell’art. 31 del TUEL) ci sono un paio di dipendenti che svolgono le proprie funzioni presso due sedi universitarie afferenti ad una Università convenzionata con il nostro ente.

Non si può parlare di distacco perché tra l'altro lo stipendio di queste persone lo paga il nostro Ente.

L’articolo 3 c. 6 del d.lgs. 81/08 e s.m.i. stabilisce che per il personale delle Pubbliche Amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, che presta servizio con rapporto di dipendenza funzionale presso altre amministrazioni pubbliche, organi o autorità nazionali, gli obblighi di cui al citato decreto 81/08 e s.m.i. sono a carico del datore di lavoro designato dall’amministrazione, organo o autorità ospitante.

Ciò stante, chiedo se è sufficiente come abbiamo fatto, chiedere in forma scritta all’ Ente ospitante di farsi carico degli obblighi di cui al citato decreto.

LA SECONDA

Uno dei due lavoratori quello che svolge la funzione di custode è in servizio presso una sede di proprietà del Comune (che è anche il socio di maggioranza del nostro Ente) che è gestita dall’università.

Mentre per le altre sedi sono presenti dei contratti di comodato fra Comune e Università, in questo caso il Comune per motivi (penso di natura politica) non firma comodato con Università.

Il mio Dirigente, su mia sollecitazione, ha inviato diverse lettere in cui si chiede al Comune e all’Università di addivenire ad un accordo ma fino ad ora senza alcun risultato.

Secondo lei, io che sono l’RSPP (senza potere di spesa aggiungo), cosa dovrei fare per tutelarmi di fronte a questa situazione?

Mi riferisco alla malaugurata ipotesi in cui il nostro dipendente abbia un infortunio all’interno di un immobile occupato da una Università ma dove di fatto l’università è “abusiva” pur essendo di fatto soggetto gestore della sede.

Risposta

Dal punto di vista RSPP ecco come comportarsi:

scrivere una lettera al datore di lavoro dicendo che dagli elementi in possesso non risulta con certezza che ci sia una dipendenza funzionale del Ns dipendente dall'altra amministrazione e che quindi, in qualità di RSPP, si fa presente al datore di lavoro della necessità di definire per iscritto tale dipendenza funzionale o, in alternativa, occorre procedere alla valutazione del rischio chiedendo all'altra amministrazione il permesso di accesso e la documentazione necessaria. Occorre inoltre fare presente che , in assenza di certezza sull'avvenuta valutazione dei rischi, occorre sospendere l'attività espletata dal lavoratore

TOP

Domanda n° 363


Se per cortesia mi può spiegare quando un ponteggio si intende fuori schema e quindi necessita di calcolo pur essendo composto tutto da telai prefabbricati (al di fuori delle ipotesi di altezze oltre una certa misura, o teli o parti strutturali miste che mi pare sia abbastanza chiaro richiedono il progetto ed il calcolo)

Se Lei dice che se è misto (pertanto canne innocenti e telai prefabbricati), potrebbe non essere valida l’Autorizzazione Ministeriale;

a questo punto allora, nel caso predetto non sarebbe sufficiente neanche un progetto ed un calcolo della struttura in quanto lo stesso progetto dovrebbe essere sottoposto all’approvazione dell’Autorità Ministeriale?

Secondo quesito

Qualora un ponteggio o un ponte su ruote o macchinario fosse sfornito delle carte che

debbono necessariamente accompagnarlo, fosse usato in cantiere normalmente per le lavorazioni,

Occorrerebbe rivolgersi all’Autorità di Sorveglianza di cui all’art. 70 c. 4^ del Dlgs n. 81/08? Oppure la segnalazione

di specie avviene soltanto se la macchina o attrezzatura presenta degli evidenti difetti in materia di sicurezza?

(anche se i libretti non sono disponibili)

Risposta

L'acquisto del ponteggio comporta l'obbligo da parte del fabbricante della consegna dell'autorizzazione ministeriale alla costruzione ed all'impiego A tale autorizzazione possono essere allegati, se il fabbricante lo ha richiesto,schemi-tipo di ponteggio già autorizzati strutturalmente con l'indicazione dei massimi ammessi di sovraccarico, di altezza dei ponteggi e di larghezza degli impalcati per i quali non sussiste quindi l'obbligo del calcolo per ogni singola applicazione. Pertanto se il ponteggio è montato in maniera difforme da tali schemi occorre il calcolo. Attenzione che la realizzazione di parti strutturali miste può far decadere la validità dell'autorizzazione ministeriale all'impiego , senza la quale non ha senso parlare di calcolo.

se il ponteggio è misto (pertanto canne innocenti e telai prefabbricati o telai prefabbricati di diversi fabbricanti ) e la "mistura" influisce sulle caratteristiche meccaniche dei componenti decade l’Autorizzazione Ministeriale. Il calcolo serve per definire i coefficienti di sicurezza sulla base delle caratteristiche meccaniche che il fabbricante garantisce e che il Ministero approva. Venendo meno la garanzia del fabbricante non ha senso parlare di calcolo.
Il ricorso all’Autorità di Sorveglianza di cui all’art. 70 c. 4^ del Dlgs n. 81/08 è prevista solo per attrezzature marcate CE che presentano degli evidenti difetti in materia di sicurezza.
Attrezzature marcate CE prive di documentazione non possono essere messe in esercizio. La marcatura Ce ancora non è prevista per i ponteggi.

TOP

Domanda n° 362


un automezzo che trasporta una cisterna di gasolio da 3000 lt che misure di prevenzione (segnaletica,estintori) deve adottare?

Esiste una legge che regolamenta questa materia?

Risposta

esiste una normativa piuttosto complessa (ADR). Consiglierei di leggere questi articolo:


http://www.trasportiediritto.com/2009/07/26/il-trasporto-di-merci-pericolose-adr/

http://members.xoom.it/PolstradaMax/mercipericolose/10385.htm

http://www.professionalservicefire.com/uploads/file/adr%202.pdf

Da tenere presente che i dispositivi previsti dall'ADR (finalizzata a prevenire l'inquinamento ambientale) devono essere integrati con i dispositivi necessari per eventuali operazioni accessorie lavorative che l'azienda chiede al trasportatore (quali ad esempio l'imbragatura per cadute dall'alto).

TOP

Domanda n° 361


Devo redigere il DVR di un comune, ho la nomina come RSPP esterno. Chi è che mi deve firmare la delega? In questo caso il datore di lavoro chi è? il Sindaco?

Risposta

Non comprendo di quale delega parla, Il datore di lavoro è colui che Le ha fatto la nomina altrimenti la nomina non è valida. In un comune il datore di lavoro deve essere individuato con delibera del sindaco. In mancanza di delibera il datore di lavoro è il sindaco.

TOP

Domanda n° 360


Egr.Ingegnere, posso io,ingegnere meccanico con esperienza ultratrentennale in sicurezza sul lavoro (e già R.S.P.P. di un'ASL con duemilaquattrocento dipendenti),e iscritto ad Albo Ingegneri,redigere una valutazione stress lavoro correlato a mezzo questionario regolamentare, per una piccola officina metalmeccanica con meno di 10 lavoratori,in qualita' di consulente esterno??

Risposta

senz'altro, non vedo alcun problema .Solo la somministrazione dei test di secondo livello (fase seconda) potrebbe rendere necessario l'intervento di uno psicologo. Naturalmente lo può fare come consulente di supporto del servizio prevenzione e protezione con il coinvolgimento , se nominato, del medico competente.

TOP

Domanda n° 359


Volevo chiederle se la comunicazione all' INAIL dell' rls è obbligatoria.

Risposta

Si tranne per alcuni istituti come le scuole. leggere al riguardo la circolare INAIL

http://www.inail.it/Portale/appmanager/portale/desktop?_nfpb=true&_pageLabel=PAGE_NORMATIVA&nextPage=INAIL/Istruzioni_Operative/2009/info1254697697.jsp

TOP

Domanda n° 358


Sono un docente nominato come referente per la sicurezza della mia scuola.Vorrei sapere se è obbligatorio pubblicare sul sito della scuola sia il piano di evacuazione che il dvr in modo tale così da renderli pubblici.

Risposta

NO, eventualmente può mettere il PEI ma il DVR è coperto dalla legge sulla privacy

TOP

Domanda n° 357


Quanto dura un contratto di subappalto?

Risposta

La durata deve essere indicata nel contratto stesso (con eventuali penali).

TOP

Domanda n° 356


Per lavori eseguiti in manutenzione straordinaria su impianti elettrici di macchine utensili (presse orizzontali) necessita la "dichiarazione di conformità" anche se non sono variate le modalità di utilizzo della macchina stessa (in qualunque caso la macchina può eseguire solo lo stesso movimento e tipo di lavoro).

Risposta

La DICO DM 37/08 è riferita a impianti non ad equipaggiamenti bordo macchina. Però in conformità all'art. 71 comma 4 a) 2 è opportuno che ci sia traccia dei lavori di manutenzione straordinaria eseguiti sugli impianti lettrici bordo macchina (fattura dettagliata, o report di lavoro)

TOP

Domanda n° 355


Nel testo Unico si legge del "Medico Competente", può succedere che in una stessa azienda o Ente pubblico con molti dipendenti il medico può chiedere l'aiuto di un altro medico (Delega o incarico) Il caso pratico è una scuola, facente parte del comune, il comune ha il medico nominato, cosa fa la scuola?

Rivedendo il testo unico leggo il seguente articolo:
Art. 39.
(Svolgimento dell’attività di medico competente)
6. Nei casi di aziende con più unità produttive, nei casi di gruppi d’imprese nonché qualora la valutazione dei rischi ne evidenzi la necessità, il datore di lavoro può nominare più medici competenti individuando tra essi un medico con funzioni di coordinamento.
Quindi ne deduco che si possono avere più medici, in diverse aree e con la nomina del datore di lavoro, ho capito bene????

Risposta

occorre verificare chi è il datore di lavoro della scuola.La nomina del medico competente spetta al datore di lavoro che può però delegare altri a fare la nomina. Il medico competente quindi potrebbe essere unico per comune e scuola se il datore di lavoro del comune è lo stesso della scuola o se il datore della scuola delegasse implicitamente anche senza atto scritto l'altro datore di lavoro a fare la nomina. Il medico competente nominato non può fare alcuna delega. Può solo farsi aiutare sotto la propria responsabilità da altro collega abilitato nelle visiste ma deve firmare lui tutti gli atti.

Lei ha capito bene. un datore di lavoro che ha molte risorse può nominare invece di un solo medico un pool di medici con un coordinatore.

TOP

Domanda n° 354


Lavoro in un piccolo Ente. Il nostro CDA ha stabilito che all'interno dei nostri uffici ed in particolare in uno di questi possa trovare ospitalità un' associazione di cui L' Ente fa parte. Nell’associazione lavorerà una segretaria e saltuariamente sarà presente il suo Presidente. L’ufficio occupato dall’associazione è in coabitazione con un nostro dipendente.

La domanda è:Che devo fare in qualità di Datore di lavoro dell'Ente ospitante nei riguardi della segretaria dell'associazione ospitata(che afferisce ad un altro datore di lavoro)?.E' sufficiente informarla dei rischi connessi alla struttura che ci ospita, sulla gestione delle emergenze, valutare eventuali interferenze (una sorta di DUVRI per intenderci) o è necessario dell’altro?

Il mio Ente non è proprietario dell'immobile per cui penso sia sufficiente richiedere al Comune che ne è il proprietario di assolvere a tali obblighi.

Risposta

è sufficiente l'informazione e la valutazione di eventuali rischi interferenziali. tenga solo presente la necessità che credo abbia già assolto di denunciare l'impianto di messa a terra all'inail e alla asl e di far verificare tale impianto ogni cinque anni da un organismo notificato. Il rischio elettrico e il rischio architettonico (pavimenti o scale scivolose) sono i rischi più gravi per l'attività impiegatizia.

Purtroppo per quanto riguarda la denuncia dell'impianto di terra devo confermarle che non è obbligo del proprietario dello stabile ma del datore di lavoro conduttore. Naturalmente se il Comune proprietario assolve l'obbligo non c'è problema , ma se non l 'assolve o lo assolve in ritardo la responsabilità penali per sanzioni e infortuni è del datore di lavoro conduttore.

TOP

Domanda n° 353


Mio marito ha uno studio medico con 2 dipendenti, il corso RSPP 16 ore è obbligatorio?

Risposta

si altrimenti deve dare l'incarico di RSPP ad un tecnico

TOP

Domanda n° 352


in una società di servizi snc i cui soci sono entrambi amministratori ed entrambi lavorano nella società,senza dipendenti cosa bisogna fare per essere in regola con la 81/2008?

Risposta

occorre che uno dei due diventi datore di lavoro ed applichi gli obblighi del datore di lavoro: denuncia all'INAIL e ASL impianto di messa a terra della sede, autocertificazione, corso 16 ore per RSPP+ corso antincendio + corso primo soccorso, formazione ed informazione del lavoratore.

TOP

Domanda n° 351


In una società srl composta da 3 soci in egual misura di cui uno è anche amministratore della stessa, deve redigersi il DVR?
Inoltre gli stessi sono da sottoporsi a visita medica?

La società in questione è una srl composta da tre fratelli, soci in egual misura di cui uno è anche amministratore.

Due soci lavorano nella società.

La società si occupa di trasporto di prodotti ortofrutticoli( non li producono ma li comprano all' ingrosso e li smistano ai rivenditori o ad altri grossisti)

I quesiti:

Devono redigere il dvr?

Devono frequentare i corsi di formazione?

Devono effettuare la sorveglianza sanitaria con annesse visite mediche e nomina del medico competente?

Risposta

L'amministratore deve assumere la funzione di datore di lavoro e seguire il corso di 16 ore per rspp e uno dei tre (o tutti e tre) deve fare corso antincendio basso e corso primo soccorso. Occorre poi fare l'autocertificazione del rischio, se c'è una sede fare la denuncia dell'impianto di messa a terra all'INAIL e ASL, e per chi lavora attivare la sorveglianza sanitaria (nomina medico competente) per il rischio movimentazione carichi e vibrazioni.

TOP

Domanda n° 350


Le cisternette per gasolio entro i 900 lit vanno soggette a verifica ogni 30 mesi. Ho contattato l'Azienda costruttrice DEMo serbatoi Srl che non è stato in grado di eliminarmi i dubbi, indicandomi che tali verifiche per il passato tali verifiche venivano eseguita dal RINA ora per i nuovi serbatoi invece è competente la Motorizzazione Civile. Mi può sciogliere definitivamente il dubbio?

Risposta

con decreto 14.5.90 il RINA era autorizzato ad eseguire le verifiche per conto della motorizzazione. Il RINA nel frattempo ha cambiato veste (da pubblico a privato) e questo potrebbe essere il motivo della revoca

TOP

Domanda n° 349


Seguo un cantiere per un'impresa, appaltato circa un anno fa, in fase di consegna ci è stato dato il psc e layout di cantiere. Successivamente è stato appaltato un altro lavoro all'interno del nostro cantiere e solo due giorni prima il direttore dei lavori ci ordina di sgomberara una buona parte dell'area di cantiere e cederla a questi ultimi. Può un direttore dei lavori ordinarmi ciò e con che modalità?

Risposta

Il direttore dei lavori in generale non deve entrare nel merito dell'organizzazione del cantiere perchè acquista la figura di dirigente secondo il D. Lgs. 81/08. Purtroppo alcuni colleghi lo fanno a volte con effetti negativi sulla sicurezza degli altri e sulla propria.. Supponiamo che nel Vs cantiere non ci sia il coordinatore malgrado il PSC (perchè non è pensabile che in presenza di un CSE il DL dia ordini di questo tipo senza il tramite del CSE). In questo caso il direttore dei lavori ordina un ridimensionamento del cantiere in nome e per conto del committente. L'impresa deve pretendere che l'ordine sia dato per iscritto. Dopo di che valuta se l'ordine è realizzabile facendo salva la sicurezza. Se l'ordine è realizzabile lo esegue chiedendo prima al committente una revisione dei costi per ottemperare all'ordine del direttore dei lavori. se l'ordine non è realizzabile per la sicurezza dei lavoratori, ne dà comunicazione scritta al committente e al DL. Nel caso invece che ci sia un coordinatore nel cantiere, l'ordine è nullo in quanto interferisce con i compiti del CSE .

TOP

Domanda n° 348


Per lavori di ristrutturazione soggetti a concessione edilizia di durata < a 200 u.g. in cui opererà una sola impresa e un lavoratore autonomo al più 2.
Occorre comunicare la notifica preliminare?
E' sufficiente il POS dell'impresa?
Nel caso i lavori dovessero superare i 200 u.g. cosa cambia?

Risposta

Se i lavori sono < a 200 u/g non occorre la notifica. . Se i lavoratori autonomi sono nominati dal committente basta il POS dell'impresa Se i lavoratori autonomi sono chiamati dall'impresa occorre anche il DUVRI. Se si superano i 200 u/g occorre anche la notifica.

TOP

Domanda n° 347


un ponteggio metallico in cui i correnti o anche la sola tavola di arresto al piede è in legno, necessita di progetto?Inoltre ogni qual volta su telai prefabbricati del ponteggio troviamo un una sola canna in tubi innocenti, è necessario il calcolo a prescindere dalla posizione in cui questa è collocata? io credo di sì in entrambe le situazioni, però vorrei una conferma

Risposta

Il ministero del lavoro ha emesso in merito apposita circolare•Circolare 27 agosto 2010 MINLAV che richiama una precedente circolare del 1995 riguardante la sostituzione dei fermapiedi (fermapiedi di diverso costruttore) in cui avverte di controllare la compatibilità dell'elemento prefabbricato con lo schema strutturale. Ovviamente la terminologia non può non essere generica in quanto gli schemi strutturale possono essere variegati e la tavola può influire su tali schemi direttamente o indirettamente. Normalmente la tavola fermapiede non è un elemento strutturale ma niente impedisce che un fabbricante possa presentare un progetto al MinLav nel quale la tavola diventa elemento strutturale oppure potrebbe essere che la sostituzione della tavola originale con altra tavola possa influire sui carichi diretti o indiretti.. Quindi non si può fare un discorso di carattere generale tipo "la tavola fermapiede non è elemento strutturale" oppure "la tavola fermapiede è un elemento strutturale " ma bisogna valutare il rischio caso per caso. Tale valutazione è compito del datore di lavoro.

TOP

Domanda n° 346


L'RSPP sostituisce le figure di addetto a: prevenzione incendi, evacuazione, emergenze e pronto soccorso?

Risposta

assolutamente no. l'RSPP è un consulente, gli altri sono figure operative.

TOP

Domanda n° 345


con riferimento alla domanda 344 essendo una snc al 50% chi risulta datore di lavoro e chi deve frequentare questo corso?e nel frattempo,senza il corso da lei indicato el'autocertificazione del rischio può comunque utilizzare il contratto con il voucher al bisogno? e se sì,per quanti nominativi possono essere richiesti i voucher? per soggetti dipendenti già full time presso amministrazioni pubbliche o autonomi non è possibile usufruire dei voucher?

Risposta

come avevo opportunamente detto prima, per l'attivazione dei contratti atipici occorre avere la consulenza o di un consulente del lavoro o di un buon commercialista che valuti il caso specifico in modo da evitare un involontario illecito. Infatti la forma scelta per l'attività (la SNC) porta vari vantaggi rispetto all'impresa familiare ma anche la rinuncia a prerogative dell'impresa familiare. Le imprese familiari possono utilizzare prestazioni di lavoro accessorio (voucher) per un importo complessivo non superiore, nel corso di ciascun anno fiscale, a 10.000 euro mentre per altri casi, se il voucher è possibile, l'importo è di 5000 € ed è limitato ad alcune tipologie di lavoratori ( o molto giovani o anziani)..

I soci della SNC devono stabilire con atto certo chi è il datore di lavoro, che, nel caso specifico,sarebbe opportuno che fosse il socio che effettivamente lavora. Attenzione se l'altro socio lavora nello stesso bar siamo già di fronte all'obbligo di applicazione del testo unico sulla sicurezza. Gli adempimenti che ho illustrato nella precedente risposta devono essere eseguiti entro 30 giorni dall'ingresso in azienda del primo lavoratore. I voucher sono stati fatti per aiutare i disoccupati non per aumentare il reddito di chi ha già un lavoro. in particolare ai dipendenti pubblici è in generale vietato qualsiasi altra attività non espressamente autorizzata dall'amministrazione. I lavoratori autonomi possono prestare attività emettendo fattura.

TOP

Domanda n° 344


mio nipote ha da 15 gg aperto 1 bar e al momento non ha frequentato i corsi per la sicurezza. E' in società al 50% in una snc e necessita saltuariamente di dipendenti. può utilizzare vaucher o contratti a chiamata? E se sì, verso quali categorie possono essere utilizzati?

Risposta

Si, può utilizzare i contratti atipici quali il voucher (più conveniente) e il contratto a chiamata (più costoso: comporta l’integrale applicazione di tutte le norme in materia di lavoro , ivi comprese quelle contrattuali, mentre per il primo sono previste solo la copertura ai fini pensionistici e quella per gli infortuni sul lavoro) La domanda se e come fare per attivare un voucher o un contratto a chiamta richiede sicuramente il supporto di un consulente del lavoro o di un buon commercialista che deve valutare la reale tipologia di prestazione lavorativa posta in essere, ma soprattutto la modalità con cui la stessa viene realizzata . Per il voucher ci sono più restrzioni ma in linea generale possiamo dire che i settori nei quali è consentita il voucher sono molteplici se il prestatore rientra nelle categorie stabilite dalla legge: giovani fino a 25 anni, pensionati, disoccupati, cassaintegrati, lavoratori in mobilità, part time. Per alcune attività come imprese familiari, piccole aziende agricole, lavoro domestico, enti locali, invece, il lavoro è possibile con qualunque soggetto.

detto questo, ai fini della sicurezza possiamo ricordare che il contratto a chiamata già prevedeva prima del 2008 che il datore di lavoro avesse fatto la valutazione del rischio, ma dopo l'emanazaione del testo unico sulla sicurezza "D. Lgs. 81/08" per entrambe le categorie di lavoratori atipici bisogna ottemperare almeno a questi obblighi: denuncia dell'impianto di terra all'INAIL e alla ASL, autocertificazione del rischio, corso datore di lavoro (il nipote) di 16 ore come RSPP+ 4 ore rischio incendio basso+12 ore di primo soccorso+pacchetto di medicazione+ 1-2 estintori da controllare ogni sei mesi. La mancanza di questi adempimenti (tranne il primo) può comportare in concreto solo qualche sanzione (però elevate dell'ordine di migliaia di €) in caso di verifica (improbabile) dell'organo di vigilanza (ASL) mentre la mancata denuncia dell'impianto di messa a terra , considerato che il rischio elettrico non è trascurabile nei bar, può comportare conseguenze penali in caso di infortunio elettrico.

TOP

Domanda n° 343


Buonasera, chiedevo se può un dipendente di una impresa edile svolgere la mansione di progettista, direttore lavori nonchè di Coordinatore per la sicurezza, per un intervento nella quale la stessa impresa è committente e impresa esecutrice;

Risposta

si, in quanto previsto dall'art. 89 comma f ultimo periodo (. Le incompatibilità di cui al precedente periodo non operano in caso di coincidenza fra committente e impresa esecutrice) per quanto riguarda il coordinatore mentre non ci sono norme di incompatibilità per le altre funzioni.

TOP

Domanda n° 342


Salve,, se ho due ditte che usufruiscono dello stesso ufficio ma che svolgono lavori diversi in merito agli adempimenti sulla sicurezza:
- DVR , PEE
-nomine RSPP e RLS
-formazione
come si devono comportare?

Risposta

per quanto riguarda il sistema "626" (rspp, rls, dvr o autocertificazione, formazione ) devono essere autonome essendoci due datori di lavoro, Per quanto riguarda rischio architettonico, denuncia di impianto di terra, servizio emergenza e primo soccorso, verifica estintori possono stipulare un protocollo di inetsa da riportare eventualmente nel DVR.

TOP

Domanda n° 341


Snc costituita da un socio amministratore e da un socio lavoratore. Tale società deve entrare in cantiere per eseguire delle prove di carico su pali. Oltre al POS deve fornire anche i vari attestati di formazione, nomina rspp, addetto antincendio e primo soccorso, RLS?

Risposta

l'attestato di formazione del lavoratore nel cantiere deve essere prodotto su richiesta del coordinatore. Stesso discorso per addetto antincendio e primo soccorso se il coordinatore non ha previsto nel canteire un servzio "centralizzato" di antincendio e primo soccorso. Non si può richiedere invece l'attestato di formazione del RLS neanche se esiste (perchè una società con un lavoratore sicuramente non ha il RLS). La nomina del RSPP dovrebbe essere indicato già nel POS nei dati generali descrittivi dell'azienda. Non è obbligatorio mostrare l'atto formale di nomina.

Questo è quanto previsto dal testo unico sulla sicurezza. Però il committente può per contratto chiedere anche il certificato di matrimonio della zia dell'appaltatore.

TOP

Domanda n° 340


un’impresa edile oltre a fare il POS per ogni cantiere deve fare anche un DVR per le lavorazioni che svolge?

Risposta

Il DVR deve essere fatto da tutte le imprese. quindi anche dalle imprese edili, per le attività ordinariamente svolte (amministrative, deposito, ecc), escluse quindi quelle specifiche per i cantieri ove invece è dovuto il POS

TOP

Domanda n° 339

Salve, le imprese edili sono considerate a rischio medio secondo il DM 10 marzo 98 punto 9.3, quindi devono seguire il corso di formazione rischio medio.
Anche la posa dei pavimenti, gli impiantisti, l'istallazione di impianti climatici...sono da considerare a rischio medio?
un impresa edile oltre a fare il POS per ogni cantiere deve fare anche un DVR per le lavorazioni che svolge?

Risposta

no i cantieri in quanto tale non sono a riscio medio. Sono a rischio medio i cantieri temporanei e mobili ove si detengono ed impiegano sostanze infiammabili e si fa uso di fiamme libere, esclusi quelli interamente all'aperto. pertanto la valutazione deve essere fatta considerando se ci sono in attvità eseguite in cantieri al chiuso sostanze infiammabili e si fa uso di di fiamme libere

TOP

Domanda n° 338

Un’ azienda con più sedi nella stessa regione quanti RLS deve avere uno per ogni sede o è sufficiente uno solo?
il DVR deve stare in ogni sede o in quella centrale?
essendo una società con 4 amministratori il corso per RSPP lo deve fare solo quello che opera nella sede centrale o uno per ogni sede?

Domanda n° 337

buongiorno sono un artigiano che si occupa di condizionamento-riscaldamento vorrei sapere quali sono i documenti necessari per mettermi in regola con la legge sulla sicurezza sul lavoro. Ho due dipendenti (in regola) ......uno di questi è mio figlio.

Domanda n° 336

Come redigere il POS in merito alla fornitura di personale addetto alle pulizie di fine cantiere edile ?

Il committente (Società di costruzioni edili) chiede alla ns/ S.a.s. la redazione del POS relativamente al fatto che quest'ultima (soc. di pulizie civili e industriali) fornisce personale da dedicare alle pulizie di "fine cantiere".

Domanda n° 335

Un lavoratore autonomo, impresa edile (senza dipendenti) deve redigere il DVR? Quali sono gli adempimenti ai fini della sicurezza?

Domanda n° 334

Gentile ingegnere,

Ho preso con la prima laurea triennale certificato di equipollenza secondo la 494/96 (tecnica e sicurezza dei cantieri mobili civile e stradali) oggi che ho finito la magistrale in ingegneria civile vorrei sapere se vale ancora visto che è cambiata la normativa basta un semplice aggiornamento alla 81/08 o devo rifare interamente il corso per diventare coordinatore della sicurezza

Domanda n° 333

le chiedo cortesemente quanto segue. l'addetto alla verifica del rispetto del divieto di fumo nominato dal D.L. in ente pubblico, cosa si può fare in concreto affinchè detto divieto sia realmente rispettato, tenendo conto che nessuno vuole esporsi. In definitiva quale autorità pubblica, oltre i NAS, può essere chiamata ad intervenire per la risoluzione della problematica

Domanda n° 332

Salve egregio ing.,

sono un socio di una società Srl al 33%, non sono un lavoratore dipendente nella succitata società ma sono un ing. libero professionista detentore di PIVA; secondo l'art. 89 del D.lgs 81, posso svolgere il compito di coordinatore per l'esecuzione se il committente non è l'impresa esecutrice?

Posso essere considerato non datore di lavoro?

Domanda n° 331

Un’azienda con più sedi nella stessa regione quanti rls deve avere uno per ogni sede o è sufficiente uno solo?

il dvr deve stare in ogni sede o in quella centrale?

essendo una società con 4 amministratori il corso per rspp lo deve fare solo quello che opera nella sede centrale o uno per ogni sede?

Domanda n° 330

Gentile ing. Mannelli,

vorrei chiederLe se per una ditta che opera in sedi diverse è opportuno redigere un solo DVR specificando i rischi che in ciascuna sede si possono verificare (qualora nelle 2 sedi non vengano svolte attività identiche) oppure si deve redigere un DVR per ciascuna sede?

Domanda n° 329

Gentile ingegnere,

durante questo periodo di ferie un'azienda nostra cliente dovendo assumere un addetto soggetto a sorveglianza sanitaria si è rivolta ad un medico del lavoro differente dal medico nominato in precedenza, il quale era in ferie

ed aveva visitato tutti gli addetti dell'azienda eccetto il neoassunto. Volendo l'azienda proseguire il rapporto con il primo medico del lavoro, cosa deve fare quest'ultimo, rivisitare il neoassunto ed emettere un nuovo

certificato d'idoneità o l'addetto può continuare il proprio lavoro in virtù di un certificato di un medico non più in carica?

Domanda n° 328

Salve Ingegnere,

vorrei sapere se devo frequentare dei corsi particolari per redigere i DVR per aziende agricole.

Sono un ingegnere edile e nel mio corso di studi ho sostenuto l'esame di organizzazione del cantiere che mi abilitava alla 626 e 494

Domanda n° 327

Salve Prof. Mannelli,

la mia domanda è relativa al piano di emergenza ed evacuazione.

L'obbligo di redigerlo si ha quando l'azienda supera i 10 addetti. In quale caso si ha l'obbligo di apporre solo la planimetria di emergenza?

Domanda n° 326

Per quali motivi il D.L. o il progettista possono rinunciare al loro incarico in corso d'opera ( cantiere già avviato per un'opera privata) e in quali sanzioni incorrono?

Domanda n° 325

Lavoro nel campo delle risorse umane. Avrei necessità di sapere la durata di un patentino per conduttore di generatori di vapore di 2° grado.

Nel caso sia già scaduto da anni (la persona in questione l'ha conseguito nel 2000) è possibile rinnovarlo oppure dovrà rifare il corso, il tirocinio e l'esame?

Domanda n° 324

buongiorno, desidero porre il seguente quesito: per lavori di rifacimento facciata con uso del ponteggio la redazione del PSC è obbligatoria o è sufficiente il POS e PIMUS a cura dell'impresa?

Domanda n° 323

Gent.mo Ing. Mannelli

quesito: è possibile delegare ai sensi dell'art 16 del D.Lgs 81/08 le funzioni in materia di sicurezza indicate nell'art 18 e 26 dello stesso Decreto Legislativo. Il delegato Responsabile di Ufficio riveste anche l'incarico di RSPP, inoltre con l'atto di delega si assicura la necessaria autonomia di spesa, infine nella determinazione si dichiara che il delegato accetta espressamente la delega senza riserva alcuna.

Domanda n° 322

Salve

sono un ingegnere meccanico. Volevo sapere come fare a diventare un verificatore di ascensori

Domanda n° 321

Gentile Ingegnere, è necessario nominare il medico competente in un centro estetico? il dubbio deriva dal fatto che non riesco a valutare la presenza o no del rischio biologico.

Domanda n° 320

Gentilissimo ingegner Mannelli,

un'azienda di Firenze con una sede con circa 10 dipendenti ci ha fatto richiesta di un'offerta per l'incarico di RSPP solo per la sede locale di Milano. E' possibile prendere un incarico simile o dovremmo eventualmente prendere anche l'incarico per la sede di Firenze , perché un'azienda non può avere più RSPP?

Domanda n° 319

gentile Ing, le propongo un quesito fuori dall'ambito formazione: io sono RSPP per il macrosettore 7, posso seguire un ufficio di 4 persone che si occupa di immigrazione? i rischi che hanno sono tipici degli uffici e nella mia formazione del modulo B ho fatto anche questo. secondo lei è possibile?

Domanda n° 318

un assistente sanitario con laurea triennale è equiparato al tecnico della prevenzione con laurea triennale, se si è esonerato dalla frequenza dei moduli Ae B per svolgere la funzione di ASPP/RSPP come da D.Lgs 195/03

Domanda n° 317

Notifica preliminare.

Nel caso di eseguire un cantiere in titolo IV° esteso su due Comuni e due Provincie, in cui sono presenti due ASL e due Ispettorati la Notifica deve essere spedita a entrambi?

Domanda n° 316

buongiorno un titolare di una carrozzeria se usa esclusivamente lui il muletto lo può fare senza abilitazione professionale oppure no se invece obbligato qual è l'art di riferimento della normativa

Domanda n° 315

buongiorno un titolare di una carrozzeria se usa esclusivamente lui il muletto lo può fare senza abilitazione professionale oppure no se invece obbligato qual è l'art di riferimento della normativa

Domanda n° 314

Gentile ing. Mannelli, sono RSPP presso una casa di riposo e ho un dubbio sulla formazione obbligatoria del personale: in quanto RSPP posso fare formazione al personale dipendente? sono costretto a rivolgermi agli organismi paritetici o enti formativi privati?

Domanda n° 313

quanto dura la nomina di un lavoratore come RLS

Domanda n° 312

Chi, con quali titoli e secondo quali programmi può formare gli addetti alle macchie movimento terra ed altre macchine di cantiere per avere il cosiddetto patentino?

Domanda n° 311

Gen.le Ingegnere,

in caso di utilizzo di un Ponteggio elettrico (elevabile) in cantiere, quale deve essere la documentazione ai sensi del D.Lgs 81/2008 che il Coordinatore deve tenere agli atti?

Domanda n° 310

chiar.mo prof. mannelli, avrei un quesito da porli: la X s.r.l si occupa di vendita di abbigliamento e accessori, ha 2 punti vendita.Deve redigere 2 DVR, nominare 2 RLS, 2 addetti all'antincendio e al primo soccorso?

Domanda n° 309

Egr. Ing. Mannelli,

allo stato attuale, è obbligatoria la nomina del responsabile dei lavori, e nel caso in cui non lo fosse e non venga nominato, le responsabilità restano in capo al committente o al progettista/direttore dei lavori?

Domanda n° 308

Gentile Ing. le pongo il quesito: in un cantiere riguardante la realizzazione. di un fabbricato, dove svolgo mansioni di D.L. e C.S., si sono ormai ultimate le lavorazioni suddette e, in attesa di una variante per la realiz. di un locale tecnico aggiunto, si stanno sistemando le aree a prato. Volevo sapere se, visto che le lavorazioni sono di piccola entità e saranno svolte da unica impresa, potevo dare fine al mio incarico da C.S.

Domanda n° 307

Può il direttore sanitario di una casa di cura privata accreditata Aiop svolgere anche le funzioni di RSPP?

Domanda n° 306

per lavori di bonifica di coperture in materiali contenenti amianto del tipo "eternit", quali requisiti professionali deve avere il Direttore dei Lavori ed il Coordinato per la sicurezza in fase di esecuzione? occorre una formazione specifica per la presenza in cantiere durante le lavorazioni di rimozione dell'eternit?

Domanda n° 305

Salve ingegnere, devo montare un ponteggio su una rampa in cls; disponendo di basette regolabili solo in altezza, desidero sapere:

- come vanno posizionate le basette su una rampa in cls?

Domanda n° 304

Prof. Mannelli per quanto riguarda i corsi di formazione RSPP, RLS, Addetti Antincendio e Primo Soccorso, quali di questi elencati va realmente aggiornato?

Sicuramente il Primo soccorso ogni 3 anni e l'RLS se supera un certo numero di lavoratori precisamente 15,

Domanda n° 303

I corsi di RSPP possono essere svolti da un'agenzia formativa senza che questa richieda la matricola per il corso stesso?

Domanda n° 302

Vorrei sapere se è valida una autocertificazione del durc: mi hanno mostrato un modulo C dell'inps dove l'impresa dichiara di essere a posto.

pero io sono a conoscenza della sentenza qui sotto riportata....

stiamo parlando di un'impresa edile che dovrà fare la parte idraulica.

* (Consiglio di Stato Sentenza 25/08/2008, n. 4035/08)

Qual è la verità?.

Domanda n° 301

Gentile ing. Mannelli il mio quesito è il seguente: chi firma il POS? So che deve essere sottoscritto dal datore di lavoro, mi chiedo che essere sottoscritto anche dal rapprestante dei lavoratori e dal medico competente?? Se si qual'e' l'articolo normativo che prescrive ciò.

Domanda n° 300

Egregio ing. Mannelli,

in un formulario di curriculum (europeo) per l'iscrizione ad elenchi di professionisti ci viene richiesto di specificare i corsi e gli aggiornamenti seguiti, la qualifica conseguita ed infine: " Livello nella classificazione nazionale (se pertinente). Il quesito è: e' pertinente? e se si qual è questo livello?

Domanda n° 299

Salve ing. Mannelli. Le volevo porre il seguente quesito. Secondo un consulente del lavoro anche una DITTA INDIVIDUALE e SENZA DIPENDENTI è tenuta a seguire il corso della ex 626 e la formazione sul primo soccorso. Si tratta di una informazione vera o errata?

Domanda n° 298

Egregio Dott. Mannelli,

Le sottopongo questo quesito.

Premesse: impresa con cantieri diversi ma identica tipologia di lavoro, identica valutazione dei rischi, identico protocollo sanitario (firmato da MC Coordinatore) applicato, diversi Medici Competenti nominati.

Quesito: può un Medico Competente nominato per un cantiere (per soddisfare esigenze logistiche dell'impresa), visitare ed emettere certificato di idoneità per dipendenti dell'impresa in forza a cantieri diversi (che hanno un loro Medico Competente locale nominato)? I diversi cantieri appartengono alla stessa impresa, svolgono le stesse identiche attività, tanto che la valutazione dei rischi e il protocollo sanitario applicato (redatto dal Medico Competente Coordinatore nominato) sono gli stessi e valgono per tutti i cantieri.

Domanda n° 297

Egregio Dott. Mannelli,

Le sottopongo questo quesito.

Premesse: impresa con cantieri diversi ma identica tipologia di lavoro, identica valutazione dei rischi, identico protocollo sanitario (firmato da MC Coordinatore) applicato, diversi Medici Competenti nominati.

Quesito: può un Medico Competente nominato per un cantiere (per soddisfare esigenze logistiche dell'impresa), visitare ed emettere certificato di idoneità per dipendenti dell'impresa in forza a cantieri diversi (che hanno un loro Medico Competente locale nominato)? I diversi cantieri appartengono alla stessa impresa, svolgono le stesse identiche attività, tanto che la valutazione dei rischi e il protocollo sanitario applicato (redatto dal Medico Competente Coordinatore nominato) sono gli stessi e valgono per tutti i cantieri.

Domanda n° 296

Io ho appena conseguito e superato l'esame di Secondo grado, quindi ho il patentino di II grado, e in questo momento mi è stato proposto di fare il tirocinio semestrale per poter conseguire l'esame di I grado.

La mia domanda è: posso fare il tirocinio adesso e ovviamente mandare la domanda dopo un anno dal conseguimento del patentino di II?

Domanda n° 295

Egr. Ing.

una SRL composta da 4 soci lavoratori ha assunto 16 unità, tra subordinati ed apprendisti, impiegati su diversi turni. Uno dei soci, non l'amministratore, ha svolto i corsi per RSPP; le chiedo:

1) può il socio RSPP essere anche RLS?

2) il DL può affidare i compiti di primo soccorso e prevenzione incendi al socio RSPP o deve costituire una squadra apposita?esiste un numero minimo di addetti?

Domanda n° 294

Una cooperativa che gestisce un centro per per persone diversamente abili con un'area riservata all'ippoterapia ed una casa famiglia deve nominare il medico competente? preciso che non effettuano terapie mediche invasive.

Domanda n° 293

Gent. mo Ing. Mannelli,

nel caso in cui il committente coincide con l'impresa affidataria o una delle imprese esecutrici, il primo deve richiedere (a sè stesso) quanto previsto alle lettere a) e b) del c. 9 dell'art. 90 del D. Lgs. 81/08 (verifica idoneità, richiesta dichiarazione, CCIAA, DURC, ecc.).?

Domanda n° 292

Sono un datore di lavoro (legale rapp.te di srl) che svolge direttamente il ruolo di RSPP. Ho svolto il corso per RSPP di 16h ai sensi del D.M. 16/01/97 nel 2008 e nomina dal 02/01/2010. Vorrei frequentare ora, per futuri sviluppi professionali, il corso RSPP per non datori di lavoro (moduli ABC) vorrei sapere se sono esonerato dalla frequenza del modulo A come sembra di comprendere dalla lettura della normativa.

Domanda n° 291

Egregio Ingegnere,

un cliente ha acquistato un camion con autogru sprovvisto di omologazione, cosa dovrebbe fare? In un caso l’autogru è marcata CE si ma in altro caso no.

Domanda n° 290

Gentile Ing. Mannelli,

La scrivo per avere un Suo parere.

Da qualche giorno il nostro addetto S.P.P. che si occupavadi Rischio Biologico è andato in pensione.

Abbiamo l’urgenza di sostituirlo, vorremmo farlo conun medico (vista la grande rilevanza che tale rischio ha nella nostra Azienda)ma tra i medici disponibili nessuno ha frequentato i corsi A e B7.

Ci chiedevamo allora se, a parte i jolly ingegneri, l’incaricodi A.S.P.P. per il Rischio Biologico potesse essere conferito, senza necessitàdi frequenza dei moduli A e B7, a colui che già da anni svolge la funzione di MedicoCompetente e che in quanto tale di fatto partecipa da anni alla valutazione del Rischio.

Domanda n° 289

Egregio Ing.

Le pongo il seguente quesito:

in un ospedale l'impresa esecutrice non ha provveduto alla denuncia dell'impianto, e procede i lavori utilizzando l'energia elettrica dell'ospedale,è obbligata alla denuncia?

E nel caso può fare una denuncia senza allegare conformità dell' impianto dell' ospedale visto che lo stesso è già stato denunciato?

Domanda n° 288

Gentilissimo ingegnere,

negli ultimi giorni confrontandomi con alcuni consulenti del lavoro ed ispettori provinciali ho notato una certa confusione rispetto gli obblighi di comunicazione da parte delle imprese (per mezzo dei propri consulenti del

lavoro) inerenti il quesito in oggetto.

In primis, le aziende i cui dipendenti rinunciano ad eleggere un RLS interno per mancanza di dipendenti disponibili a ricoprire tale carica devo comunicare qualcosa? Se si, entro quali termini?

Nel caso in cui il RLS venga eletto e segua ovviamente il corso, la comunicazione entro quando deve esser fatta

Domanda n° 287

Egregio Ingegnere

Le pongo i seguenti quesiti:

1- Una società snc con socio lavoratore e 4 dipendenti può eleggere il socio lavoratore RLS.

2- Un operaio impiegato in magazzino e consegna di forniture ospedaliere non indossa le scarpe antinfortunistiche perché ha un certificato dal medico curante in cui è scritto che ha il piede di atleta, cosa fare in questo caso?Il

medico del lavoro dice idoneo anche senza scarpe (che ci vogliono in base a dvr),il datore nerisponde se succede qualcosa???

3- Le apparecchiature di sollevamento sopra i 200 Kg possono già essere verificate da enti e /o soggetti diversi dall'Asl?

Domanda n° 286

Gentilissimo ingegnere,

veniamo sempre più spesso contattati da aziende agricole che necessitano di adempiere agli obblighi imposti dal decreto 81. Talvolta si tratta di microaziende con uno scarso ricorso a manodopera di qualsiasi genere

(braccianti, potatori, trattoristi, etc). Per aziende che non superano un determinato limite assunzioni (misurate in giornate lavoro) ci sono delle "facilitazioni"?

Domanda n° 285

Buona sera, volevo avere chiarimenti in merito alla nomina del Rspp. Nel caso in cui una azienda di costruzione ha un numero di dipendenti superiore a 30, di cui la maggior parte sono assunti a tempo determinato, l'Rspp deve essere comunque esterno oppure può continuare ad essere nominato il datore di lavoro?

Domanda n° 284

Buongiorno,

avrei bisogno delle informazioni in riferimento alle strutture di protezione antiribaltamento.

1. Per le macchine agricole posso realizzare la struttura di protezione personalmente secondo le linee guida ispesl ed installarlo? Che certificati o materiale tecnico devo produrre?

2. Sulle macchine industriali (escavatori, pale meccaniche, ruspe,...) come mi devo comportare per la messa in sicurezza e per l’installazione di strutture tops/rops non essendo presenti linee guida?

3. Con riferimento ai codici OCSE, posso progettare, effettuare prove con codici di calcolo agli elementi finiti, realizzare ed installare strutture rops non incluse nelle linee guida ispesl?

Domanda n° 283

Preg.mo ing.Mannelli,

Nel caso di lavori di ristrutturazione all'interno di un albergo, (nuova divisione interna mediante demolizione/rifacimento tramezzi/ intonaci/ impianti elettrici/idrici/climatizzazione) può l'impresa collegare il proprio quadro elettrico di cantiere all'impianto dell'albergo o deve necessariamente fare richiesta di allaccio alla compagnia elettrica per uso cantiere..?. e per la messa a terra può usufruire di quella esistente nello stabile ? infine tra la documentazione da tenere in cantiere l'impresa deve sempre produrre le dichiarazioni di conformità dei suddetti impianti?

Mannelli,

Una società americana con sede europea in Olanda (in Italia non ha uffici), deve noleggiare saldatrici a una ditta

Domanda n° 282

Gentile ing. Mannelli,

Una società americana con sede europea in Olanda (in Italia non ha uffici), deve noleggiare saldatrici a una ditta italiana. Ai fini della verifica dell'idoneità di cui all'All. XVII del D. Lgs. 81/08, quali documenti deve fornire? Come ottemperare per quanto riguarda DURC, CCIAA ed iscrizioni agli enti assicurativi e previdenziali?

Domanda n° 281

In un cantiere vi è la presenza contemporanea di due lavoratori autonomi. Sono necessarie la redazione del PSC e la notifica preliminare? Cambia qualcosa se la committenza stipula il contratto con UNA SOLA delle due imprese individuali e quest'ultima si avvale dell'altro lavoratore autonomo? O se la committenza stipula contemporaneamente il contratto con entrambi i lavoratori?

Domanda n° 280

Egregio Ingegnere,

nel seguire le aziende agricole mi capita spesso che alcune di esse siano mal informate relativamente agli obblighi riguardanti la sorveglianza sanitaria. In particolare mi è capitato che un’azienda ritenga quanto segue:

" le aziende agricole di meno di dieci dipendenti assunti a tempo determinato possono essere esonerate dal fare le visite mediche dal medico competente ma è sufficiente che gli operai vengono visitati dai rispettivi medici di

famiglia?".

Le risulta che per il comparto agricolo vi siano queste deroghe o queste possibilità?

Domanda n° 279

Avrei bisogno delle informazioni in riferimento alle strutture di protezione antiribaltamento.

1. Per le macchine agricole posso realizzare la struttura di protezione personalmente secondo le linee guida ISPESL ed installarlo? Che certificati o materiale tecnico devo produrre?

2. Sulle macchine industriali (escavatori, pale meccaniche, ruspe,...) come mi devo comportare per la messa in sicurezza e per l’installazione di strutture fops/rops non essendo presenti linee guida?

3. Con riferimento ai codici OCSE, posso progettare, effettuare prove con codici di calcolo agli elementi finiti, realizzare ed installare strutture rops non incluse nelle linee guida ISPESL?

Domanda n° 278

Preg.mo ing. Mannelli,

volevo porLe il seguente quesito (un'altro):

Nel caso di lavori di ristrutturazione all'interno di un albergo, (nuova divisione interna mediante demolizione/rifacimento tramezzi/ intonaci/ impianti elettrici/idrici/climatizzazione) può l'impresa collegare il proprio quadro elettrico di cantiere all'impianto dell'albergo o deve necessariamente fare richiesta di allaccio alla compagnia elettrica per uso cantiere..?. e per la messa a terra può usufruire di quella esistente nello stabile ? infine tra la documentazione da tenere in cantiere l'impresa deve sempre produrre le dichiarazioni di conformità dei suddetti impianti?

Domanda n° 277

Prof Mannelli

stress lavoro correlato:

1) alcune aziende hanno l'autocertificazione ed io sto redigendo il documento per lo stress; è giusto o sbagliato visto che molti dicono che si può fare l'autocertificazione anche per lo stress?

2) per attività fino a dieci dipendenti la valutazione va fatta per ogni lavoratore o può essere generica?

3) la valutazione va fatta con tutti i lavoratori o con il datore di lavoro e RLS e medico ove nominato?

Domanda n° 276

Io mi occupo normalmente di cantieri edili, adesso ho da porle un quesito per un'impresa boschiva bisogna fare il DVR?

Domanda n° 275

In un’attività (casa per giovani studenti), il datore di lavoro svolge direttamente il compito da RSPP (fino a 200 lavoratori nel medesimo caso).

Lo stesso può svolgere anche il compito come addetto all'antincendio e primo soccorso se l'attività è divisa in 4 sedi e se la somma dei lavoratori delle 4 sedi è di 23 lavoratori complessivamente?

oppure si fa fede alla singola struttura e quindi nella struttura dove opera il datore di lavoro il numero dei lavoratori è di 5 e come previsto dal Dlgs 106/2009 può svolgere il compito anche di addetto antincendio e primo soccorso?

Domanda n° 274

Salve, Ingegnere.

la Circolare del Ministero del Lavoro del 18 Novembre 2010 relativa alla valutazione del rischio stress lavoro-correlato non mi ha chiarito del tutto le idee...

Infatti, nella fase della valutazione preliminare, occorre rilevare con la massima oggettività possibile alcuni "eventi sentinella" (sperando che siano "numericamente apprezzabili), trai quali le "lamentele formalizzate dai parte dei lavoratori".

Cosa si intende per "lamentele formalizzate dai lavoratori"? Se, per assurdo, fossero "appurate informalmente" (ma con la stessa oggettività e numerabilità delle precedenti), non andrebbero prese in considerazione?

In alcuni ambienti di lavoro, e per alcune tipologie di contratto, formalizzare le proprie lamentele equivale a rassegnare le dimissioni!

Lo stress lavoro-correlato, in questi casi, sarebbe di gran lunga inferiore allo stress disoccupazione-correlato.

Gradirei conoscere il suo parere.

Domanda n° 273

Preg.mo Ing. Mannelli,

La interpello per un dubbio, che, in effetti, non dovrei avere, ma a causa forse della eccessiva documentazione acquisita (ho acquistato ben tre volumi sul tema " la sicurezza nel condominio" ) ce l'ho...

Un amministratore di condominio mi ha chiesto di redigere un DVR appunto per uno dei condomini da lui amministrati.

Nel caso in esame, non v'è nessun portiere ma soltanto un contratto di fornitura servizi con una ditta di pulizie che opera sulle parti comuni (androni / scale) ..... Stando così le cose dovrebbe valere l'affermazione trovato su un forum gestite da un'associazione di amministratori..:

" Nei condomini SENZA dipendenti, in caso di appalti tipo la pulizia scale MA ANCHE IN QUALUNQUE ALTRO CASO (pasqua, natale ecc.), il datore di lavoro NON ESISTE. "

... e quindi in pratica non è necessario redigere il DVR....

Domanda n° 272

Prof. Mannelli per quanto riguarda il PEI il piano di emergenza, va redatto per aziende con più di 10 lavoratori. Un’attività ha 4 sedi con tre o 5 dipendenti all'interno di ogni sede e in totale sono sommando le 4 sedi 16 dipendenti.

Il mio quesito è: il PEI va fatto perché si somma il numero dei lavoratori dei tutte le 4 sedi oppure non va fatto perché ogni sede non supera i 10 lavoratori?

Se va fatto basta menzionare tutte le sedi in un unico documento o va redatto per tutte le sedi vedendo il singolo caso a seconda anche della struttura?

Domanda n° 271

Buongiorno,

una società SNC composta da due fratelli deve redigere DVR, Verifica DPR 462

etc.etc.

Domanda n° 270

Buongiorno,

devo riparare una gru montata su un camion, in particolare la torre collegata al camion, si è storta. Posso ripristinarla apportando magari dei rinforzi saldati senza dover ri-certificare la gru? devo comunque allegare una perizia comprensiva di calcoli a lavoro ultimato?

Domanda n° 269

In riferimento alla informazione e formazione dei rappresentanti e dei lavoratori di cui art. 36-37 del DLgs 81/08 e correttivo DLgs 106/09, la formazione così come dettato al comma 12 dell'art. 37, deve avvenire in collaborazione con gli organismi paritetici se costituiti, e per settore, oppure no. se no per quale motivo il legislatore li ha menzionati così fortemente nel d.lgs.?

La domanda mi è venuta in quanto da un incontro con un ispettore ASP il quale sostiene che non è vero che la formazione di cui all'art. 37 debba avvenire in collaborazione con gli organismi paritetici ma può essere

Domanda n° 268

Prof. Mannelli riguardo allo stress correlato al lavoro, l'entrata in vigore è il 31/12/2010 quindi devo aggiornare (o aggiungere sotto forma di altro documento con data certa) lo stress correlato entro il 31/12/2010

o posso farlo anche dopo?

su un blog ho letto che posso magari fare una modifica e scrivere un ulteriore capitolo stress correlato al lavoro e scrivere:

Le attività di valutazione oggettiva e soggettiva dello stress lavoro correlato partiranno a decorrere dal 26/03/2011 e termineranno entro e non oltre il 31/12/2015 chiaramente io metto una dato più vicina tipo di qualche mese oppure un mese, è possibile questa ipotesi?.

chi ha l'autocertificazione io cmq farò un documento per lo stress correlato perché è obbligatorio o vado avanti con l'autocertificazione?

Domanda n° 267

Gentile Ing. Mannelli,

più che quesiti le chiedo delle conferme:

1) il PSC va redatto solo nel caso di più imprese, mentre quando opera un'unica impresa non va fatto in nessun caso?

2) il PSS è un documento che riguarda solo i lavori pubblici?

3) i lavoratori autonomi redigono il POS?

4) se su l'impresa affidataria si serve per eseguire le lavorazioni di più lavoratori autonomi è necessario un coordinamento e quindi un PSC?

5) nel momento in cui un lavoratore autonomo porta in cantiere un assistente diventa impresa di fatto, se non era previsto un PSC e nemmeno un POS (da quanto ho capito i lavoratori autonomi non dovrebbero redigere il POS) chi è responsabile per l'assistente portato in cantiere?

Domanda n° 266

Mi potrebbe chiarire quali sono i requisiti per i Tecnici che intendano svolgere attività di verifica sugli ascensori ai sensi del DPR 162/99 “Regolamento recante norme per l'attuazione della direttiva 95/16/CE”.

Occorre seguire un corso, sostenere un esame ed è necessaria l’iscrizione ad un particolare albo?

Domanda n° 265

Volevo innanzitutto farle i complimenti per il bellissimo sito, e chiederle una delucidazione riguardo i patentini di Caldaisti. Io ho appena conseguito e superato l'esame di Secondo grado, quindi ho il patentino di II grado, e in questo momento mi è stato proposto di fare il tirocinio semestrale per poter conseguire l'esame di I grado.

La mia domanda è: posso fare il tirocinio adesso e ovviamente mandare la domanda dopo un anno dal conseguimento del patentino di II?

Domanda n° 264

Gentile Ing. Mannelli, volevo confrontarmi con Lei su alcune mie considerazioni.

Sul sito ufficiale del Ministero del Lavoro e precisamente all'indirizzo http://www.lavoro.gov.it/lavoro/sicurezzalavoro/MD/FAQ/default

cliccando su "associazioni sportive dilettantistiche" si trova il documento che contiene la risposta ad una faq fatta al Ministero (che allego).

Riassumo quello che si legge a pag 2:

"....nel caso in cui gli enti in questione abbiano dipendenti o sportivi professionisti dipendenti, è pacifica l’applicazione delle norme generali a tutela della salute e sicurezza sul lavoro..."

Tale applicazione è prevista anche nel caso di lavoratori a progetto (art. 3 comma 7 D.Lgs. 81/2008), ma dato che il D. Lgs. 276/2003 art.61 esclude dalla disciplina del lavoro a progetto i rapporti di collaborazione coordinata e continuativa per attività rese ad associazione sportive dilettantistiche,

"....si ritiene che il regime applicabile nei casi suddetti sia quello previsto per i collaboratori coordinati e continuativi di cui all’art. 409 del codice di procedura civile anteriormente all’entrata in vigore del D. Lgs. n. 276/2003, e cioè quello previsto per i lavoratori autonomi di cui all’articolo 2222 del codice civile, per i quali l’art. 3, comma 11, del D.Lgs. n. 81/2008 dispone l’applicazione degli articoli 21 e 26 del medesimo testo normativo".

DUBBIO: Art.3 comma 7: "

Nei confronti dei lavoratori a progetto di cui agli articoli 61, e seguenti, del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, e successive modificazioni, e dei collaboratori coordinati e continuativi di cui all’articolo 409, primo comma, n. 3, del codice di procedura civile, le disposizioni di cui al presente decreto si applicano ove la prestazione lavorativa si svolga nei luoghi di lavoro del committente"

Leggendo la faq del Ministero si evince che il comma 7 art 3 disciplini solo i lavoratori a progetto, ma io leggo: "Nei confronti dei lavoratori a progetto ...e dei collaboratori coordinati e continuativi ", quali sicuramente sono i collaboratori in associazioni sportive dilettantistiche (espressamente indicati nel D.Lgsl 276/2003).

Il documento del Ministero sembra non considerare questa unione di disciplina tra lavoro a progetto e collaboratori coordinati e continuativi, spostando la questione e indicando l'applicazione della disciplina prevista per i lavoratori autonomi (comma 11).

Tutto ciò mi confonde, ho capito male o la risposta del Ministero è errata???

Domanda n° 263

Preg.mo ing.Mannelli,

volevo porLe il seguente quesito:

Nel caso di lavori di manutenzione ordinaria e comunque che non necessitano di titolo abilitativo, restano sempre in essere gli obblighi contemplati nel presente art.90 c.9 let.c con i relativi effetti in caso di mancata trasmissione di copia della notifica all'Ufficio Tecnico Comunale (annullamento titolo abilitativo all’esecuzione dei lavori, anche se in alcuni testi si parla solo di DIA o di Permesso di Costruire).

Articolo 90 - Obblighi del committente o del responsabile dei lavori

9. Il committente o il responsabile dei lavori, anche nel caso di affidamento dei lavori ad un’unica impresa o ad un lavoratore autonomo:

c) trasmette all’amministrazione concedente, prima dell’inizio dei lavori oggetto del permesso di costruire o

della denuncia di inizio attività, copia della notifica preliminare di cui all’articolo 99, il documento unico di

regolarità contributiva delle imprese e dei lavoratori autonomi, fatto salvo quanto previsto dall’articolo 16-bis,

comma 10, del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito, con modificazioni, dalla legge 28

gennaio 2009, n. 2, e una dichiarazione attestante l’avvenuta verifica della ulteriore documentazione di cui

alle lettere a) e b).

Si riporta l’art 90 comma 10: In assenza del piano di sicurezza e di coordinamento di cui all’articolo 100 o del fascicolo di cui all’articolo 91, comma 1, lettera b), quando previsti, oppure in assenza di notifica di cui all’articolo 99, quando prevista oppure in assenza del documento unico di regolarità contributiva delle imprese o dei lavoratori autonomi, è sospesa l’efficacia del titolo abilitativo. L’organo di vigilanza comunica l’inadempienza all’amministrazione concedente.

Domanda n° 262

Egregio Ingegnere, per quanto riguarda le apparecchiature di sollevamento (portata maggiore a 200 Kg) sono sempre soggette a verifiche annuali da parte delle ASL o ci sono delle deroghe per talune tipologie di apparecchiature? E i carrelli elevatori sempre di portata maggiore a 200 Kg sono soggetti a verifica annuale?

Domanda n° 261

Gentilissimo ingegnere,

nell'erogazione ai dipendenti di un'azienda cliente della formazione ai sensi dell'articolo 37 del decreto 81 e precisamente al momento della compilazione del registro con gli argomenti, rileggendo l'articolo che riporto di seguito mi è sorto un dubbio, ovvero è sufficiente soffermarsi agli argomenti dei punti a) e b) del primo comma e quelli del comma n° 3, oppure ci sono altri riferimenti normativi da prendere in considerazione? Si prevede una data per l'uscita dell'accordo Stato-Regioni-Province Autonome per un quadro definitivo su durata, contenuti minimi e modalità di formazione? Al momento come ci si dovrebbe orientare per questi tre aspetti?

Art. 37.

Formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti

1. Il datore di lavoro assicura che ciascun lavoratore riceva una formazione sufficiente ed adeguata in materia di salute e sicurezza, anche rispetto alle conoscenze linguistiche, con particolare riferimento a:

a) concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione aziendale, diritti e doveri dei vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo, assistenza;

b) rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell'azienda.

(Arresto da due a quattro mesi o con l'ammenda da 1.200 a 5.200 euro il datore di lavoro - dirigente)

2. La durata, i contenuti minimi e le modalità della formazione di cui al comma 1 sono definiti mediante accordo in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano adottato, previa consultazione delle parti sociali, entro il termine di dodici mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto legislativo.

3. Il datore di lavoro assicura, altresì, che ciascun lavoratore riceva una formazione sufficiente ed adeguata in merito ai rischi specifici di cui ai titoli del presente decreto successivi al I. Ferme restando le disposizioni già in vigore in materia, la formazione di cui al periodo che precede e' definita mediante l'accordo di cui al comma 2.

4. La formazione e, ove previsto, l'addestramento specifico devono avvenire in occasione:

a) della costituzione del rapporto di lavoro o dell'inizio dell'utilizzazione qualora si tratti di somministrazione di lavoro;

b) del trasferimento o cambiamento di mansioni;

c) della introduzione di nuove attrezzature di lavoro o di nuove tecnologie, di nuove sostanze e preparati pericolosi.

5. L'addestramento viene effettuato da persona esperta e sul luogo di lavoro.

6. La formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti deve essere periodicamente ripetuta in relazione all'evoluzione dei rischi o all'insorgenza di nuovi rischi.

Domanda n° 260

gentilissimo Dott. Mannelli ho un quesito:

ho fatto il corso per la ex 494 e 626 e ora sto facendo gli aggiornamenti che organizza il mio Ordine professionale, per motivi di lavoro mi vorrei abilitare per poter assolvere alla funzione di RSPP nell'ambito ospedaliero, che corso devo fare?

Domanda n° 259

Gentile ingegnere,

all'art. 4 comma 1 della legge DPR 462/01 sono sanciti quali sono le attività in cui la periodicità delle verifiche è biennale. In tale comma è anche inserita la testuale dicitura "negli ambienti a maggior rischio in caso di incendio".

Il quesito che le pongo è il seguente: tale dicitura si riferisce a quelle attività dalla cui valutazione dei rischi si evince che il rischio incendio è medio-alto oppure a tutte le attività previste nel DM del 16 febbraio 1982?

Domanda n° 258

Gentile ingegnere,

ho appena ultimato la lettura del seguente documento pubblicato dall'ispesl, ovvero la monografia sulla valutazione dello stress da lavoro correlato basata sul modello Managment Standards HSE. Fermo restando l'attesa dei risultati dei questionari somministrati al campione di n° 6000 dipendenti per le dovute comparazioni, ma nel caso di azienda con un solo dipendente come si fa a tutelare la privacy dello stesso, dato che il modello prevede la somministrazione in forma anonima?

Domanda n° 257

I lavoratori dell'azienda che seguo devono fare un lavoro di manutenzione (durata 2 giorni).

Il lavoro verrà effettuato sul camino in allegato.

Data la presenza dei DPC, è necessario l'uso di DPI? In caso positivo potrebbe essere corretto l'uso di sistema di trattenuta o occorre un sistema anticaduta?

Dovendo dimostrare la formazione per i rischi di caduta dall'alto nonchè la formazione sul corretto utilizzo dei DPI relativi occorre che tali corsi siano erogati da enti specifici (non trattandosi di lavori edili!)?

Il luogo dove deve essere effettuato il lavoro (manutenzione della stazione metereologica) sono terrazzini e l'accesso è la scala.

Per DPC intendo il parapetto per i terrazzini e la ringhiera protettiva per la scala esterna.

I lavori sono svolti a 1.2m, 20m e 40m dal suolo.

Siamo in fase di Duvri, nonché di richiesta di tutti i documenti da parte del committente che ha già mandato quelli di sua competenza.

Di conseguenza all'inizio è stato chiesto DVR e idoneità dei lavoratori per i lavori in quota, successivamente ..... la formazione e l'addestramento specifico , la descrizione della lavorazione che faranno, nonché l'elenco dei DPI che utilizzeranno nel caso specifico.

Domanda n° 256

Egregio ingegnere, ho da porLE i seguenti quesiti:

-a seguito della misurazione delle polveri in una cava è emerso che la silice è pari al 25% del valore ammesso ma nonostante siamo al di sotto l'ispettore ASL vuole un registro degli esposti, ha ragione? Il valore di silice libera in aria è minore di 0,005mg/m cubo, così riporta il laboratorio mettendo TLV-ACGIH pari a 0,025.

-per quanto riguarda la formazione specifica su attrezzature particolari ai sensi dell'articolo 73 del Decreto non mi risulta che sono state specificate quali sono le attrezzature che necessitano della formazione particolare e quindi per alcuni ispettori va fatta per il motosega e per altri no ? chi ha ragione? esiste un elenco?

-ho iniziato a seguire come consulente diverse imprese boschive e queste spesso si trovano a tagliare legni duri classificati cancerogeni (faggio, acerro, castagno,etc),sempre gli interlocutori di cui sopra vorrebbero per tutte le imprese boschive un registro degli esposti? hanno ragione? A riguardo per la valutazione del rischio mi suggerisce di fare dei campionamenti dell'aria attaverso laboratori o è sufficiente un'analisi teorica seguendo qualche linea guida e/o programma?

Domanda n° 255

Gentile ing. Mannelli,

devo dare inizio a dei lavori di manutenzione straordinaria soggetti a DIA < 200 u.g. in cui opererà una sola impresa ed un lavoratore autonomo per l'impianto idraulico. In tal caso è necessario redigere il P.S.C. e relativa nomina del Coordinatore per l'esecuzione? La notifica preliminare va inviata? Il lavoratore autonomo dovrà dotarsi di POS?

Domanda n° 254

Gent. mo ing. Mannelli,

vorrei sottoporle due quesiti:

1) in un cantiere con un’unica impresa esecutrice, il D. Lgs. 81/08 e smi non prevede la nomina del CSP e CSE, mentre l?impresa deve redigere il POS. Mancando il CSE, chi deve verificare e validare il POS?

2) l’aggiornamento periodico per il modulo B3 per RSPP propone gli stessi argomenti di quello per CSP e CSE: bisogna frequentarli entrambi?

Domanda n° 253

Preg.mo ing.Mannelli,

vorrei mi aiutasse a interpretare nel modo giusto una certa situazione.

c'è un'attività commerciale (pasticceria/bar) in cui vi sono i soci (3 fratelli ) che hanno costituito una società s.n.c. e due impiegati. Lavorano tutti nel locale dell'attività (soci e dipendenti) . Domanda: oltre alla mansione di RSPP che è tacito possa essere svolata anche dal datore di lavoro ai sensi dell'art.35, è possibile che anche le altre mansioni relative alla sicurezza (Rls/addettti antincendio/ primo soccorso) possono essere svolti sempre dai soci lavoratori?

In sintesi i proprietari vorrebbero fare tutto loro, in modo che se uno dei dipendenti dovesse andar via, non sarebbero costretti a sopportare altri costi per la formazione del nuovo impiegato (a parte la formazione base).

Domanda n° 252

Egregio ingegnere

a proposito di ponteggi metallici vorrei capire quando, in fase di montaggio, e obbligatorio realizzare la messa a terra per la protezione scariche elettriche; già durante il montaggio o a montaggio completato?

Domanda n° 251

Gent.mo Ingegnere

mi stò occupando di impianti soggetti ad ATEX polveri e nello specifico SILI per lo stoccaggio di farinacei, vorrei sapere qual'è la lunghezza massima che può avere un condotto di sfogo esplosione all'interno di un capannone (ho calcolato il condotto ai sensi della VDI 3673/2002 e mi viene lunghezza massima 4,5 m) ma c'è una prescrizione di legge sulla lunghezza che deve avere la tubazione all'interno del luogo di lavoro prima di arrvare in zona sicura (all'esterno)? Alcuni colleghi dicono 3 m ma non mi sanno dire il riferimento legislativo ed inoltre c'è una tolleranza alla misura?

Domanda n° 250

Egregio ingegnere, stamane ho incontrato un ispettore dell'ASL territoriale per la consegna dei documenti inerenti la sicurezza dei lavoratori di un'azienda mia cliente, che nella fattispecie si tratta di un'impresa (X) che sta eseguendo dei lavori presso una cava di proprietà di una cementeria (Y). L'ASL territoriale ha richiesto la valutazione sia qualitativa che quantitativa (strumentale) del rischio chimico all'impresa X. Nonostante presso la cava non vi lavori nemmeno un dipendente dell'impresa Y, è giusto che queste rilevazioni ricadano tutte su l'azienda X, o dovrebbe occuparsene (come la pensa qualche collega con il quale mi sono consultato) la cementeria Y.

L'impresa sta eseguendo lavori di estrazione e conferimento in cementeria di argilla, e dall'interno della cava entrano e ci sono lavoratori solo dell' impresa X, e pertanto l' unica interferenza fisica credo si abbia quando l'autista dell' impresa X entra in cementeria per scaricare.

L'ispettore non ha chiesto in visione il duvri, ed a proposito vorrei chiederle un ulteriore quesito:

-tra i miei colleghi ingegneri esistono due correnti di pensiero la prima sostiene che il proprietario della cava è tenuto a redigere anche un duvri per la cava mentre la seconda corrente di pensiero sostiene che essendoci una sola impresa all'interno della cava non sia necessario fare il duvri?

chi ha ragione?

Domanda n° 249

E' obbligatorio esplicitare i costi della sicurezza nel computo metrico di un lavoro privato?

Domanda n° 248

Egregio e gentilissimo prof. Mannelli le pongo due quesiti che mi creano dubbi:

1) Il cronoprogramma è documento che fa parte anche del P.O.S. o solo del P.S. C. ? (ho redatto un POS per una impresa, ed il coordinatore per l'esecuzione mi ha chiesto di redigere il cronoprogramma, è una giusta richiesta?) l'impresa sul cantiere è unica, ed il lavoro è pubblico.

2) la notifica preliminare, va sempre fatta? (in un cantiere privato, con lavori di manutenzione straordinaria con DIA, con unica impresa, va comunque fatta la notifica preliminare?).

Domanda n° 247

Egregio Ingegnere vorrei porLe i seguenti quesiti:

1-In riferimento al decreto ministeriale del 16 febbriao 82 concernente la determinazione delle attività soggette alle visite di prevenzione incendi ai punti n° 19 e 20 nello specifico, Le chiedo se le vernici ad acqua sono considerate sostanze indicate nei suddetti punti 19 1e 20 ?

2-Un operatore che deve usare una piattaforma elevatrice elettrica in un luogo di lavoro, trattasi di piattaforme con il cestello in quota dove l'operatore muove un "joystic"....di quante ore deve essere il corso e di che periodicità?

3-il corso per i mulettisti di quante ore deve essere e con che periodicità?

Domanda n° 246

Salve ing. Mannelli

volevo chiederLe se i lavoratori che usano i carrelli elevatori debbono dotarsi di opportuni patentini o corsi di abilitazioni.

Se si come si ottengono

Domanda n° 245

Preg.mo ing. Mannelli,

ho ancora una volta un dubbio in merito ad una questione che interessa il condominio. Si tratta dell'impianto di messa a terra; In sintesi anni or sono (sembrerebbe una diecina da quello che mi riferisce un maturo condomino facente parte del consiglio d'amministrazione) è stato fatto ex novo l'impianto in esame. Oggi l'attuale amministratore, non trova più traccia della certificazione a suo tempo rilasciata dalla ditta che ha rifatto l'impianto.

Domanda:

a) è possibile alla data odierna richiedere in qualche ufficio competente (tanto per fare un'ipotesi, sede ISPESL territorialmente competente) copia di detta certificazione..?

b) per le verifiche periodiche (penso 5 anni) se non si è in grado di dimostrare l'avvenuta effettuazione c'è la possibilità che venga sanzionato il condominio..?

Domanda n° 244

Mi permetto di chiedere il suo parere in merito alle disposizioni di cui all'allegato XI:

Il lavorare in quota o eseguire scavi in strade del centro storico o strade comunale in genere a modesto traffico veicolare, lo si può considerare a priore aggravato dai rischi particolari di cui all'allegato summenzionato?

.

ALLEGATO XI

ELENCO DEI LAVORI COMPORTANTI RISCHI PARTICOLARI PER LA SICUREZZA E LA SALUTE DEI LAVORATORI

1. Lavori che espongono i lavoratori a rischi di seppellimento o di sprofondamento a profondità superiore a m 1,5 o di caduta dall’alto da altezza superiore a m 2, se particolarmente aggravati dalla natura dell’attività o dei procedimenti attuati oppure dalle condizioni ambientali del posto di lavoro o dell’opera.

Domanda n° 243

Buon giorno, vorrei porle una domanda, su un cantiere privato di ristrutturazione di una facciata, con un importo complessivo di 33.000,00 ?, con una sola impresa, con rischio implacatura di mt12,0. Bisogna nominare il coordinatore in fase di esecuzione? e fare la notifica preliminare? e cos'altro?

Domanda n° 242

Egregio Ingegnere,

vorrei sapere la durata e la periodicità del corso per utilizzo in sicurezza di piattaforme elevatrici elettriche (mi riferisco a piattaforme verticali elettriche che servono per fare lavori in quota,su di queste sale un operatore che attraverso un "joystic" lacomanda.);

ed inoltre un ingegnere che intende fare il Rspp esterno deve seguire i vecchi moduli A, B di settore e C o basta il solo modulo C?

Domanda n° 241

Egregio e gentilissimo Prof. Mannelli,

ritorno da lei per un quesito, forse banale, ma che mi ha innescato un dubbio:

un collega che non ha effettuato l'aggiornamento della sicurezza, seguendo il corso di 8 ore annuali, può comunque assolvere ad incarichi di coordinatore per la sicurezza? Incorre in multe o penali di altro genere? Può assolvere ad incarichi pubblici?

Le rinnovo i mei ringraziamenti per la sua gentilezza, disponibilità e chiarezza.

Domanda n° 240

C'è una piccola impresa familiare che lavora legno e derivati, per la produzione di porte, pannelli, etc... che stà rinnovando il parco macchine.

Devono acquistare gli aspiratori da installare nei locali e mi chiedevano se erano a norma anche quegli aspiratori che "non sono certificati secondo la dir. ATEX"....

Sono o non sono a norma per il tipo di azienda che deve utilizzarli?!?

Domanda n° 239

In una falegnameria con il solo titolare come lavoratore inizia a lavorare ,in un'altra ala, un altro artigiano non dipendente del falegname titolare del laboratorio, ma iscritto per conto suo, con sua p.iva ecc. In realtà lavorano insieme solo fiscalmente sono due artigiani con propria partita IVA ecc. Cosa è necessario fare ai sensi del dlg 81/08?

Domanda n° 238

Egregio ingegnere

Attualmente ricopro il ruolo di RSPP di una scuola pubblica dove si terrà ( nella palestra ) uno spettacolo teatrale aperto anche al pubblico esterno.

La scuola è dotata di DVR, Piano di emergenza ed evacuazione e quant'altro previsto dal D.Lgs 81/08.

Quale misure aggiuntive devo predisporre per questo evento ?

Domanda n° 237

Essendo in possesso di Laurea triennale in Ingegneria Civile Ambientale (classe di Laurea L7) posso svolgere, senza aver seguito alcun corso specifico di formazione, il ruolo di ASPP?

Domanda n° 236

Gentile Prof. Mannelli,

avrei bisogno di un suo suggerimento in merito alla seguente questione, riguardante l'allegato XI (Rischi particolari):

nel caso di lavori privati, da effettuare mediante DIA, di entità inferiore a 200 UU.GG. e con una sola impresa, nel caso si debbano installare ponteggi per un altezza massima di 13 mt - come si interpreta la "presenza di rischi particolarmente aggravati dalla natura dell'attività....ecc" come recita l'allegato in oggetto? Il solo fatto che il ponteggio sia di altezza superiore a 2 mt, è da considerare come rischio "particolarmente aggravato"? Quindi: che precauzioni deve prendere il R.L. in tal caso?

Domanda n° 235

Egregio Ingegnere vorrei porLE il seguente quesito:

"Il caso è quello di un datore di lavoro che ha invalidità al 100% e sua figlia ha la nomina in procura generale notificata al notaio. Ai fini del ruolo RSPP la figlia può fare il corso ridotto per i datori di lavoro o deve fare anche il modulo B e C.

Domanda n° 234

Egregio e gentilissimo prof. Mannelli le pongo due quesiti che mi creano dubbi:

1) Il cronoprogramma è documento che fa parte anche del P.O.S. o solo del P.S.C. ? (ho redatto un POS per una impresa, ed il coordinatore per l'esecuzione mi ha chiesto di redigere il cronoprogramma, è una giusta richiesta?) l'impresa sul cantiere è unica, ed il lavoro è pubblico.

2) la notifica preliminare, va sempre fatta? (in un cantiere privato, con lavori di manutenzione straordinaria con DIA, con unica impresa, va comunquefatta la notifica preliminare?).

Domanda n° 233

In un'azienda agricola deve essere realizzato un capannone per ricovero foraggio l'impresa esecutrice è unica, il capannone è realizzato mediante montaggio di pilastri e travi in acciaio prefabbricato l'altezza al colmo del tetto è di circa mt 5,5 vorrei sapere se si deve redigere il PSC o basta solo il POS e se è obbligatorio il DUVRI

Domanda n° 232

Salve, è obbligatorio l'impianto di protezione dalle scariche atmosferiche in cantiere senza ponteggi ma con lavori in quota mediante funi fatti da rocciatori con idonea imbragatura nel caso specifico di lavori di stesa reti di acciaio su versanti rocciosi e realizzazione chiodature?

Domanda n° 231

1) se l'affidataria di un lavoro pubblico predispone PSC per l'affidamento dei lavori di costruzione del campo base ad altra impresa, deve redigere anche la stima analitica dei costi della sicurezza?

2) se l'energia elettrica è prodotta da un piccolo generatore, il wc è di tipo chimico e le dotazioni idriche sono assicurate da una botte, è indispensabile indicare tali apprestamenti nel layout di cantiere?

Domanda n° 230

DUVRI

Per i viaggi di istruzione superiori a 2 giorni, è sufficiente la dichiarazione di responsabilità dell'Agenzia Viaggi?

Se no, cosa bisogna richiedere?

Domanda n° 229

Gentilissimo ing. Mannelli le pongo un quesito riguardante la mantovana dei ponteggi. E’ vero che se la proiezione a terra della mantovana è inferiore a 1.50 m. deve essere installata una mantovana ogni 12 metri di sviluppo lineare in altezza del ponteggio? Quale è il riferimento normativo che impone tale prescrizione?

Inoltre si vuole far notare che alcune autorizzazioni ministeriali non rispettano tale prescrizione. Son fuori norma?

Domanda n° 228

Per un cantiere privato soggetto a DIA, con una sola impresa, importo lavori 25000 euro; occorre:

nomina coordinatori in fase di progettazione e di esecuzione?

occorre la notifica preliminare?

occorre il PSC?

altro?

Domanda n° 227

Uno stabilimento balneare che assume stagionalmente è soggetto al Dlgs 81/08 e s.m.i.?

Domanda n° 226

Gradirei conoscere l'iter per poter eseguire un abbassamento della pressione di bollo ad un recipiente a pressione ante PED.

Domanda n° 225

Egregio Ingegnere, in una P.A. tre Dirigenti sono stati nominati con Delibera di Giunta datori di lavoro ai sensi del D.Lgs 81/2008. Tutto ciò è possibile?

Domanda n° 224

Il CSE di un lavoro privato in caso che il D.L. si dimetta e venga sospeso anche il permesso a costruire è sempre responsabile dei lavori? e se si che comunicazioni deve inoltrare al Committente?

Domanda n° 223

Cortesemente vorrei sapere se i contatori di GAS destinati alla misurazione del consumo GPL per utilizzi domestici siano soggetti alla Marcatura CE. Sul contatore non vi è apposta nessuna etichetta CE. Il contatore E' accompagnato da un foglietto di istruzione di utilizzo .

Domanda n° 222

Egregio Ingegnere,

vorrei chiederLE se la messa a terra di una tettoia metallica a copertura di cisterna di carburante deve avere una dichiarazione di conformità da parte dell'installatore o può anche rimediare un libero professionista.

Domanda n° 221

Egregio Ing. Mannelli,

un mio cliente si è rivolto alla cassa edile per il corso di 16 ore rivolto all'operaio che per la prima volta si affaccia nel settore edile e come risposta gli hanno detto che al momento non ci sono corsi e forse nella città vicina si organizzerà in futuro.... Mi chiedo se il datore di lavoro può provvedere a formare l'operaio attraverso un' associazione di imprese che in collaborazione di un sindacato organizzi un corso di sedici ore rivolto ad operai edili? Oppure in un momento di crisi le assunzioni devono essere bloccate in attesa che le casse edili raggiungano le adesioni congrue per un profitto congruo?

Domanda n° 220

Egregio Ingegnere,

vorrei sapere con che periodicità è necessario fare il corso di aggiornamento per operatore Pes-Pav ?

Domanda n° 219

Egregio Ing. Mannelli vorrei porLE i seguenti quesiti:

-la durata dei corsi per PES e PAV circa i lavori elettrici deve essere la stessa e di quante ore?

-l'attività formativa per PES e PAV può essere fatta da un'associazione di imprese o è il caso che venga fatta da un ente di formazione accreditato?

-tutti i RLS sono tenuti nel 2010 a seguire il corso di aggiornamento di 4 ore ?

-esistono semplificazioni per i lavoratori giornalieri o in generale stagionali che lavorano in campo agricolo per quanto riguarda le visite mediche? O sono tutti tenuti ad essere sottoposti a sorveglianza sanitaria?

Domanda n° 218

Egregio Ing. Mannelli,

quali adempimenti amministrativi è necessario fare per le cisterne di gasolio nelle cave e nelle aziende agricole.

E quando si ha l'obbligo del CPI ? E qual è il decreto a cui deve rispondere la cisterna perché sia a norma?

La confusione deriva dal fatto se la cisterna con "la pompa" che alimenta il trattore agricolo o la macchina industriale nella cava è da considerarsi impianto di distribuzione o no?

Domanda n° 217

Egregio Ingegnere, per l'uso del carrello elevatore è necessario avere un patentino?

Domanda n° 216

Gent. mo Ing. Mannelli,

in un cantiere edile non ancora chiuso dove lavorano altre imprese, tra cui quella affidataria, il datore di lavoro di quest'ultima deve fare quanto previsto dall'art. 97 del D. Lgs. 81/08 e smi (in particolare la verifica dell'idoneità tecnico professionale) anche nei confronti di un'impresa che deve operare nel cantiere e che ha un contratto di lavoro stipulato direttamente con il committente?

Domanda n° 215

Un Comune ha 3 dirigenti,il sindaco può nominarne uno datore di lavoro o ognuno dei tre è datore di lavoro per il proprio settore? la precedente nomina quale datore di lavoro risale al 1997, mai più aggiornata, è ancora valida o va ribadita? uno dei tre dirigenti ha svolto la formazione come rspp, il comune ha più di 30 dipendenti, può svolgere quindi il ruolo di RSPP in uno con quello di datore di lavoro?

Domanda n° 214

Gent.mo ing. Mannelli,

occupandomi di istruttoria di perizie di lavori pubblici, noto che tra gli oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso i progettisti inseriscono anche caschi, scarpe, guanti e segnaletica di cantiere.

Le chiedo se ciò è corretto.

Domanda n° 213

Gentile Ing. Mannelli,

mi interesserebbe sapere se per ricoprire il ruolo di addetto alla sicurezza, con la laurea in Ingegneria Biomedica (Classe 26/S), occorre seguire il relativo corso.

Domanda n° 212

Un lavoratore autonomo che ha un camion e un escavatore e che solo in pochi casi effetta lavorazioni in contemporaneo con altre ditte ,deve effettuare il POS solo in caso di lavorazioni interferenti,o anche se lavora da solo quando effettua lavorazioni pericolose per lui stesso? o deve fare dichiarazioni al CSE che ha preso visione del PSC ecc.?

Domanda n° 211

In un panificio in cui lavorano il datore di lavoro, la moglie come coaudiuvante e una lavoratrice part-time e necessario nominare il RLS?

se si il ruolo di RLS può essere ricoperto dalla coaudiuvante?

Domanda n° 210

Gentile ing, ho avuto incarico pubblico di direzione lavori e coordinamento sicurezza in RTP. Io sono formalmente il CSE, ma il DL sostituisce le mie comunicazioni all'impresa con suoi ordini di servizio, decidendo cosa confermare e cosa no di quanto richiedo io. Come fare a convincere il DL a non intromettersi?Lui sostiene che in RTP tutto deve essere firmato dal DL. Non voglio dimettermi. Che posso fare?

Domanda n° 209

Devo fare oggi il DVR e DUVRI ditta già esistente dal 2000 chiarimenti:

-che data certa devo mettere in tali documenti, se il datore di lavoro fa l'RSPP il DVR lo firma lui sia come datore di lavoro che come RSPP ?

- e se faccio l'autocertificazione essendo una ditta con meno di dieci dipendenti la data deve essere certa e che data mettere ?

- se i dipendenti si rifiutano di fare l'RLS sul DVR e DUVRI la firma è solo del datore di lavoro ?.

Domanda n° 208

Ho avuto un sopraluogo da parte di ispettorato . del lavoro i quali hanno verbalizzato che una fase lavorativa veniva eseguita da una ditta subappaltatrice (per un importo inferiore a € 20.000), la quale ancora non era stata autorizzata al subappaltare. dal committente , ma comunque mi aveva consegnato il P.O.S. con tutta la documentazione relativa alla sicurezza. A quali rischi sono soggetto io come Coord., quali l'impresa principale e il D.L..

Il lavoro è riferito alla manutenzione straordinaria di case popolari . Gli ispettori sono della Direzione Provinciale del Lavoro e l’annotazione fatta è stata riportata nella richiesta della documentazione per verificare la regolarità del personale lavorativo, infatti chiedono: “Contratto di appalto ed autorizzazione al subappalto”. La questione è ancora in corso in quanto l’Impresa appaltatrice principale asserisce che per importi inferiori ad una percentuale del 2% non è necessario l’autorizzazione al subappalto. L’importo dei lavori a misura contrattuale è di €. 250.000, mentre l’importo del subappalto è €. 21.000 di (si tratta della impermeabilizzazione sulle coperture). Si precisa che al momento dell’ispezione non c’era nessuna autorizzazione, successivamente è stata regolarizzata.

Domanda n° 207

Egregio Ingegnere il mio quesito è il seguente:

un costruttore di attrezzi agricoli per arare il terreno, per cui portati dal trattore, per venderli è necessaria la marcatura CE o basta una semplice autodichiarazione? Se si per il marchio Ce quali sono le norme da seguire?

Domanda n° 206

Egr. ing. Mannelli,vorrei sapere se, il CSE, deve convocare la riunione preliminare all'inizio dei lavori prima o dopo la ricezione del POS. Inoltre vorrei sapere se la "comunicazione del responsabile di cantiere" e le "schede identificative delle imprese e dei lavoratori autonomi" sia sufficiente siano contenute nel POS o se l'impresa aggiudicataria me ne deve dare copia a parte.

Domanda n° 205

Qual è la sanzione da applicare per la mancata comunicazione dell'impianto elettrico e di messa a terra entro 30 giorni all'ISPESL E All'ASM ex ASL di competenza. (Decreto 81/08 integrato con il Decreto 106/09) ?

Domanda n° 204

Egregio Ingegnere, volevo cortesemente chiederLe se il decreto 81/2008, come modificato dal 106/2009, consente ancora l'uso di ponteggi misti ed in quali casi.

Domanda n° 203

Nell'ambito di un attività (nel caso di specie un parrucchiere) in cui sono assunti solo due apprendisti relativamente alla nomina del RLS quali adempimenti bisogna assolvere?

Potrebbe un contratto collettivo di categoria prevedere la possibilità di nominare quale RLS un apprendista?

Domanda n° 202

Desidererei avere chiarimenti in merito ad un condominio esistente con portiere, in particolare:

- Il portiere deve avere un apposito locale chiuso

- In quali casi il portiere deve essere soggetto a sorveglianza sanitaria

- E' necessario fare le valutazioni specifiche: rumore, vibrazioni, movimentazioni carichi

- Si può fare l'autocertificazione dei rischi e con quale data e deve essere certa

Domanda n° 201

Per il DUVRI c'è una scadenza?

E per l'aggiornamento del DVR?

Domanda n° 200

- Le imprese familiari agricole devono seguire un corso base sulla sicurezza? E nel caso in base a quale legge ? di quante ore e con quali contenuti?

- I coltivatori diretti sono obbligati a seguire corsi di formazione poiché lavoratori autonomi?

- I conto terzisti del comparto agricolo senza dipendenti cosa devono fare?

Domanda n° 199

Spett. Ing. Mannelli

Le chiedo in base a quale articolo di Legge, D.M., D.Lgs, D.P.R. etc. si possono, oggi, sanzionare le ditte che hanno dimenticato di denunciare l’impianto di terra agli organi competenti, visto che tale obbligo e sanzioni erano previste dal D.P.R. 27 aprile 1955 n. 547?

Con l’entrata in vigore dei testi unici sulla sicurezza del lavoro Decreto Legislativo 09 aprile 2008n. 81, Legge 07 luglio 2009 n. 88 e per ora Decreto Legislativo 3 agosto 2009 n. 106, è stato abrogato il D.P.R. 547/55 che prevedeva sia l?obbligo che le sanzioni, ed è rimasto il D.P.R. 462/01 che prevede l’obbligo ma non le sanzioni per la mancata denuncia dell’impianto di terra.

Fermo restando il rispetto di tutti gli altri obblighi previsti dal D.M. 37/08 (in vigore), come è possibile sanzionare una ditta che per esempio ha iniziato l?attività 10 anni fa dimenticandosi di denunciare l’impianto di terra ma nel frattempo ha ottemperato alle verifiche periodiche e agli altri adempimenti? Mi sfugge qualcosa? E cosa ?

Domanda n° 198

Gent.le ing. Mannelli,

nel caso di ritardo, rispetto all'inizio dei lavori, nella trasmissione agli organi di competenza della notifica preliminare da parte del committente, a quali provvedimenti o sanzioni si va incontro?

Domanda n° 197

Sono tecnico manutentore di caldaie a gas e vorrei una delucidazione sul termostato ambiente. Mi viene comunicato che non è più obbligatorio installare il termostato ambiente ma bensì bisogna installare il cronotermostato .

Domanda n° 196

Un condominio con portiere deve applicare il D.LGS 81/09 e pertanto fare il DVR e DUVRI? il portiere deve essere dotato di una stanza o altro? nel caso che ho non ha alcun ambiente.

Domanda n° 195

l'Rls nella riunione periodica art 35 del D.lg 81/2009, puo avvalersi della consulenza di un tecnico esperto se si quale legge lo prevede?

Domanda n° 194

Gentile ingegner Mannelli, se l'impresa appena iniziati i lavori (appalto pubblico) trova una situazione che ritiene fonte di rischio per i suoi operai (e di fatto potrebbe esserlo!) e chiede di fare un intervento (rete di protezione per caduta oggetti dall'alto) classificabile come di protezione collettiva che fare per il pagamento? O non le spetta visto che è lei a suggerire interventi per la sicurezza in corso d'opera?

Da tener presente che il PSC demandava al POS di specificare come fare le lavorazioni in sicurezza e che tra gli oneri della sicurezza sono stati computati tutti i DPI per un totale di circa 4000 euro (non ero io il CSP, ma sono solo CSE) e che l'intervento proposto lo ha stimato in almeno il doppio.

La direzione lavori ha già detto che va bene, ma io ho qualche dubbio e avrei bisogno di un suggerimento sulle carte da produrre!

Domanda n° 193

Egregio Ingegnere, il preposto è, per legge, obbligato a restare sempre nel luogo di lavoro, senza mai potersi assentare? Un'impresa edile può nominare lo stesso preposto per due o più cantieri?

Domanda n° 192

La figura del conduttore dell'impianto in possesso del patentino di 2° grado è necessaria per la conduzione di un impianto ad irraggiamento da 400 Kw dove il fluido convettore è aria calda (nastri radianti).? Ai sensi del dlgs 152/06 l'impianto termico civile è definito come impianto con generatori di calore costituiti da dispositivi di combustione al fine di produrre acqua calda o vapore. Quindi i generatori di calore che producono aria calda sembrano essere esclusi

Domanda n° 191

Sul POS per lavori di manutenzione ordinaria va posta la data certa?se si con quale modalità? Basta la data posta alla posta sul francobollo sull'ultima pagina , sulla quale è scritto: documento formato da x pagine.... ?

Domanda n° 190

Egr. Ing. Mannelli, nel caso di un cantiere in cui vi è il CSE, chi è tenuto a verificare la necessità di realizzare o meno l'impianto di protezione contro le scariche atmosferiche?

Domanda n° 189

Egregio ing. Mannelli volevo chiederle se il datore di lavoro può ricoprire la mansione di addetto antincendio e primo soccorso.

Domanda n° 188

Nell'ambito dei controlli in corso d'opera che il committente esegue la ditta appaltatrice ha ricevuto una contestazione per l'utilizzo scorretto del casco in quanto senza sottogola. Domanda : Durante l'esecuzione di uno scavo a sezione ristretta ( circa 30cmX100cm) su strada gli operai devono utilizzare anche il sottogola ?

Domanda n° 187

Egregio ing. Mannelli,

riguardo all'allegato XVII comma 2 lettera b), come può il lavoratore autonomo adempiere alla specifica richiesta del decreto?

E' sufficiente una autocertificazione o cosa?

Domanda n° 186

Un ispettore ad una verifica di cantiere mi ha detto che il PIMUS deve essere redatto da un tecnico abilitato, corrisponde a verità?

Mi chiedevo, anche il POS ?

Domanda n° 185

Spett.le ing. Mannelli,

mi può indicare quali sono gli adempimenti necessari per ristrutturare una facciata con un ponteggio elettrico mobile. Chi è il responsabile? Qual è la documentazione necessaria? Il D.L. o il coordinatore cosa deve controllare in particolare? O cos’altro?

Domanda n° 184

Egregio Ingegnere,

può utilizzare il ponteggio anche il personale che non ha frequentato il corso previsto per legge?

Se si, è necessaria la presenza di personale abilitato durante l'uso?

Può essere sufficiente l'informazione e formazione aziendale per il suddetto personale da parte del preposto abilitato, per l'uso del ponteggio da parte di chi non ha frequentato il corso?

Domanda n° 183

In caso di affollamento delle aule oltre i limiti di legge, il Dirigente Scolastico, constatato che l'Ente proprietario non interviene per risolvere il problema, come deve comportarsi? Chiudere la scuola disavvenendo al diritto allo studio degli alunni, oppure tenerla aperta sperando che non succeda nulla?

Le norme di legge di cui parlavo sono le seguenti (spero di non sbagliare):

Dm 26 agosto 1992) che prevede un affollamento massimo per classe di 26 persone e l'Art. 6 del DPR nr. 303/56 così come modificato dall'art. 16, comma 4 del D.Lgs. 242/96 (norme di edilizia ai fini dell'abitabilità e/o agibilità degli edifici) che prevede l'indice minimo di 1,80 netti per alunno per 3 metri di altezza riferito alle aule (Scuola Secondaria di 1° grado).

Domanda n° 182

Gentile Ing. Mannelli,

ho un dubbio: il C.S.P. deve redigere il FAS per lavori di istallazione di una piattaforma elevatrice?

Stando alla legge sembrerebbe di si dal momento che si tratta di lavori di straordinaria manutenzione che richiedono la nomina del C.S.P., ma a cosa serve il FAS se le operazioni di verifica dell’impianto devono essere eseguite dal manutentore abilitato secondo quanto ordinato dall’ingegnere, esperto in materia, che effettua il collaudo e la verifica periodica e che ha l’obbligo di richiedere che tutte le operazioni siano effettuate con la necessaria prudenza e dopo aver preso le opportune precauzioni ?

Domanda n° 181

Egregio Ingegnere,

chi possiede la laurea in Ingegneria Civile-Ambientale, triennale, I° livello, secondo il nuovo ordinamento, è abilitato a svolgere il ruolo di RSPP semplicemente frequentando il solo modulo C.?

Domanda n° 180

Salve ingegnere, ho ricevuto da parte di un giovane diplomato geometra, la richiesta di poter fare la pratica (tirocinio) presso il mio studio, per ottenere il timbro. A cosa devo ottemperare per quanto riguarda la sicurezza sul posto di lavoro?

Domanda n° 179

Se sono un'impresa edile (due lavoratori parenti) devo comunque avere il DVR relativo alla mia azienda oppure faccio riferimento solo all'art. 96 comma 2 e all'art.3 comma 12?

Domanda n° 178

Egr. Ingegnere

Volevo sottoporle un caso che ci è capitato.

Su un cantiere, un ispettore ha contestato (non è stata irrogata nessuna sanzione) il fatto che la formazione ai dipendenti e al RLS è stata effettuata senza l’ausilio degli organismi paritetici.

I dubbi sono:

- la formazione già effettuata ai lavoratori è valida oppure no?

- l’azienda per effettuare la formazione ai dipendenti deve per forza rivolgersi all’organismo paritetico?

Domanda n° 177

Egregio Ingegnere,

nel caso due operai assunti con una ditta e visitati in aprile 2009 cambiano ditta in agosto e passano sotto altra impresa (dello stesso titolare o del fratello) conservando la stessa mansione ma con medico competente diverso, devono essere nuovamente sottoposti a visita medica dal medico competente della nuova impresa oppure viene fatta salva l'ultima visita medica (a cadenza annuale)?

Domanda n° 176

Nel correttivo all’81 all'art. 3 comma 12 si parla di coltivatori diretti e piccoli commercianti obbligati solo alle disposizioni di cui all'art.21.

Cosa si intende per piccoli commercianti e se sono un coltivatore diretto con un dipendente devo redigere il DVR?

Se sono un'impresa edile(due lavoratori parenti) devo comunque avere il DVR relativo alla mia azienda oppure faccio riferimento solo all'art. 96 comma 2 e all'art.3 comma 12?

Domanda n° 175

Gentile Ing. Mannelli,

ho un dubbio: il C.S.P. deve redigere il FAS per lavori di installazione di una piattaforma elevatrice?

Stando alla legge sembrerebbe di si dal momento che si tratta di lavori di straordinaria manutenzione che richiedono la nomina del C.S.P., ma a cosa serve il FAS se le operazioni di verifica dell’ impianto devono essere eseguite dal manutentore abilitato secondo quanto ordinato dall’ingegnere, esperto in materia, che effettua il collaudo e la verifica periodica e che ha l’ obbligo di richiedere che tutte le operazioni siano effettuate con la necessaria prudenza e dopo aver preso le opportune precauzioni ?

Domanda n° 174

Gentile Ing. Mannelli,

ho un dubbio: il C.S.P. deve redigere il FAS per lavori di installazione di una piattaforma elevatrice?

Stando alla legge sembrerebbe di si dal momento che si tratta di lavori di straordinaria manutenzione che richiedono la nomina del C.S.P., ma a cosa serve il FAS se le operazioni di verifica dell’ impianto devono essere eseguite dal manutentore abilitato secondo quanto ordinato dall’ingegnere, esperto in materia, che effettua il collaudo e la verifica periodica e che ha l’ obbligo di richiedere che tutte le operazioni siano effettuate con la necessaria prudenza e dopo aver preso le opportune precauzioni ?

Domanda n° 173

In caso di affollamento delle aule oltre i limiti di legge, il Dirigente Scolastico, constatato che l'Ente proprietario non interviene per risolvere il problema, come deve comportarsi? Chiudere la scuola disavvenendo al diritto allo studio degli alunni, oppure tenerla aperta sperando che non succeda nulla?

Le norme di legge di cui parlo sono le seguenti (spero di non sbagliare):

Dm 26 agosto 1992) che prevede un affollamento massimo per classe di 26 persone e l'Art. 6 del DPR nr. 303/56 così come modificato dall'art. 16, comma 4 del D.Lgs. 242/96 (norme di edilizia ai fini dell'abitabilità e/o agibilità degli edifici) che prevede l'indice minimo di 1,80 netti per alunno per 3 metri di altezza riferito alle aule (Scuola Secondaria di 1° grado). Entrambi, nella mia scuola, disattesi.

Domanda n° 172

Egr. Ingegnere

Volevo sottoporle un caso che ci è capitato.

Su un cantiere, un ispettore ha contestato (non è stata irrogata nessuna sanzione) il fatto che la formazione ai dipendenti e al RLS è stata effettuata senza l’ausilio degli organismi paritetici.

I dubbi sono:

- la formazione già effettuata ai lavoratori è valida oppure no?

- l’azienda per effettuare la formazione ai dipendenti deve per forza rivolgersi all’organismo paritetico?

Domanda n° 171

Egregio Ingegnere,

nel caso due operai assunti con una ditta e visitati in aprile 2009 cambiano ditta in agosto e passano sotto altra impresa (dello stesso titolare o del fratello) conservando la stessa mansione ma con medico competente diverso, devono essere nuovamente sottoposti a visita medica dal medico competente della nuova impresa oppure viene fatta salva l'ultima visita medica (a cadenza annuale)?

Domanda n° 170

Gentile Ing. Mannelli,

le chiediamo aiuto per la corretta interpretazione riguardante la valutazione del rischio esposizioni a campi elettromagnetici.

Il punto 4.11 del volume "Prime indicazioni applicative del Decreto Legislativo 81/2008,Titolo VIII, Capo I, II, III e IV sulla prevenzione e protezione dai rischi dovuti all’esposizione ad agenti fisici nei luoghi di lavoro del Coordinamento Tecnico per la sicurezza nei luoghi di lavoro delle Regioni e delle Province autonome in collaborazione con Istituto Superiore per la Prevenzione E la Sicurezza del Lavoro" cita:

"Per tale motivo, in particolare al di sotto di 100 kHz, il rispetto dei limiti e valori di azione deve essere garantito su base istantanea, senza alcuna operazione di media temporale, per tutto il tempo di esposizione durante la giornata di lavoro"

Ciò va interpretato nel senso che il valore di azione non deve essere superato neanche per un istante ( quindi anche per operazioni che espongono al CEM per periodi brevissimi) ?

poi il punto 4.13 cita " i valori di azione per il campo elettrico e per il campo magnetico debbono essere intesi come media spaziale sul volume occupato dal soggetto esposto.Le misure devono quindi essere rappresentative dell’andamento del campo sulle diverse parti del corpo del lavoratore esposto nella sua reale postura durante il lavoro in condizioni di campo non perturbato" .

Per lavoratori la cui posizione è molto variabile nel tempo, e qui non è definibile una media spaziale del volume occupato, in via cautelativa va considerato il punto di possibile massima esposizione ( quindi in punti immediatamente prossimi alla sorgente di CEM) anche se tale posizione è occupata dal lavoratore per tempi molto limitati ?

Domanda n° 169

Quando si deve redarre un piano sostitutivo di sicurezza?

Domanda n° 168

Egregio prof. Mannelli, ho un quesito che mi crea non pochi dubbi:

il PIMUS è un documento che va redatto SEMPRE, quando si è in presenza di ponteggi? Oppure dipende dalla quota delle lavorazioni? Ed ancora un piano fornito dalla ditta costruttrice del ponteggio, può sostituire il PIMUS? La ringrazio anticipatamente.

Domanda n° 167

In un cantiere dove ci sono più imprese, sono stati sospesi i lavori per presentare la variante di PdC. Il CSE, ha presentato dimissioni dopo aver effettuato visita di sopralluogo e constatato che il cantiere risulta essere in sicurezza. notificandole al committente, alla D.L. all'ASL e alla DPL .

Il committente ha l'obbligo immediato di nominare un nuovo CSE o può attendere e nominarlo prima della ripresa dei lavori?.

Domanda n° 166

Nel caso di lavori pubblici all'interno di luoghi di lavoro (es.: uffici) occorre redigere il DUVRI oltre al PSC? è sufficiente il PSC? è obbligatorio il DUVRI quando non è previsto il PSC?

Domanda n° 165

Lo scrivente è direttore dei lavori per la ristrutturazione, spicconatura e rifacimento dell'intonaco alle facciate di un edificio e anche coordinatore e progettista per la sicurezza.

Mentre su di un lato si andrà a posizionare il ponteggio a norma con il suo pimus ecc., sull’atro lato, per problemi di spazio, si interverrà con un camion col cestello.

La domanda è: chi è responsabile del camion col cestello?

Io sono responsabile?

Deve essere inserito nel PSC nel senso che deve essere considerato come una lavorazione?

o bastano le schede di sicurezza del camion?

O che altro?

Domanda n° 164

Salve ingegnere, volevo chiederle se un convento di padri cappuccini, dove ognuno ha le sue diverse mansioni nello svolgimento delle varie attività lavorative e presumendo che ci sia una sorta di datore di lavoro (la curia o chi per lui), rientra nell'ambito del D.lgs 81/08??

E' "lecito" redigere il DVR per tale attività?

E' "lecito" formare ed informare sui rischi a cui sono sottoposti questi "lavoratori"?.

Domanda n° 163

Egregio ing. volevo che mi chiarisse un pò le idee per :

manutentore di caldaie a gas con potenza inf. a 35 kw oltre alle verifiche della caldaia stessa è tenuto a verificare anche :

- cucina

- tubo collegamento cucina

- eventuali stufe

- aperture di areazione

- ventilazione

oppure effettuata la verifica della caldaia non ha alcuna responsabilità per gli altri apparecchi?

io mi trovo davanti un caso di questo tipo:

ambiente cucina con:

· caldaia a gas 24kw tipo c

· piano cottura 4 fuochi

· stufa a gas tipo b

· nessuna apertura di ventilazione ne di areazione .

sono responsabile di tutto ? o della sola caldaia che nonostante tutto rispetta la legge?

se possibile mi cita le leggi da consultare?.

Il combustibile è metano.

Domanda n° 162

Egregio ing. Mannelli, volevo chiederle se il RLS per svolgere il suo lavoro deve frequentare obbligatoriamente anche i corsi relativi all’antincendio, evacuazione e primo soccorso.

Domanda n° 161

Gentile Ing. Mannelli,

sono coordinatore in fase di progettazione ed esecuzione di lavori di straordinaria manutenzione consistenti nella realizzazione di una piattaforma elevatrice per l' eliminazione di barriere architettoniche.

Dopo aver analizzato i P.O.S. delle imprese affidatarie prima dell' inizio dei lavori e avendone riscontrata la non conformità a quanto richiesto dall' Allegato XV e la mancanza di coerenza con le prescrizioni contenute nel P.S.C., ho richiesto, per iscritto, le modifiche e le integrazioni dei P.O.S.

Le imprese, tuttavia, non sono riuscite ad adeguare il piano in questione entro la data fissata per l'inizio dei lavori che non potrà essere spostata per una serie di motivi che fanno capo al committente. Le chiedo, quindi, un consiglio sul comportamento che dovrò assumere.

Domanda n° 160

Ing. Mannelli

vorrei porle un quesito: ci sono sanzioni amministrative (e quali) che un datore di lavoro può applicare ad un suo dipendente che non rispetta le norme sulla sicurezza

(per es. non indossa DPI, non partecipa a corsi di formazione ecc.) ?

Domanda n° 159

Sono stato nominato CSE per il subentramento di una seconda impresa esecutrice dei lavori in un cantiere di una nuova costruzione da adibire a civile abitazione. Su comunicazione della DL i lavori sono stati sospesi a far data dal 08/09/2009. Premesso che è stata inviata notifica preliminare all USL, bisogna anche inviare comunicazione di sospensione lavori e poi successivamente una ripresa lavori?

Domanda n° 158

Spett.le Ing. ho letto tra i tanti quesiti posti dagli utenti, quello riguardante la formazione di 16 ore del DL, (28) dove lei afferma che tale corso può essere erogato da qualsiasi tecnico. Ma l'usl di Messina fra l'altro gli stessi tecnici che ci hanno fomato come RSPP, sostengono che tali corsi possono essere erogati solo da un ente paritetico e non da un professionista..

Domanda n° 157

Essendo laureato in Architettura ed avendo frequentato "con profitto" un corso di formazione in sicurezza e tutela della salute dei lavoratori ai sensi dei DD.lgss 629/94 e 242/96 nel 1999 ed un corso formativo di aggiornamento per RSPP D.lgs 81/2008 di 7 ore nel settembre 2008, posso svolgere le mansioni di RSPP in una ONLUS di cui sono il presidente?

Sull'attestato rilasciatomi dall'Università di Napoli Federico II, c'è scritto: "L'Arch. … ha frequentato con profitto il corso di formazione in sicurezza e tutela della salute dei lavoratori (Decreti legislativi 629/94 e 242/96) svolto con la collaborazione del I.F.P. - Istituto Formazione Professionale della Confcoperative Unione Provinciale di Napoli.

Domanda n° 156

Egr. ing. Mannelli,

grazile mille per la risposta 155. In merito alla questione (parafulmine-ponteggio) un ulteriore chiarimento:

1) collegare elettricamente il ponteggio all'impianto di parafulmine equivale a realizzare la messa a terra del ponteggio? Dico questo in funzione del fatto che potrei trovarmi da CSE nelle condizioni di non avere documentazione dell'impianto parafulmine istallato o impianto non realizzato a norma.

Domanda n° 155

Egregio ing. Mannelli,

sto redigendo un PSC in fase di P. relativo a lavori di restauro della copertura di una chiesa dove vi è la presenza di impianto parafulmini.

Le porgo le seguenti domande:

1) quali provvedimenti progettuali posso intraprendere per proteggere i lavoratori nel caso in cui un fulmine dovesse scaricarsi su tale impianto?

2) Avendo previsto i ponteggi la verifica dell'autoprotezione dovrà essere eseguita dall'impresa esecutrice dei lavori e non da me?

Nel ringraziarla per la sua disponibilità a trasferire preziose conoscenze Le invio i miei più cordiali saluti.

Domanda n° 154

In un intervento di rifacimento del manto di tegole (manutenzione straordinaria) con ripristino di intonaco sulle superfici esterne e pitturazione devo predisporre il fascicolo dell'opera?

Domanda n° 153

Egr. ing. Mannelli

vorrei sapere se nella redazione del computo relativo alla stima dei costi della sicurezza è possibile utilizzare prezziari delle regioni limitrofe (es. Campania, Puglie, ecc.) avendo noi lucani un listino delle OO.PP. particolarmente carente per quanto concerne la sezione SICUREZZA.

Domanda n° 152

Quali sono i requisiti che bisogna possedere,e a chi rivolgere la domanda per svolgere l'attività di organismo di certificazione per il collaudo e le ispezioni biennali degli ascensori e montacarichi.

Domanda n° 151

Nella domanda n.28 Lei evidenzia come i corsi per RSPP (per datori di lavoro) possono essere in realtà erogati da chiunque. Per quanto riguarda la formazione degli RLS come funziona?

Domanda n° 150

Egregio Ingegnere,

mi ha contattato un'impresa edile chiedendomi di fare la formazione e le visite mediche per gli operai in allegato.

Ma non dovrei aspettare il 25/8/09 per farle oppure hanno ragione i loro tecnici e possono essere fatte già la prossima settimana? (i dipendenti sono stati assunti in data 7/8/09 con decorrenza 25/08/09)

Domanda n° 149

I corsi di cui all'art. 34 del D.lgs 81/08, in particolare quello di min 16 ore per RSPP, possono essere erogati e certificati da un qualsiasi libero professionista ?

Domanda n° 148

Un datore di lavoro con unico dipendente, telelavoratore, sede operativa la casa del dipendente (ovviamente) è obbligato a fare l'autocertificazione per aver valutato i rischi (e su quale luogo di lavoro?), o è sufficiente informare il telelavoratore sui rischi?.

Domanda n° 147

Azienda fino a 10 lavoratori; il datore di lavoro fa l'autocertificazione in sostituzione del DVR: deve esserci un RSPP, il SSPP ed eventualmente il RLS?

Domanda n° 146

Azienda con meno di 15 dipendenti; il datore di lavoro può autocertificare di aver valutato i rischi senza redigere il DVR. Deve comunque il datore di lavoro essere formato (corso per RSPP min 16h) per fare l'autocertificazione?

Domanda n° 145

Per un'impresa che opera nel restauro di chiese,teatri,etc (più cantieri in contemporanea) è obbligatoria la figura del preposto in ogni cantiere ?

La formazione del preposto deve essere di dodici ore il primo anno e tre ore di aggiornamento annuale ?

Domanda n° 144

Buongiorno Ingegnere,

due fratelli titolari di una società sas (officina meccanica) di cui uno ovviamente accomandatario e l'altro accomandante, a quali obblighi sono soggetti?

-DVR?

-RLS?

-DPR 462/01?

Mi scusi per la domanda un pò stupida, ma vedo grandi società che vendono di tutto a tutti ed allora mi sorgono dei dubbi, e mi chiedo chi ha ragione?

Domanda n° 143

Un ispettore della ASL ha contestato ad una impresa familiare in un cantiere la mancanza della sorveglianza sanitaria. Ma l’impresa familiare non è soggetta solo all’art. 21del D. Lgs. 81/08?

Domanda n° 142

Preg.mo ingegnere, volevo chiederLe alcuni chiarimenti/conferme su un problema che mi si è presentato di recente. Si tratta in sintesi di quanto appresso:C'è una società che gestisce da diversi anni un impianto di depurazione per conto dell'ente che è responsabile di tutta la rete regionale. In questi giorni è stato chiesto alla società che materialmente gestisce l'impianto, di produrre il DVR.

Ma non dovrebbe già l’ente provvedere a redigerlo in quanto datore di lavoro in primis.. restando a carico della società il compito di redigere con l'ente un DUVRI? La ringrazio per l'attenzione che vorrà dedicare alla presente

Domanda n° 141

Buon giorno, vorrei sapere se il responsabile dei lavori può essere diverso dal progettista dal d.l. dal coordinatore in fase di progettazione ed in fase di esecuzione

Domanda n° 140

La ringrazio per la celere risposta, ma mi resta ancora qualche dubbio (se non l'avesse capito sono alle prime armi...)

Mi pare di capire che il RL non debba essere nominato obbligatoriamente... per cui sul cantiere può non essere presente questa figura, o è il committente che sarà anche RL?

Ancora, se la fase di progettazione è finita, e il committente nomina solo il CSE e non il CSP, il PSC può redigerlo e firmarlo il CSE?

Domanda n° 139

Devo subentrare come DL di un cantiere (costruzione di due fabbricati) non ancora aperto. Il progettista non ha redatto il PSC. Devo farlo io assumendo anche l'incarico di CSP e CSE? E' obbligatoria la redazione del PSC e delle notifiche preliminari? O se dichiaro che ci sarà una sola impresa si può evitare? Ai sensi del DL 81 devo assumere anche l'incarico di responsabile dei lavori?

Domanda n° 138

Un'impresa affida la redazione del POS ad un tecnico. è obbligatoria la sua firma in calce al documento o è sufficiente solo quella del datore di lavoro?

Domanda n° 137

L'art.101 del testo unico (obblighi di trasmissione) prevede la trasmissione del POS al Coordinatore prima dell'inizio dei lavori....., domande: c'è un tempo stabilito prima dell'inizio dei lavori? come mai ,invece, indica l'inizio dei lavori non oltre 15 giorni dell'avvenuta ricezione del piano e delle verifiche effettuate..

Domanda n° 136

Egregio ingegnere, quali sono gli obblighi legati al dlgs 81 e le scadenze per un'associazione di volontariato Onlus con solo volontari non esposti a particolari rischi oltre a quelli legati alla guida di un'automobile per accompagnare gli associati in piccole commissioni?

Il rappresentente legale della Onlus esiste ed è il suo presidente.

La sede è presso dei locali di proprietà comunale concessi in comodato d'uso gratuito.

l'attività è organizzata dal presidente stesso o dal vice presidente.

Domanda n° 135

Un socio lavoratore di una S.r.l. con n°3 dipendenti (compreso il socio lavoratore) può svolgere le funzioni di RLS.?

Domanda n° 134

Un'impresa familiare (composta da marito e moglie senza altri dipendenti) proprietaria di un supermercato deve frequentare i corsi di formazione per Rspp, ecc. oppure ha la facoltà di frequentare tali corsi come da art.21 D.Lgs.81/08.

Domanda n° 133

Mi è capitato di dover redigere il DVR per una ditta con dipendenti in cui anche il datore di lavoro svolge le mansioni degli altri operai; la domanda è questa: il datore di lavoro nell'analisi dei rischi va visto come un dipendente? (si deve autoconsegnare i DPI etc...)

Domanda n° 132

Quali sono i requisiti del docente di un corso di primo soccorso? Necessita la specializzazione in medicina del lavoro,o....oppure è sufficiente che sia un medico qualsiasi?

Domanda n° 131

In caso di demolizione di un edificio immobiliare di due piani fuori terra ed un'unica impresa esecutrice dei lavori è obbligatorio redigere il PSC e nominare il Coorfinatore in fase di esecuzione?

Domanda n° 130

Spett.le ing. Mannelli,

siamo in regime di DIA e di una sola impresa e ci sono lavori di facciata per cui si deve costruire un ponteggio. Se viene incaricata una ditta esterna che costruisce solo ponteggi e comunque non interferisce con l’impresa affidataria, in quanto non può ancora operare fin quando non è stato realizzato il ponteggio stesso, la domanda è: siamo in regime di più di un’impresa (quindi va fatto il PSC) o no?

Domanda n° 129

Egregio ingegnere,

volevo chiederle se le sedici ore di formazione previste per gli operai che per la prima volta si affacciano nel settore edile possono essere organizzate da istituti di formazione accreditati oppure l'impresa deve aspettare che parte il corso presso Cassa Edile o cpt o...e quali sono i contenuti di questa formazione?

Domanda n° 128

Nei grandi cantieri "costruzioni di viadotti" sulla Salerno - Reggio, è possibile pensare ad un preposto generale di cantiere esterno?

A chi sarebbe opportuno affidare questo incarico? Al semplice preposto? al capo cantiere ? ad un geometra?

Domanda n° 127

Con riferimento al quesito 126 se io nel richiedere la verifica periodica comunico alla ASL nella stessa lettera anche il cambio di proprietà e la messa in esercizio, l’autogru può entrare in cantiere con copia dell’avvenuta richiesta di verifica?

Stessa copia la manderei per conoscenza all’ISPESL

Domanda n° 126

Devo richiedere la verifica periodica di una macchina di sollevamento (AUTOGRU) di proprietà attualmente della ditta X, ma il libretto di omologazione dell'ispesl riporta la ditta Y precedente. Cosa bisogna fare, o cosa occorreva fare .......?

Domanda n° 125

Buona sera,

volevo chiederle se un bar con due soci cognati tra loro di cui uno al 51% e l'altro al 49% entrambi lavoratori e con due dipendenti assunti, è lecito che il RLS sia il socio al 49%? Oppure solo i due dipendenti devono fare loro un'assemblea ed eleggere uno di loro due?

E' inteso che il cliente non vuole il RLST.

Domanda n° 124

Egr.Ing. Mannelli,

relativamente ad un lavoro pubblico consistente nel risanamento di un cornicione eseguito da una impresa per una durata di circa gg. 30 ove sono impiegati quattro operai, è obbligatoria la trasmissione della notifica preliminare all'ASL competente? Dal suo schema (obblighi del committente e RL) sembrerebbe di no. Grazie.

Domanda n° 123

Sono un neoiscritto all'ordine degli ingegneri della Provincia di Potenza, laureato in Ingegneria Ambiente e Territorio, vorrei sapere se con il superamento dell'esame universitario di "sicurezza del lavoro e difesa ambientale" sono abilitato a svolgere la funzione di "coordinatore per la sicurezza" ai sensi della 81/2008.

Se si, vorrei sapere se devo fare il solo corso di aggiornamento

Domanda n° 122

Egregio ing. Le pongo il seguente quesito:

- un piccolo negozio ove lavora marito con moglie come coadiuvante familiare a quali obblighi ricade?

La moglie dovrebbe fare il corso da RLS per evitare l'RLST, devono fare il dvr, la verifica ai sensi del DPR 462/01, etc e per le società con due o tre soci tutti lavoratori a senso parlare di RLS e chi dovrebbe farlo?E'un obbligo?

Domanda n° 121

A proposito della domanda 120 francamente non ho capito perchè avendo un lavoratore dipendente, non deve essere redatto il DVR,(autocertificazione intendo). Il resto mi è chiaro.

Domanda n° 120

In un condominio con lavoratore dipendente (es. portiere), l'amministratore redige il DVR. Se vi è la piscina, e la pulizia della stessa la

vuole fare un condomino, la può fare? Se questi durante tale operazione ha un infortunio, l'amministratore

ne risponde?

Domanda n° 119

Per il periodo previsto per le visite mediche ai dipendenti delle varie attività bisogna fare riferimento all'allegato del D.P.R. 19 marzo 1956

n. 303 ?

Domanda n° 118

Gent. mo Ing. Mannelli,

relativamente alla nomina del RSPP, essa è un obbligo (non delegabile) del datore di lavoro che, il D. Lgs. 81/08 definisce come "soggetto

titolare del rapporto di lavoro con il lavoratore" o chi ha la responsabilità dell?organizzazione dove opera il lavoratore. Ciò premesso, nel

caso di lavoratore autonomo desumo che questi non debba nominare (o autonominarsi) RSPP. Chiedo una sua opinione a riguardo.

Grazie.

Domanda n° 117

Egr.Ing.Mannelli volevo chiederle un chiarimento sulla data certa. Se un'impresa,senza dipendenti(senza DVR),ha assunto 2 persone prima

del 16/05/09,es.il 14/05/09,che però iniziano a lavorare dopo il 16/05/09,es. il 20/05/09,con obbligo di DVR,come ci si deve comportare con

la data certa? Va messa sul DVR il 20/05/09 o andava messa comunque entro il 16/05/09 sul DVR che doveva essere già pronto?

Domanda n° 116

Nei DVR fatti dopo il 16/05/09 vanno già inseriti i rischi da stress lavoro-correlato?

Domanda n° 115

Vorrei sapere se nel P.O.S. dovranno essere descritte tutte le fasi di cantiere già presenti nel P.S.C. o ci si può limitare a quelle in variante.

Domanda n° 114

In un impresa edile S.n.c. in cui vi è un legale rappresentante e un socio lavoratore e non vi sono altri dipendenti, è obbligatoria la nomina

del RLS?Se no, quali sono gli adempimenti da adottare?

Domanda n° 113

Gentile Ing. Mannelli,

è possibile per gli rspp tenere corsi antincendio per aziende a rischio basso o medio e comunque quando non è prevista l'idoneità tecnica dei VV.F.

Domanda n° 112

Gentile Ing. Mannelli,

vorrei sapere come si devono comportare in base al t.u. sicurezza sul lavoro i componenti di uno studio associato di professionisti senza dipendenti.

Grazie mille per l'aiuto che ci fornisce con questo sito

Domanda n° 111

Nel caso di scuola dell'infanzia paritaria gestita da suore e con consiglio di amministrazione, dove vi sono due suore regolarmente assunte dall'istituto che svolgono mansioni di docente, è necessario redigere il DVR e la nomina del RSL entro il 15.5.2009 ? Grazie anticipatamente per la sua risposta al quesito.

Domanda n° 110

La figura del Vescovo può essere interpretata come datore di lavoro se ha assunto alcuni lavoratori come collaboratori domestici (continuativi) e ci sono alcuni professionisti esterni che prestano la loro opera come convenzionati presso i locali della curia?

E' soggetta quindi questa attività... alla stesura di un DVR?

Domanda n° 109

Chiedo la corretta interpretazione da attribuire a"case di cura" di cui alla lett. l),allegato IX DM10/03/98,ai fini della formazione antincendio. Nello specifico un ambulatorio di dialisi,dove i pazienti non sono degenti ma vengono trattati in giornata e rientrano a casa,è da considerarsi casa di cura e quindi attività ad alto rischio o rischio medio o basso in funzione della scarsa possibilità di sviluppo e propagazione? Grazie e saluti.

Domanda n° 108

Ill.mo Ing. Sono datore di lavoro di due imprese di costruzioni con 3 operai cadauno, spesso gli operai lavorano insieme. Quanti RLS devo nominare?? grazie mille.

Domanda n° 107

Egr.ing.Mannelli un ingegnere stà preparando qualche d.v.r. ed alcune aziende in data 16 maggio non hanno rspp, ma a breve, lo faranno, l'ingegnere può farsi fare la lettera d'incarico dall'azienda e appena il titolare fà il corso lasciare l'incarico? una macelleria o un negozio di frutta sono obbligati a fare il d.v.r.?

Domanda n° 106

Salve, volevo sapere se la data certa da mettere dul d.v.r. significa mettere il timbro postale solo sulla copertina oppure su tutte le pagine. Grazie

Domanda n° 105

Egr.ing. Mannelli ho il seguente quesito da porLe: come vengono ocomputati i lavoratori con contratto co.co.pro. che lavorano solo per alcuni mesi dell'anno hai fini dell'applicazione del D.Lgs. 81/08? Ad esempio in un'attività con 16 lavoratori di cui 12 co.co.pro. (contratto a 6 mesi) devo procedere a mettere in atto tutti gli adempimenti previsti per attività con più di 10 dipendenti? La ringrazio anticipatamente.

Domanda n° 104

1. in una società, l'assemblea dei soci può nominare un socio quale datore di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e conferirgli tutti i poteri ed obblighi?

2. se al 31.12.2008 l'azienda non aveva il RLS deve lo stesso comunicarne l'assenza all'INAIL entro il 16/05/2009?

La ringrazio per l'attenzione ed il tempo concessomi.

Domanda n° 103

Egr. ing. Mannelli, vorrei porLe i seguenti quesiti: in caso di lavoratori CO.CO.PRO. cosa si intende precisamente per "...attività svolta in forma esclusiva a favore del committente" (art. 4 c.1 let. L D.Lgs. 81/08)? Inoltre, il lavoratore CO.CO.PRO. deve partecipare alla elezione del RLS anche se dopo qualche mese non è più presente in azienda (scadenza contratto dopo 6 mesi)? Grazie.

Domanda n° 102

Nel caso in cui un'azienda non avesse necessità di eleggere l'RLS deve comunque fare una comunicazione?

L'RLS deve essere formato già al 16/05/2009?

Domanda n° 101

Egr. Ing. potrebbe essere cortese e sintetizzare a quali adempimenti deve soggiacere un semplice professionista con un dipendente impiegato che fa uso di computer e calcolatrice, per essere in regola con le norme dettate dal Decreto legislativo del 9 aprile 2008, n. 81, e per la prossima scadenza del 16/50/2009? Dai consulenti del lavoro se ne sentono di tutti i colori. Grazie

Domanda n° 100

Prof. Mannelli le vorrei chiedere:

in precedenza abbiamo detto che se una ditta risulta con lo stesso nome però ha due sedi staccate si fa un solo documento, si elegge un solo RLS, si fa un solo registro infortuni.

1)Il dubbio è, che nel momento in cui si fa o l'autocertificazione o il DVR, si fanno due copie, una per sede con due date certe, per far si che ogni singolo documento sia presente in azienda (con data certa).

2)invece per un'attività commerciale di moto dove sopra vi è la vendita poi si esce si fa una discesa e sotto il locale per lavendita vi è l'officina ne basta uno tanto è come se fosse lo srtesso stabilimento

Domanda n°99

Mi scusi ho letto che la nomina del RLS va fatto via internet sul portale dell'INAIL, ma nel caso in cui il datore di lavoro svolge il compito di RSSP non è più ncessaria la comunicazione all'INAIL e ASL competenti? Grazie

Domanda n°98

Gent.mo Ing. Mannelli, riguardo "l'obbligatorietà" della comunicazione all'INAIL dell'RLS entro il 16/05/2009 vorrei porre tre casi pratici di aziende.

1) D.L. di azienda con un solo dipendente

2) D.L. di azienda con due o più dipendenti

3) Azienda costituita da due soci lavoratori ed un dipendente.

Cosa devono comunicare questi tre D.L. all'INAIL entro il 16/05/2009?

Domanda n°97

Egregio ing. Mannelli, volevo chiederle se per un piccolo negozio di alimentari, in cui lavorano un collaboratore familiare e un lavoratore, è necessaria la nomina del RLS.

Domanda n°96

Dopo aver effettuato il corso di formazione per Rspp del macrosettore B8 e B9, posso assumere la Responsabilità per una casa di riposo oppure è necessario il modulo B7?

Domanda n°95

Il proprietario di un negozio di abbigliamento senza dipendenti deve prendere un tirocinante per due mesi. In funzione di tale "utilizzo" è tenuto a redigere il documento di valutazione (oppure l'autocertificazione) e a frequentare il corso per Rspp Datore di lavoro ecc. ecc. oppure, il tirocinante non viene considerato nel computo dei lavoratori (Art.4 c.1 lett.b) e pertanto non scattano questi obblighi per il datore di lavoro?

Saluti.

Domanda n°94

Salve, vorrei sapere a chi è demandata l'attività di vigilanza nelle cave a cielo aperto.

So che lo Stato demanda il controllo agli enti locali con il supporto delle ASL, ma in basilicata o più in particolare nella provincia di Potenza chi esplica effettivamente il controllo?

Grazie

Domanda n°93

Se un lavoratore è assunto come autista (pat. B) consegna pacchi, il medico competente durante la visita di idoineità deve fare al lavoratore anche l'antidopping?

Domanda n°92

Egr. Ing. Mannelli, volevo sapere se per un ascensore esterno ad un fabbricato (fondazione in c.a. ed elevazione in acciaio e vetro), a fine lavori e prima della messa in servizio al pubblico, sia necessaria la certificazione di qualche ente competente (ispesl, asl,...).Grazie e cordiali saluti.

Domanda n°91

Egr. Ing. Mannelli, nel caso in cui ho un impianto elettrico realizzato nel 2004 a servizio di un locale che prima era abitazione e che oggi diverrà, a tutti gli effetti, un luogo di lavoro (ufficio), quali verifiche devo fare e quale documentazione devo inoltrare ad ASL ed ISPESL? Vorrei precisare che non si dispone di documentazione di progetto ma solo di una dichiarazione di conformià fatta ai sensi della vecchia 46/90. Grazie

Domanda n°90

Gentile Ing. Mannelli, il medico competente di in azienda può tenere i corsi per il primo soccorso?

deve rilasciare un attestato?

I lavoratori così formati possono poi essere addetti al primo soccorso?

Grazie per il supporto che dà a tutti noi operatori nel settore.

Domanda n°89

Egregio INGEGNERE, in una snc in cui un socio è legale rappresentante ed un altro inquadrato come socio lavoratore, è necessario nominare il RLS? Grazie.

Domanda n°88

Sono un suo discente dei corsi all''ordine degli ingegneri vorrei sapere se per un piccolo gruppo elettrogeno potenza 1,5 KW è sempre necessaria la messa a terra o esistono quadri elettrici che consentono di ometterla, questo poichè lavorando su ponti di autostrada non esiste la possibilità di eseguirla. Saluti

Domanda n°87

Vorrei sapere se l'amministratore di condominio che risulta datore di lavoro, poichè ha alle sue dipendenze un portiere, deve fare il corso per RSPP di 16 ore o mod. A e C. Nel caso di 16 ore, lo stesso può essere valido anche per altri incarichi per condomini diversi?

Mille grazie

Domanda n°86

In una P.A il DVR deve essere unico per tutte le attività svolte dai dipendenti (lavoro in ufficio, serv. trasp. alunni, racc. rifiuti,ecc ) oppure ne va fatto uno per ogni attività svolta e per ogni sede in cui sono dislocati gli uffici?

Per i dipendenti a tempo det. (es forestali) va redatto un DVR diverso da quello relativo alla sede degli uffici oppure al momento dell'assunzione va aggiornato il DVR gia redatto?

Domanda n°85

Gent. mo Ing. Mannelli,
alla domanda n. 69 in merito all'esonero dai moduli A e B per corsi per RSPP per i laureati vecchio ordinamento in ingegneria per l'Ambiente ed il Territorio, mi pare di capire che l'esonero c'è per il modulo A ma che è preferibile conseguire l'attestato relativo al modulo B.

Domanda n°84

In un cantiere la responsabilità del controllo sull'installazione dei ponteggi grava sul direttore dei lavori o sul coordinatore per l'esecuzione? Se quindi parti del ponteggio non sono a norma eventuali sanzioni vengono fatte al direttore dei lavori o al coordinatore per la sicurezza?

Grazie e cordiali saluti.

Domanda n°83

Egregio Prof. Mannelli ho avuto modo di conoscerla ai corsi di aggiornamento per coordinatore per la sicurezza 494-626 previsti dal D.Lgs 81/08 e organizzati dall'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Potenza. Avrei un quesito ad porle:

L'impresa con cui lavoro, saltuariamente effettua delle lavorazioni in quota, volevo sapere se come previsto dal DPR n° 547/55 art. 184 è possibile ed è previsto anche dal D.Lgs 81/08 effettuare dette lavorazioni mediante l'utilizzo di cestelli, omologati, agganciati alle funi di una gru.

Se la risposta è affermativa, quali sono le procedure da porre in atto e a chi bisogna rivolgersi per ottenere le dovute autorizzazioni ?

Certi di una risposta porgo distinti saluti.

Domanda n°82

Egr. Ing. Mannelli, nel caso in cui ho un impianto elettrico realizzato nel 2004 a servizio di un locale che prima era abitazione e che oggi diverrà, a tutti gli effetti, un luogo di lavoro (ufficio), quali verifiche devo fare e quale documentazione devo inoltrare ad ASL ed ISPESL? Vorrei precisare che non si dispone di documentazione di progetto ma solo di una dichiarazione di conformià fatta ai sensi della vecchia 46/90. Grazie

Domanda n°81

Mi scusi per le solite domande ma mi sono di grande aiuto:

officina meccanica a gestione familiare (3 soci) con un dipendente, marito di un socio ma che per motivi fiscali è stato assunto come se non fosse un coniuge (non ho ben capito la cosa):

1)è necessaria la valutazione e tutto il resto o vale l'art. 21 facendo risultare il tutto a gestione familiare?

2) è necessaria la valutazione del rumore e far fare delle verifiche dall'ARPAB? grazie

Domanda n°80

Egregio Ing.Mannelli,

Volevo chiederLe, cortesemente, alcuni chiarimenti in merito agli obblighi sulla sicurezza a cui deve adempiere un lavoratore autonomo per entrare in un cantiere edile.

1) Dal momento che non è obbligato a produrre il POS e diversi CE non lo fanno entrare in cantiere perchè non ha redatto il POS, Le chiedo se per essere ammesso in cantiere può produrre qualche documento per evidenziare i rischi che introdurrebbe in cantiere e se si quali sono i contenuti che deve possedere un tale documento. In che modo in sostanza Le chiedo, il lavoratore autonomo può farsi ammettere in cantiere.

2) Come deve comportarsi il CE nei confronti del DUVRI se il lavoratore autonomo viene chiamato dalla committenza in cantiere molto tempo dopo la stipula del contratto per cui i rischi interferenti non sono stati valutati nel DUVRI allegato al contratto d'appalto?

La ringrazio in anticipo per la competente risposta che saprà darmi e nell'attesa Le invio Distinti Saluti.

Domanda n°79

Gentile ing.,una cooperativa sociale si è aggiudicata l'appalto della pulizia di immobili comunali, nonché la gestione di parcheggi comunali a raso e delle attività di bonifica ambientale. Alla ditta è stato chiesto il DVR. Il personale presta servizio presso le sedi comunali in numero da 2 a 6 persone (divisi su turni) e presso la sede legale presta servizio solo il DL .Le chiedo se è possibile procedere alla redazione di autocertificazione ex art.29 oppure occorre redigere informa scritta il DVR?

Domanda n°78

Gentile Ing. Mannelli, vorrei sapere se si applica il d.lgl 81/08 ad una srl composta da 2 soci (entrambi amministratori con compenso, inquadrati come co.co.co) che come attività assembla, installa e fa manutenzione di centrali meteo.

Tale lavoro è svolto tramite gli stessi soci e senza dipendenti.

I soci lavorano singolarmente in 2 laboratori (uffici) in 2 diverse città; lavorano insieme dove vanno o sono istallate le centrali.

Domanda n°77

riguardo al quesito 76 se nell'azienda familiare dovesse subbentrare un dipendente esterno cosa succede???

Domanda n°76

Salve, scusi per la domanda un po' stupida ma non mi è chiara una cosa: in una officina a gestione famigliare con tre soci di dui due lavoratori e un dipendente è necessario fare il dvr, nominare il responsabile dei lavoratori, corso di formazione........ecc..... ?grazie

Domanda n°75

salve, ho l'attestato di frequenza al corso 494/96 conseguito nell'anno 2000, cosa devo fare per il D.L. 81/2008?

Domanda n°74

Art.90 comma 9 lett. a.b.c -D.Lgs.81/2008: Qual è l'amministrazione competente per la trasmissione degli atti in oggetto?

Domanda n°73

Una P.A. deve redigere il DUVRI per un appalto di pulizia uffici. E’ prevista una volta all’anno la pulizia delle facciate esterne delle vetrate continue. Non è possibile utilizzare la piattaforma aerea. E’ necessario ricorrere al noleggio di trabatelli. Il nolo è da considerare costo della sicurezza non soggetto a ribasso?

Domanda n°72

Per lavori di rifacimento intonaco esterno di un fabbricato è necessario redigere (ex P.O.S.) ed inoltre se è necessario l’incarico di coordinatore in fase di esecuzione?

Domanda n°71

Se a seguito di una ispezione dalla USL relativa al luogo di lavoro e ne consegue verbale, salvo verificare, nel merito, la giustificazione della sanzione, il D.L. qualora risultasse assolto, come può chiedere i danni alla azienda USL?

Domanda n°70

Illustrissimo Ingegnere, dovendo fare il coordinatore in fase di esecuzione di un lavoro pubblico, progettato nel 2007 ed appaltato nel 2008, devo aggiornare il PSC al D. lgs 81/2008 ??

Domanda n°69

Egregio ing. avrei due quesiti per lei:

1) Ho frequentato sia il corso per la sicurezza nei cantieri D.lgs 494/96 (e successivo aggiornamento di 8 ore ai sensi del d.lgs 81/08) che il Modulo C del Corso RSPP, posso provvedere alla formazione ed informazione dei lavoratori dell'azienda presso cui lavoro?

2) Con i miei requisiti e la laurea in ingegneria ambientale vecchio ordinamento, sono esonerato dai moduli A e B del corso per RSPP. ?

Domanda n°68

Carissimo ing. Mannelli, volevo chiederle se è sempre necessario installare l'impianto di messa a terra dei ponteggi o se ci sono casi in cui si può evitare. Grazie anticipatamente per la cortese risposta.

Domanda n°67

Il Dirigente Scolastico deve richiedere all'ente proprietario il DUVRI in caso di ditta esterna con cantiere nella sua scuola, o non è necessario?

Domanda n°66

Egregio Ingegnere, una Comunità Montana che avvia al lavoro oltre 200 lavoratori forestali a tempo determinato che effettuano mediamente nell'arco dell'anno solare fra le 100 e le 120 giornate lavorative la figura del datore di lavoro può coincidere con quella del RSPP.

Grazie

Domanda n°65

Una azienda privata multiservizi con più servizi comunali affidati (manut. illuminazione pub.,raccolta rifiuti,serv. cimiteriali, farmacia..), deve redigere uno o più dvr? e dove va conservato?

per queste attività come definire il luogo di lavoro?

QUESITI 2008

Domanda n°64

Quesiti:

1°) un' azien. agric. vivaistica con + di 10 dipend., tutti a tempo determinato, può svolgere il datore di lavoro i compiti di RSPP ?

L'allegato II del TUS non è molto chiaro, al punto specifico vi è una postilla....(2) la quale non viene riportata a fine pagina.

2°) Il DVR deve avere data certa,una azienda che ha già redatto tale documento come deve comportarsi in tal merito?

Domanda n°63

Egregio Ing. Mannelli,

le volevo porre un quesito che riguarda la nomina del coordinatore per la sicurezza nella fase di progettazione ed esecuzione. Secondo quanto espresso dagli art. 90-91-92 del Decreto 81/08, si evince che tali incarichi devono essere affidati in caso della presenza in cantiere di due o più imprese e nel caso di lavori autorizzati tramite permesso a costruire.

Nel mio caso gli interventi saranno autorizzati tramite DIA ed i lavori verranno eseguiti da tre lavoratori autonomi. Devo redigere il piano di sicurezza e coordinamento? La ringranzio sin da ora se vorrà darmi una delucidazione.

Domanda n°62

Egregio Ingegnere, per le imprese artigiane con meno di 10 dipendenti (anche di uno solo) dal 01/01/2009:

1) se volessero autocertificare la valutazione dei rischi, devono effettuarla entro tale data, pur avendo un DVR ai sensi della 626?;

2) devono aver gia comunicato all'INAIL la figura del RSL, e se non viene designato o eletto?

3)si puo designare o eleggere un RSL senza che abbia frequentato il corso di 32 h?

Grazie

Domanda n°61

Vi scrive l’Ing. ……………. (albergatore del Pollino )

Avendo sostenuto l’idoneità modulo C/626 ed essendo in possesso di laurea in ingegneria di primo livello (triennale) vorrei sapere se ho concluso il quadro formativo in riferimento alla 626 nel senso che è giusto ritenermi esentato dal modulo A e B per il tipo di laurea e quindi con il modulo C e successivo aggiornamento decreto 81, a tutt’oggi non devo seguire nessun altro corso?

Posso quindi ritenermi abilitato alla figura dell’RSPP sia presso le strutture ricettive che presso qualsiasi altra azienda in cui sia prevista tale figura?

Posso redigere il piano per le aziende, quindi sono abilitato alla firma di tale piano?

Domanda n°60

Egregio Ingegner Mannelli,

sono un Suo ex allievo e vorrei porLE i seguente quesito:

Quali sono gli adempimenti che un amministratore di condominio deve fare sia in presenza che in assenza del portiere in base al nuovo Testo Unico.

Se è possibile sapere quello che deve essere fatto per legge e quello che invece sia opportuno fare, visto che in passato il Ministero ha fortemente consigliato la verifica ai sensi del DPR 462 (anche senza portiere) nonostante alla lettera il campo di applicazione è solo per dipendenti.

Grazie ma in questo periodo dove ognuno spara cose diverse a riguardo vorrei un parere autorevole.

Domanda n°59

In esito alla Sua nota inviatami in data 02/12/2008 Le specifico che si tratta di un Condomino già in essere dal 2005 con 12 condomini (quattro piani + mansarda). Ora, l'amministratore, per il 05/12/2008, ha convocato un'assemblea straordinaria con ordine del giorno il DUVRI quello che vorrei capire e sapere con certezza è:

- se c'è un obbligo da parte del condominio che ha solo un'impresa di pulizie e un ditta per la manutenzione dell'ascensore?

- se esiste un tale obbligo a chi spetta la compilazione?

- l'amministratore può chiedere, nell'eventualità di un suo obbligo o dovere nella compilazione o predisposizione, un compenso aggiuntivo a quello già pattuito con il suo preventivo?

Da tenere presente che non esiste un portierato!

Domanda n°58

Egregio Ingegnere,

in una P.A. (Comune e Comunità Montana) devono essere nominati gli addetti alla Gestione delle Emergenze (Primo Soccorso ed Antincendio) ed il RLS? Ai fini dell'Antincendio l'attività svolta dagli Enti è da considerarsi a rischio basso, medio o alto?

Domanda n°57

Egr. Dott. Mannelli,

avrei un paio di domande da porLe riguardante i lavori di ristrutturazione di un edificio privato con presenza di più imprese ed un entità presunta superiore ai 200 uu/gg:

premetto che in tale cantiere il sottoscritto è direttore dei lavori ed è stato normalmente nominato un coordinatore per la sicurezza e redatto il classico PSC;

premetto anche che c'è una impresa principale che ha assolto a tutte le incombenze relative alla sicurezza (POS, Rischi, ecc ecc... carte...carte...carte), e che fortunatamente pare anche sensibile ad assolvere alle "incombenze" quelle serie, che la sicurezza vera, quella fisica, prevede: quelle per esempio per cui "la messa a terra del ponteggio la facciamo anche se non è obbligatoria"!!

Vengo alle domande:

1) le imprese "accessorie" (impiantisti) e quelle subappaltatrici (anche se lavoratori autonomi) quali documenti devono produrre per """stare apposto"""???

2) Posto inoltre che il sottoscritto abbia chiesto loro (verbalmente) di presentare il POS ed il DURC (documenti che io credo siano indispensabili avendo le ditte almeno 1 operaio dipendente ciascuna) e che gli stessi continuano nonostante i miei continui solleciti verbali ad ignorare la richiesta, come potrei comportarmi per cautelare me ed il committente?

Domanda n°56

Egr. ing.

in un'impresa edile, la figura del preposto, è sempre necessaria?

L'amministratore, RSPP, RSL, possono svolgere tale funzione?

Il preposto deve avere la formazione, quale e di quante ore?

Domanda n°55

cosa vuol dire "unico" documento di valutazione dei rischi interferenti?

IL DUVRI è unico rispetto al singolo appalto di servizio o fornitura o lo è rispetto all'unità produttiva?

Domanda n°54

in una P.A. il RUP è stato nominato dal Direttore Generale, mentre la gestione dell'appalto è affidata ad altro dirigente. Quesito:

a) Chi dei due deve essere considerato COMMITTENTE?

Domanda n°53

in un appalto pubblico di servizi di pulizia occorre redigere il DUVRI che deve essere allegato al bando di gara.

Chi deve firmarlo?

deve predisporlo il RSPP o un qualsiasi altro tecnico competente in materia di sicurezza?

Domanda n°52

Egregio ingegnere, deve effettuare misure del gas radon una impresa che esegue lavori di scavo all'aperto e in gallerie, atteso che il dl 241/00 all' art 2 recita"....Dal campo di applicazione sono escluse le operazioni di aratura, di scavo o di riempimento effettuate nel corso di attivita' agricole o di costruzione...." . Se il rischio deve essere valutato quale tecnica di misura consiglia?

La ringrazio

Domanda n°51

Lavoro privato di manutenzione ordinaria e straordinaria (soggetta a DIA).

L’entità presunta del cantiere è inferiore a 200 uomini/giorno.

Verranno utilizzati dei ponteggi prefabbricati e una piattaforma aerea.

- Il committente ha designato me come coordinatore pur non avendone l’obbligo secondo quanto prescritto dall’art. 90 comma 3 del Dlgs. 81/2008: a questo punto cosa devo fare avendo già accettato l’incarico di coordinatore?

Domanda n°50

Un servizio di manutenzione di software del tipo client-server può essere considerata prestazione di carattere intellettuale anche se svolta presso la sede dell'amministrazione proprietaria del software e, pertanto, non soggetta a redazione del DUVRI?

Domanda n°49

Sono subentrato come coordinatore in fase di esecuzione a lavori iniziati. mi ritrovo un psc e un pos redatti in base alla legge 494 e 528. debbo aggiornare il psc e far aggiornare il pos ai sensi del d. lgs 81/2008 ed in questo caso sospendere il cantiere per un tempo che reputo necessario? o la normativa parte dal 1 gennaio 2009?

Domanda n°48

Sono stato nominato Prog. e D. L. il committente nominerà me come R. L., come viene formulata tale nomina? Inoltre penso che non occorra il coordinatore. perché anche se ci sarà una prima impresa per la demolizione, una seconda per realizzare paratie e sbancamento, infine si allestirà il cantiere definitivo, il tutto avverrà in tempi differenti. Ognuna delle imprese dovrà disporre di un POS? Le responsabilità di R. L. quali saranno?

Domanda n°47

Il D. Lgs. 81/2008 obbliga le imprese esecutrici a trasmettere il POS. Presuppone che la mandataria dell'A.T.I. appaltatrice abbia redatto il suo POS, ma non sembra corra l'obbligo di trasmissione almeno fino a quando la stessa non diventi anche esecutrice. La mandataria ha trasmesso il POS di una delle esecutrici. Deve trasmettere anche il suo? Deve accompagnare il POS della esecutrice con una dichiarazione di congruenza con il proprio?

Domanda n°46

Quali obblighi per la sicurezza esistono per l’amm.re di condominio? credo sia applicabile l'art.26 TUSL, ma…l'informazione di cui al c 1 lett. b è scritta o orale? è un DVR? Si parla di rischi interferenti anche quando esiste una sola impresa nel condominio o è necessaria la pluralità (tra cui la vita normale del condominio)?

E in caso di assunzione diretta di un dipendente?

Domanda n°45

L’art. 8 comm. 11 del D. Lgs 626/1994 imponeva al D. L. di comunicare all’Ispettorato del Lavoro e alle A.S.L. il nominativo della persona designata come R.S.P.P. interno o esterno all’azienda; con il D. Lgs 81/2008 resta comunque a carico del datore di lavoro detta comunicazione?

Domanda n°44

Nella pratica operativa, quali sono le responsabilità di un R.S.P.P.?

In un Ente con più sedi e impianti, si nomina un R.S.P.P. per ciascuna sede o impianto?

Domanda n°43

E’ possibile eseguire lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria in economia (es. rifacimento manto di copertura....) Nel caso di lavori in economia è necessario redigere il piano di sicurezza?

Domanda n°42

Cosa si può fare se, a seguito di segnalazione effettuata alla A.S.L. competente (con telegramma) in merito alla inosservanza in un cantiere edile delle norme di cui al D. Lgs. 81/2008, questa non provveda a fare un sopralluogo?

Domanda n°41

Quali sono le principali attenzioni che il C.S.P. e il C.S.E. devono avere prima e durante i lavori in cantiere (per non incorrere in facili sanzioni) in base al D. Lgs. 81/2008.

Domanda n°40

Nel caso in cui è stato nominato il capo cantiere "lo stesso è capocantiere in altri cantieri" (il preposto non è stato nominato - Pos 2007). Il capocantiere è anche l'addetto alla gestione dell'emergenza. Di norma non si dovrebbe assentare, nel caso cio’ accadesse cosa dovrei fare per evitare cio’?

Domanda n°39

Lavori di manutenzione ordinaria in un appartamento: pavimenti, etc... + impianto elettrico. Impresa appaltatrice una, ma presumibilmente la revisione dell'impianto elettrico sarà data in subappalto. E' necessario il P.S.C. o si può ovviare con il piano sostitutivo? Nel comune di Bologna, dove si svolgeranno i lavori sembra sia necessario in ogni caso fare comunicazione alla A.S.L. per quanto riguarda il rischio elettrico. E’ plausibile?

Domanda n°38

La nomina del Coordinatore spetta sempre al committente? Se non c'è alcuna delega in assoluto al Direttore dei lavori come responsabile dei lavori, la responsabilità della mancata notifica in capo a chi rimane? Si premette che nel caso specifico è stato solo formalmente dato inizio ai lavori ma di fatto il cantiere non è aperto.

Domanda n°37

Nel P.S.C., nel caso di assenza della stima della sicurezza, quale è la sanzione a cui va incontro il Coord. in fase di progettazione e quello in fase di esecuzione?

In assenza di coord. in fase di esecuzione chi analizza il P.O.S. redatto dall'impresa? Il Direttore dei lavori ha qualche responsabilità in merito?

Domanda n°36

Quali requisiti debbono possedere i soggetti che organizzano corsi per addetti antincendio in attività a rischio basso, medio ed alto?

Domanda n°35

Per un lavoro sono Progettista, Direttore dei lavori e calcolatore strutturale. Se il committente non nomina il Responsabile dei lavori, io come Direttore dei lavori sono responsabile se succede qualche incidente?

Domanda n°34

L’allegato XIV al D. Lgs. 81/2008 impone un corso di aggiornamento di 40 ore con cadenza quinquennale. A mio modesto avviso, chi è in possesso di un attestato di frequenza al corso antecedente al 15.04.2003 (attestato di corso per Coordinatori della sicurezza nei cantieri rilasciato da più di 5 anni) deve effettuare il corso di 40 ore di aggiornamento. Nelle more non può svolgere le funzioni di Coordinatore.

Domanda n°33

Segnalazione guasti sito: la home page è commentata in lingua spagnola …

Domanda n°32

Ho dei dubbi circa il D.U.V.R.I. introdotto dalla legge 123 del 3 agosto 2007: Viene elaborato insieme dal datore committente e dalla ditta appaltatrice? Sostituisce o è un'integrazione di qualche altro documento di valutazione dei rischi? Modifica l'art. 7 del D. Lgs. 626/94 nel senso che introduce un documento scritto?

Domanda n°31

Vorrei sapere ogni quanto tempo bisogna aggiornare i corsi di formazione per gli addetti antincendio?

Domanda n°30

Sono il Coordinatore in fase di esecuzione. Ho fatto la richiesta di aggiornamento del P.O.S., chiedendo anche che mi venissero consegnati a me i P.O.S. delle eventuali ditte appaltatrici, mi è stato risposto che non c’è nessun articolo che lo impone e che non è tenuta (l'impresa) a consegnarmi i P.O.S. che invece saranno comunicati al Responsabile del procedimento. Cosa devo fare a questo punto?

Domanda n°29

Eventuali inosservanze delle norme sulla sicurezza da parte dell'impresa esecutrice dei lavori, nel caso in cui sia stato nominato il Responsabile dei lavori (coincidente, tra l'altro, col DD. LL), ma non con il Coordinatore per l'esecuzione perché legittimamente non previsto, le relative sanzioni a chi saranno comminate?

Domanda n 28

In merito alla formazione necessaria per i datori di lavoro che intendono svolgere direttamente il R.S.P.P., il corso può essere tenuto da qualsiasi tecnico iscritto all'albo professionale che quindi potrà rilasciare la relativa attestazione? Ogni quanti anni il datore di lavoro deve fare l'aggiornamento e con quante ore di lezione?

Domanda n°27

Vorrei sapere se le 40 ore di aggiornamento ai sensi del D. Lgs. 81/2008 da espletare nei 5 anni si svolgeranno 8 ore ogni anno, tipo la giornata del 18 Settembre, o si possono svolgere le rimanenti ore anche in 4 giornate consecutive?

Domanda n 26

Per lavori di finitura interna di un appartamento inserito un una U.M.I. del P. di R. i cui lavori sono sospesi per mancanza di fondi e per il mancato accordo tra i condomini, il committente proprietario che vorrebbe riprendere i lavori, a proprie spese (per il completamento del proprio appartamento), a quali compiti è tenuto ad assolvere nell'ambito della sicurezza? Qual'è la tipologia di cantiere "più corretta" tenendo conto che oltre all'impresa che si occuperà di lavori edili (tramezzi, intonaco, pavimenti e rivestimenti, ecc.) occorrerà anche l'impiantista idrico sanitario nonché quello elettrico? Io credo che siamo di fronte ad una tipologia di cantiere in cui occorre un po’ tutto; P.S.C., Coordinatore in esecuzione, ecc.

L'impiantista (non al servizio dell'unica impresa) che fattura il proprio lavoro è un lavoratore autonomo? Scatta dunque l'obbligo di cantiere con più di due imprese secondo il D. Lgs. 81/2008?

Domanda n°25

Sono Coordinatore in fase di esecuzione. Vorrei sapere come posso formulare la richiesta di aggiornamento del P.O.S. della ditta appaltatrice e quelli delle ditte subappaltatrici?

Domanda n°24

Entro fine luglio dovrò consegnare il P.S.C. e che entro questa data è ancora valido il precedente doc. dei rischi, giusto? Poiché per questo progetto dovranno attendersi i finanziamenti, il Coordinatore, qualora volesse ricontrollare il P.S.C., prima dell'inizio dei lavori e modificarlo, è possibile?

Domanda n°23

In un cantiere l'impresa ha montato il ponteggio lato strada senza la mantovana, oltretutto prevista nella redazione del Pimus, mettendo invece una rete su tutto il ponteggio stesso. E' sufficiente tale rete per la caduta di materiali dall'alto o c'è un altro sistema per evitare lo smontaggio del ponteggio per l'inserimento della mantovana?

Domanda n°22

Svolgo la funzione di C.S.E. su un cantiere iniziato il 18/07/2008. In una visita ispettiva mi è stata contestata la seguente violazione (art.92, c.1 lett. A D. Lgs. 81/08) "utilizzo di energia elettrica in assenza di regolare impianto” (art.267 del D.P.R. 547/55) impresa appaltatrice. Durante il controllo nessun lavoratore utilizzava apparecchi elettrici.

Domanda n°21

In una visita ispettiva mi è stata contestata la seguente violazione (art.92, c.1l lett. A D. Lgs. 81/08) "occupazione di un lavoratore in assenza di visita medica preventiva" assunto la stessa data della visita ispettiva da un prestatore di mano d'opera (subapp. con importo inferiore all’appalto e quindi senza obbligo di autorizzaz., arrivato sul cantiere poco prima della visita ispettiva e senza comunicazione al C.S.E.).

Domanda n°20

Se inizio un cantiere e l'impresa non ha provveduto al montaggio del quadro elettrico di cantiere e successive comunicazioni e verifiche inerenti tale adempimento, quali sono le sanzioni in cui ricorre il Coordinatore in fase di esecuzione?

Domanda n°19

A che titolo i Carabinieri possono accedere all’interno di un cantiere edile?

Domanda n°18

Nel nuovo testo unico non riesco a trovare le disposizioni dell'art. 96-bis, ex D. Lgs.626/94.

Sono ancora valide?

Domanda n°17

Se in un cantiere non ricorrono le condizioni per la nomina del Coordinatore in fase di progettazione ed esecuzione (anche a lavori iniziati) l'impresa deve presentare al R. L. oltre al P.O.S. anche il P.S.S.?

Domanda n°16

...ciò vuol dire che dal momento in cui l'impresa esecutrice dei lavori, che ha redatto apposito P.O.S. e che ha eseguito i lavori termina di lavorare su tale cantiere, il Coordinatore per l'esecuzione ha terminato il suo incarico, indipendentemente dal fatto che il committente chiamerà altre imprese, anche dopo molto tempo, per eseguire i lavori di rifinitura interni tipo pavimenti, ed altre rifiniture! In sostanza il Coordinatore termina quando termina il suo lavoro quando termina l'impresa esecutrice?

Domanda n°15

Sono Coordinatore in fase di esecuzione per dei lavori di costruzione di un’abitazione. I lavori sono quasi completamente terminati, mancano poche rifiniture interne. Anche alla luce del nuovo D. Lgs. 81/08 quando il mio incarico si può ritenere concluso e quindi quando terminano le mie responsabilità? Se tali lavori restano in sospeso per mesi o addirittura anni posso io rimanere responsabile come Coordinatore, magari per anni?

Domanda n°14

In un cantiere in cui è prevista una sola impresa, un’entità presunta inferiore ai 200 U/G e in cui non sussistono lavori che comportano particolari rischi elencati all’allegato II della 494/96, il committente o resp. dei lavori può non incaricare il Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione. Il committente è comunque obbligato a incaricare il Coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione? Se si, il C.S.E. dovrà redigere lui il P.S.C.?

Domanda n°13

Dovendo redigere un Piano di Sicurezza oggi 02/07/2008 devo attenermi al nuovo testo unico o posso utilizzare la 494?

Domanda n°12

Come è cambiato l'iter formativo per R.S.P.P. con il D. Lgs. 81/2008? Occorre sempre seguire i moduli A-B-C?

Domanda n°11

Come bisogna regolarsi in merito all'ex art.10, c.4 del D. Lgs. 494/96? Se l'amministrazione comunale ha nominato un proprio dipendente con idonei requisiti di Coord. prima dell'approvazione del D. Lgs. 81/2008, può procedere senza problemi? Dopo l'approvazione del D. Lgs. 81/2008 come dovrebbe regolarsi visto che il l’art.10, c.4, è magicamente sparito?

Domanda n°10

Il Direttore dei Lavori per fare il Responsabile dei Lavori deve avere fatto il corso da Coordinatore, oppure no?

Domanda n°9

Nel cantiere in oggetto era previsto anche il P.S.C. ed il coordinamento in fase di esecuzione, inoltre il Responsabile dei Lavori era il committente. Adesso deve nominare il D. L., oppure no?

Domanda n°8

Devo iniziare dei lavori a distanza di un anno dalla notifica preliminare, la devo rifare? Se si, la devo fare ai sensi del nuovo testo unico?

Domanda n°7 (antecedente al D. Lgs. 81/2008)

Per quanto riguarda i genitori che accompagnano i figli a scuola e che prendono parte alle riunioni con i docenti, si rende necessaria una specifica formazione sui rischi presenti nella scuola o non è necessaria?

Domanda n°6 (antecedente al D. Lgs. 81/2008)

In merito alla formazione per Datori di Lavoro (D.M. Gennaio 1997), per un minimo di 16 ore: i Datori di Lavoro sono tenuti a seguire dei corsi di aggiornamento? (es: per chi ha un attestato datato 2000, oppure 1996).

Domanda n°5 (antecedente al D. Lgs. 81/2008)

Posto che è necessario valutare il rischio derivante dall'esposizione al rumore, quando ciò è possibile senza ricorrere ad una perizia fonometrica?

Domanda n°4 (antecedente al D. Lgs. 81/2008)

Se all'interno di un'azienda sono presenti oltre ai suoi dipendenti anche lavoratori di un'impresa in appalto, per quali lavoratori è previsto l'obbligo di esporre il tesserino?

Devono esporlo solamente i dipendenti dell'impresa in appalto o tutti i lavoratori?

Domanda n°3 (antecedente al D. Lgs. 81/2008)

Una ditta ha tre sedi operative (negozi) ed in ognuna lavora una persona. Il Datore di Lavoro è R.S.P.P., Addetto all'antincendio e al Pronto Soccorso, ma non è mai presente sui luoghi di lavoro. E' necessario che anche ai tre lavoratori venga impartita la formazione per Addetti all'antincendio e Pronto Soccorso?

Domanda n°2(antecedente al D. Lgs. 81/2008)

Qualora il numero di uomini giorno è inferiore a 200 e nelle lavorazioni concorrono un impresa edile e un impiantista, che da contratto non operano contemporaneamente, in tal caso è necessario redigere il P.C.S e relativa nomina del Coordinatore per l'esecuzione?

Domanda n°1 (antecedente al D. Lgs. 81/2008)

Per una D.I.A. il Comune mi chiede di allegare secondo l'art. 90 T. U. la seguente documentazione, oltre al D.U.R.C. ed al certificato C.C.I.A.A., anche: dich. prev. del Progett. circa l'obbligo del P.S.C., dich. dell'imp. relat. al contr. colletivo., dich. dell'imp. circa l'organico med. annuo distinto per qualifica, autocert. dell'imp. sul possesso dei requisiti previsti dall'alleg. XVII; Al Comune a cosa serve tutta questa documentazione?

 

 

Top
FORMARE NON E' INFORMARE | To teach is to touch the heart and impel it to act